Partita col botto la XVII Stagione di TeatroMusica a Morano Calabro

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Partita col botto la XVII Stagione di TeatroMusica a Morano Calabro

MORANO CALABRO – È iniziata col botto la XVII Stagione di TeatroMusica all’auditorium comunale “Massimo Troisi”, forte del grande impegno profuso dagli organizzatori, Franco Guaragna nelle vesti di direttore artistico e l’intera compagnia de L’Allegra Ribalta presieduta da Massimo Celiberto, in sinergia con il Comune di Morano, l’Ente Parco Nazionale del Pollino e i numerosi sponsor che da anni promuovono e sostengono la stagione. In campagna abbonamenti oltre 120 sono state le tessere vendute per assicurarsi il posto alle 14 rappresentazioni di teatro e musica di questa nuova esaltante stagione che ha alzato il sipario il 29 ottobre scorso.

Ad inaugurare con successo la XVII Stagione di TeatroMusica è stato uno spettacolo-tributo dedicato al grande Nino Taranto dalla compagnia napoletana “Antonio Merone”. Il teatro ha lasciato poi spazio alla musica con il concerto del coro polifonico “Amici Cantori” di Brindisi, domenica invece è stata la volta della compagna salernitana “La Proposta” che con la commedia “Le Presento i miei” ha affrontato con brillantezza e profondità il tema dell’omosessualità. Il nuovo appuntamento, previsto per domenica 19 novembre alle 18,30, è “L’Amore sentimentale” scritto e diretto da Paola Califano. In scena ci saranno gli attori della compagnia napoletana “Luci sul palco”; la storia è quella di Leone, un uomo burbero e avaro che, rimasto vedovo da due anni, con un figlio diciannovenne, suo cognato e sua sorella zitella, decide di “acquistare” una donna dell’Est come sua legittima sposa. Nonostante i suoi parenti ed il figlio si oppongano, la bella polacca arriva a casa ed ovviamente pretenderà di vivere la vita che ha sognato, cioè ricca di agi e di benessere. Una serie di colpi di scena divertenti ed esilaranti porteranno il pubblico a compenetrarsi in una storia assolutamente attuale e molto divertente perché​ tra la bella moglie e la sfigata zitella, si instaurerà un rapporto di complicità per la sopravvivenza di tutti. Un colpo di scena finale darà il giusto pepe alla storia. “Siamo una compagnia di attori (13 elementi) ormai rodata da tre anni - spiegano dalla compagnia Luci sul palco - precisando che il lavoro è in napoletano, è comico e gioca sui temi della disgrazia e della dedizione. I personaggi de “l’amore sentimentale”  saranno Alberto Pagliarulo, nel ruolo di Leone, Paola Califano nel ruolo di Mena, sua sorella zitella, Cristina Del Grosso nel ruolo di Pavla, bella donna polacca che sposata per procura dal protagonista, Armando Costagliola nel ruolo di Ciro, cognato “innocente” che non ha ancora provato le gioie del sesso nonostante la sua non più giovane età, fratello della compianta moglie di Leone,  ed Emanuele Guarino, diciannovenne figlio di Leone, ribelle e irriverente come quasi tutti i giovani di oggi.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners