Giovani e Agricoltura, a Luzzi con il presidente Oliverio

Giovani e Agricoltura, a Luzzi con il presidente Oliverio

LUZZI - “L’agricoltura continua ad essere il pilastro fondamentale dell’economia calabrese ed oggi può essere una opportunità di allargamento, d’innovazione e di capacità di competere sui mercati interni ed internazionali”. E’ quanto ha sottolineato, tra l’altro, il Governatore della Calabria, Mario Oliverio, a Luzzi, nel corso del convegno organizzato nell’ambito della prima edizione della “Festa dei Giovani Democratici”.  Filo conduttore della manifestazione, promossa ed organizzata dal circolo luzzese di GD e svoltasi nell’area dell’ex Fornace Dima, è stato il tema “I giovani e l’agricoltura”. A far da cornice all’evento un’esposizione di mezzi ed attrezzature agricole, giochi popolari, buona musica e stand gastronomici il cui ricavato sarà destinato a favore dei progetti di sostegno per la Pubblica Istruzione e Politiche Sociali del municipio luzzese. “Pensiamo che l’agricoltura sia il motore dell’economia della Calabria e noi giovani la forza e la base di ciò.

Un impiego in questo settore - ha affermato il segretario dei Gd di Luzzi, Mattia Lupinacci, nell’introdurre i lavori del convegno coordinato da Mario Piluso - non rappresenta soltanto un’alternativa occupazionale per i giovani ma potrebbe trasformarsi in una delle più importanti attività lavorative della nostra regione”. Dopo i saluti del sindaco Umberto Federico, si sono susseguiti gli interventi del segretario regionale dei GD e del rappresentante della federazione provinciale, Mario Valente e Pasquale Villella, del segretario provinciale del PD, Luigi Guglielmelli, dell’assessore comunale Graziella D’Acri, dei consiglieri regionali Antonio Scalzo, Giuseppe Aieta e Mauro D’Acri e della parlamentare Enza Bruno Bossio, i quali si sono soffermati sugli aspetti tecnici e politici del tema al centro del convegno. “Oggi l’agricoltura rappresenta finalmente il settore dell’innovazione. Un settore, quello del comparto agricolo -  ha aggiunto tra l’altro Enza Bruno Bossio - che in Calabria da più PIL. Ed i giovani possono essere protagonisti di quella che si dice l’agricoltura 4.0”. Le conclusioni sono state affidate al presidente Mario Oliverio.” Noi riteniamo che bisogna aprire spazi anche e soprattutto ai giovani nel settore dell’agroalimentare. Proprio per questo - ha ricordato il presidente della Regione - nel PSR abbiamo programmato risorse importanti. Adesso stiamo lavorando per la definizione di una banca delle terre pubbliche da mettere a disposizione dei giovani grazie ad una legge approvata dal consiglio regionale: terreni inutilizzati che possono essere messi a frutto”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners