Gestione rifiuti e sostenibilità al centro del dibattito Ona

Gestione rifiuti e sostenibilità al centro del dibattito Ona

MONTALTO UFFUGO – (Comunicato stampa) Si è concluso con un successo oltre le previsioni il convegno “La gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti” dello scorso 13 maggio a Montalto Uffugo organizzato dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) presso la sede dell’IPSIA-ITI nell’ambito del progetto ambientale Conoscenza e Tutela della Salute ambientale. Hanno partecipato rappresentanti di associazioni e delle istituzioni, alla presenza di studenti molto attenti ed interessati.

Ha aperto i lavori la moderatrice prof.ssa Rosaria Ginese che nel presentare gli ospiti ha ringraziato il dirigente scolastico Mariarosa De Rosa per aver sostenuto le iniziative dell'ONA Cosenza mirate al potenziamento dell'offerta formativa della scuola nonchè ad offrire agli studenti opportunità di studio e di riflessione su temi sempre più attuali ed importanti nel campo della salute ambientale. Importanti ed innovative negli argomenti le relazioni dei due relatori, l’ing. Giovanna Terranova, giovane collaboratrice dell’ONA, che ha brillantemente esposto la strategia dei rifiuti zero, e dell’ing. Infusini che ha posto l’accento sulla necessità di utilizzare il trattamento meccanico biologico a freddo dei rifiuti indifferenziati, cioè del rifiuto che rimane a valle della raccolta differenziata, processo che consente di recuperare altri materiali riciclabili come carta, metalli, plastiche e vetro, e di produrre un compost di seconda qualità, riducendo al minimo il residuo non recuperabile da conferire in discarica. “Invece oggi in Calabria – ha spiegato Infusini -, come si evince dal recente Piano Regionale Rifiuti approvato dal consiglio regionale il 19.12.2016, quei pochi ed insufficienti impianti di TMB o producono CDR (combustibile da rifiuti) per alimentare gli inceneritori bruciando, di fatto, una materia prima-seconda riutilizzabile in ulteriori cicli di produzione, oppure effettuano solo la rimozione dei materiali incombustibili e la biostabilizzazione con successivo smaltimento in discarica del residuo”.
Per il comune di Montalto era presente l’assessore all’ambiente Bianca Verbeni che ha dato informazioni sul contenuto del nuovo progetto del piano di gestione dei rifiuti comunali e sulle problematiche derivanti dall’abbandono dei rifiuti da parte di cittadini incoscienti.
A concludere i lavori il sindaco di Saracena Albino Gagliardi che ha illustrato la sua esperienza ormai consolidata di gestione autonoma del ciclo dei rifiuti, affidata ad un’azienda speciale di diritto pubblico formata da giovani del luogo, raggiungendo percentuali di raccolta differenziata che supera il 70%. In tal modo a Saracena i rifiuti sono diventati veramente una risorsa, essi vengono venduti (plastica, vetro, alluminio, carta) ad apposite aziende consentendo di recuperare risorse finanziarie e far pagare di meno il servizio ai cittadini rispetto all’affidamento all’esterno del servizio. Un modello che Gagliardi sta esportando verso altri comuni che vogliono seguire questo virtuoso esempio.
Appuntamento al prossimo convegno ONA sempre a MontaltoUffugo venerdi 19 maggio ore 10:30 improntato sul tema “Il pericolo Sismico in Calabria”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners