Indagati 33 insegnanti per falso ideologico

COSENZA - La procura della repubblica di Cosenza, al termine di una complessa ed articolata attività investigativa condotta dai carabinieri del comando compagnia di Cosenza, nella mattinata odierna ha concluso le indagini nei confronti di 33 insegnanti, ritenuti responsabili del reato di falsità ideologica commessa dal privato e falsità materiale in atto pubblico.
Le indagini - avviate dai militari dell’arma nell’ottobre del 2016 - hanno consentito di accertare un sistema, diffuso sull’intero territorio nazionale, volto alla falsificazione ed all’utilizzo di diplomi apparentemente rilasciati da istituti magistrali statali e paritari della provincia di Cosenza, nonché da scuole di specializzazione per l’insegnamento di sostegno agli alunni portatori di handicap, concessi dall’“istituto nazionale scuole e corsi professionali” di Cosenza.

Arrestato 29enne per matrattamenti in famiglia

COSENZA - Nella giornata di ieri personale U.P.G.S.P., Squadra Volante, della Questura di Cosenza, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.A. di anni 29, perché responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. Nello specifico perveniva a questa Sala Operativa la richiesta di aiuto da parte dei genitori conviventi di M.A. Prontamente intervenuti sul posto, gli uomini della Polizia di Stato riscontravano l’ennesimo episodio di violenza domestica che si era consumato all’interno delle mura domestiche.

Cambio al vertice Provinciale dell'Arma: Ottaviani cede il Comando a Sutera

COSENZA - Completato il biennio di comando il Colonnello Fabio OTTAVIANI lascia oggi il Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza per assumere in Roma le funzioni di Direttore di Divisione del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Ministero dell'Interno, dove si occuperà della collaborazione tra le polizie dei paesi europei dell'area Schengen.
Questa mattina nel corso di un cordiale incontro con la stampa il Col. OTTAVIANI ha salutato la cittadinanza presentando il nuovo Comandante Provinciale: il Tenente Colonnello Piero SUTERA.

Polizia impegnata nei controlli del territorio. Arrestato 43enne

COSENZA - La Polizia di Stato, nell'ambito dei controlli straordinari del territorio, predisposti in sede di tavolo tecnico ed in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Giancarlo Conticchio, presta costante attenzione alle aree soggette alla consumazione di reati che minano sensibilmente la percezione di sicurezza da parte dei cittadini.
Lo sforzo e l’impegno profuso nel controllo del territorio, dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico coadiuvato dal personale del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale dà i suoi frutti.

Prodotti per la scuola pericolosi sequestrati dai finanzieri

COSENZA - In concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Cosenza hanno avviato controlli sulla sicurezza dei prodotti in vendita e destinati in particolare a studenti.
Nel corso di un controllo effettuato presso una grande struttura commerciale cosentina sono risultati posti in vendita migliaia di articoli privi delle informazioni obbligatorie previste dal Codice del Consumo e potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore.

Imprenditore alberghiero arrestato per bancarotta fraudolenta

COSENZA - I militari del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Cosenza, nell’ambito delle indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Cosenza, hanno eseguito una misura cautelare personale nei confronti di un imprenditore cosentino operante nel settore degli Hotel di lusso, per il delitto di bancarotta fraudolenta previsto e punito dall’articolo 216 e 223 R.D. 16 marzo 1942 nr. 267 (Legge Fallimentare).
Contestualmente, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria hanno eseguito un sequestro preventivo di circa 2 milioni e mezzo di euro nei confronti di tre società gestite dal medesimo imprenditore.

Imprenditore "dimentica" di dichiarare redditi per oltre mezzo milione di euro

COSENZA - I finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza hanno scoperto un imprenditore cosentino, che negli anni dal 2011 al 2015 ha omesso di dichiarare al fisco redditi per oltre mezzo milione di euro ed ha omesso di versare imposte per oltre centomila euro.
Rilevato che lo stesso, per alcuni anni, manifestava un tenore di vita superiore rispetto ai redditi dichiarati, veniva avviata una specifica attività di verifica fiscale attraverso l’accesso presso la sede legale della società allo stesso riconducibile e l’effettuazione degli accertamenti bancari.

Maxi operazione antidroga a Cosenza. Sgominata banda di spacciatori

COSENZA - Si comunica che dalle prime ore di questa mattina agenti della Questura di Cosenza e finanzieri della locale compagnia della Guardia di Finanza stanno eseguendo due distinte ordinanze cautelari, disposte dal Giudice per le indagini preliminare del locale Tribunale su richiesta di questa Procura.
L’operazione Ovuli Itineranti è stata condotta dai finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza, sotto la stretta direzione della Procura della Repubblica di Cosenza, nei confronti di un gruppo di persone ritenute responsabili, a vario titolo, di usura, spaccio di sostanze stupefacente e furti. L’operazione ha portato all’esecuzione di 4 misure cautelari personali e di varie perquisizioni locali, effettuate con l’ausilio delle unità cinofile del Corpo, nonché a trarre in arresto, lo scorso mese di Marzo, due spacciatori che avevano ingerito ovuli imbottiti di eroina.

Controlli sul territorio, arrestata donna per possesso di droga

COSENZA – (Comunicato stampa) Continuano in modo serrata i controlli effettuati dalla Polizia di Stato nell’intera Provincia Cosentina. Controlli accurati ed a 360 gradi quelli effettuati dagli uomini del Questore della Provincia di Cosenza Giancarlo Conticchio. Aree urbane, montane e lidi balneari vengono costantemente monitorati con l’impiego sia di personale della Questura che dei Commissariati Distaccati e l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Settentrionale, Unità Cinofile della Questura di Vibo Valentia ed all’occorrenza anche degli artificieri.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners