Controlli a Corigliano e Rossano, 5 persone denunciate

CORIGLIANO - La Polizia di Stato continua nella sua azione di contrasto al fenomeno della criminalità in area ad alta densità criminale dei comuni di Corigliano Calabro e Rossano per attenzionare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, del reato di stalking e dello sfruttamento della prostituzione con controlli straordinari del territorio voluti dal Questore della provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio.

La Polizia seda una rissa e denuncia 4 persone

COSENZA - Nella serata di ieri, personale della Polizia di Stato, ha denunciato in stato di libertà C.R. di anni 36, M.A. di anni 39, L.C. di anni 39 e A.F. di anni 45, tutti maschi e di nazionalità Romena, per rissa.
Personale della Questura di Cosenza, diretta dal Questore Giancarlo Conticchio, mentre si trovava a diporto in questa via Guido Dorso interveniva per sedare una furiosa rissa scoppiata tra quattro persone.
L’Agente della Polizia di Stato intervenuto, libero dal servizio, cercava da subito di dividere i quattro e allertava il 113 che immediatamente inviava sul posto un equipaggio della Squadra Volante.

Arrestato 29enne per matrattamenti in famiglia

COSENZA - Nella giornata di ieri personale U.P.G.S.P., Squadra Volante, della Questura di Cosenza, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.A. di anni 29, perché responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. Nello specifico perveniva a questa Sala Operativa la richiesta di aiuto da parte dei genitori conviventi di M.A. Prontamente intervenuti sul posto, gli uomini della Polizia di Stato riscontravano l’ennesimo episodio di violenza domestica che si era consumato all’interno delle mura domestiche.

Arrestato pericoloso ricercato internazionale a Corigliano

CORIGLIANO CALABRO – La Polizia di Stato continua nella sua azione di contrasto alla criminalità, con controlli straordinari su tutto il vasto territorio provinciale.
Nella tarda serata di ieri, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Rossano unitamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, hanno tratto in arresto il cittadino serbo B. Z. classe 82 gravato da un mandato di cattura internazionale.

La Polizia dichiara guerra agli automobilisti sotto effetto di droghe

COSENZA - La Polizia di Stato continua, in città e nell’intero territorio provinciale, i servizi di contrasto su strada al fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.
Nella notte di domenica 22, infatti, tre pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Cosenza, unitamente ad un medico e altro personale dell’Ufficio sanitario della Questura, hanno effettuato nelle principali zone di aggregazione ad elevata densità di locali notturni di Cosenza, mirati controlli volti a prevenire e contrastare i pericoli scaturenti dalla guida di chi ha precedentemente assunto alcol o sostanze stupefacenti.

Polizia impegnata nei controlli del territorio. Arrestato 43enne

COSENZA - La Polizia di Stato, nell'ambito dei controlli straordinari del territorio, predisposti in sede di tavolo tecnico ed in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Giancarlo Conticchio, presta costante attenzione alle aree soggette alla consumazione di reati che minano sensibilmente la percezione di sicurezza da parte dei cittadini.
Lo sforzo e l’impegno profuso nel controllo del territorio, dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico coadiuvato dal personale del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale dà i suoi frutti.

Tentano furto di autovettura, arrestati due pregiudicati

COSENZA - La Polizia di Stato, nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio disposto dal Questore Dr. Giancarlo CONTICCHIO, ha effettuato, nel capoluogo, numerosi servizi volti a prevenire e reprimere il fenomeno dei reati predatori in genere; sono state altresì effettuate numerose perquisizioni domiciliare a carico di soggetti sospettati di essere autori di furti, rapine, scippi e reati inerenti le armi e gli stupefacenti.

Controlli maggiori sull'uso del telefono alla guida

COSENZA - La Polizia di Stato ha intensificato i servizi di prevenzione e contrasto alle violazioni al Codice della Strada, che mettono in pericolo la sicurezza della circolazione e l’incolumità degli utenti alla strada.
In particolare, la Questura di Cosenza con le unità operative della Squadra Volanti, del Reparto Prevenzione Crimine e della Polizia Stradale, come voluto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, intensificherà i servizi già in atto per sanzionare le violazioni all’art. 173 comma 2 e 3 bis del CdS, specificatamente l’uso del cellulare mentre si è alla guida di un autoveicolo.

Lotta alla prostituzione. La Polizia multa clienti e meretrici

CORIGLIANO - Prosegue il potenziamento, voluto dal Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio, dei servizi di vigilanza e controllo in alcune aree del territorio dei Comuni di Corigliano Calabro e Cassano all’Ionio, con particolare riguardo al contrasto del fenomeno della prostituzione, sulla Statale 106 e strade interconnesse.
Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di P.S. di Rossano unitamente a quello del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza individuava sulla SS 106, nr. 3 donne straniere, intente a prostituirsi e 3 uomini che, attirati dall’abbigliamento succinto e dall’inequivocabile comportamento delle meritrici, si erano fermati con l’autovettura.

Sbarchi a Corigliano, individuati e fermati 3 pericolosi scafisti

CORIGLIANO - Prosegue incessantemente l’attività di contrasto al fenomeno del traffico di esseri umani dal Nord Africa da parte di questo Ufficio di Procura e delle forze di polizia del territorio.
In particolare, nella tarda serata del 16 luglio 2017, al termine di una serrata attività di indagine avviata in seguito allo sbarco di nr. 918 migranti di varie nazionalità avvenuto la mattina precedente presso il porto di Corigliano Calabro dalla nave “FGS RHEIN” della Marina Militare Tedesca, la task force investigativa appositamente formata per far fronte al fenomeno degli sbarchi di migranti in quel porto, composta da personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza e da militari della Sezione Operativa Navale G.d.F. di Corigliano Calabro, supportata dalla Capitaneria di Porto del medesimo centro, con il coordinamento del Sost. Proc. Dott. Antonino IANNOTTA di questa Procura della Repubblica, guidata dal Procuratore della Repubblica Dott. Eugenio FACCIOLLA, ha proceduto al fermo di indiziato di delitto ex art. 384 c.p.p. nei confronti di:
FOFANA Bubakar, nato in Mali il 05.03.1992;
BRIMA Ishmail, nato in Sierra Leone il 26.10.1994;
KAMARA Abdul, nato in Sierra Leone il 28.02.1998,
ritenuti responsabili dei reati di cui agli articoli 81, 416, commi 1 e 6 c.p., all’art. 3 della L. 146/2006 in riferimento all’art 12, commi 1, 3 lett. a), b) c) e d), 3 bis e 3 ter del D.lgs. n. 286 del 1998 (perché, unitamente ad altri soggetti allo stato non identificati, si associavano al fine di organizzare il viaggio di migranti verso il territorio nazionale), nonché all’art. 12 del D.lgs. n. 286 del 1998 (favoreggiamento dell’immigrazione clandestina).

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners