CALCIO USIP - Il derby jonico va al Villapiana per 3-1 sul Trebisacce

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
CALCIO USIP - Il derby jonico va al Villapiana per 3-1 sul Trebisacce

CASTROVILLARI - E’ stato il Sabato di qualche conferma, ma anche di grandi sorprese. Iniziamo da chi ha ribadito quanto di buono si diceva sul suo conto prendendosi meritatamente la vetta della classifica. Il Villapiana batte per 3-1 il Trebisacce nel derby tra vicini di casa e continua la sua corsa a punteggio pieno: il fatto che abbia anche una gara da recuperare (mercoledì 8 Novembre sul campo di Rende contro i Medici FC) avvalora la tesi che, con il cannoniere Partepilo ancora a segno, la BSV possa rientrare a pieno titolo nel novero delle pretendenti alla vittoria finale.

I trebisaccesi cadono comunque a testa alta e meritano l’onore delle armi primo perché non hanno fra i loro obiettivi quello di lottare per il primato e secondo perché hanno onorato l’impegno e tenuto testa ad un avversario oggettivamente più quotato. La rete di Campanella aveva anche riaperto il match sul 2-1 e solo nel recupero l’ottimo Serrago, autore di una doppietta, ha spazzato via ogni residuo dubbio sull’esito finale. Fossimo nelle altre formazioni che vogliono provare a vincere il campionato, non commetteremmo l’errore di sottovalutare il Villapiana in quest’ottica. Siamo solo alla quarta giornata, d’accordo, ma i segnali sono evidenti in questo senso. Passando alla prima sorpresa (diremmo mezza sorpresa), ecco la caduta del Terranova in quel di Fuscaldo, non tanto per l’avversario quanto perché una sconfitta della squadra di Smiriglia fa sempre notizia essendo merce molto rara. Un gol per tempo, con la firma si Zicarelli P. e Costanza, ha sancito il riscatto dei tirrenici dopo il capitombolo della settimana scorsa a Villapiana. Per i campioni uscenti uno stop su cui riflettere e da non bollare semplicemente come incidente di percorso. Perdere a Fuscaldo può starci anche perché la formazione di mister Carnevale se becca la giornata può essere una vera mina vagante, ma bisogna capire i motivi della sconfitta e soprattutto ripartire subito visto che nulla si può dare per scontato. Chi, a nostro avviso, realizza l’impresa della domenica è la squadra dei Medici 1988 presentatasi con gli uomini contati e sul campo di una delle squadre più in forma del momento, quel Cassano fino a ieri a punteggio pieno.   Invece le reti di Intrieri L. e di Fofana (poi espulso) hanno sbancato il Pietro Toscano consegnando ai cosentini una vittoria meritata soprattutto per la tenacia con cui hanno affrontato l’impegno. Molti si sarebbero rassegnati non dico alla goleada, ma certo non avrebbero considerato la sconfitta un disonore vista l’emergenza, invece Berardelli e soci hanno tirato fuori dal cilindro veramente una bella prestazione. Il Cassano, dal canto suo, ha deluso: se vuoi stare nei piani alti della classifica (leggi primi posti) non puoi steccare in queste occasioni. A dire il vero, le assenze non mancavano neanche nella formazione di patron Caruso ma ci sembra troppo poco per giustificare una prestazione senza dubbio opaca. Colpo del Roggiano che, guidato dal bomber Maritato autore anche ieri di una doppietta, espugna il campo del San Demetrio approfittando anche di un momento un po' così degli arbereshe. Per i gialloverdi di Valentino Miraglia valgono le stesse considerazioni fatte per il Fuscaldo: qualora la continuità fosse trovata nulla vieterebbe di includere la squadra tra le più forti del campionato. Aspettiamo conferme anche perché da qualche anno ormai il Roggiano si attesta nelle posizioni di alta classifica senza, però, riuscire a fare il definitivo salto di qualità. Nelle gare giocate di domenica fa molto rumore la roboante vittoria del S.Umile sul campo del Saracena, che pure aveva fatto bene fino a questo momento: il momentaneo pareggio di Di Leone Biagio è stato una goccia nel mare rappresentato dalla tripletta di Garofalo e dalla rete conclusiva di Martino. Pensiamo che la formazione di mister De Marco possa seriamente dire la sua quest’anno, specie dopo gli ultimi innesti, e intanto si porta ad una sola incollatura dalla capolista Villapiana. Primo cin cin stagionale per la Sinco che batte un Sibari che stenta a ritrovarsi dopo la vittoria iniziale contro il Saracena. Va bene la reazione con le reti di Gaudiano e La Grotta, ma non si possono prima prendere tre schiaffi per  imbastire una contro replica. La formazione di mister De Bernardo (autore di una doppietta) incarta una bella vittoria e prova a mettersi in carreggiata dopo un avvio un po' in sordina. Il discorso calza lo stesso molto bene se traslato alla Fiorito che va a cogliere il successo a Rende contro i Medici FC che così chiudono la classifica in attesa di recuperare la gara contro la capolista. La rete che ha deciso l’incontro è stata siglata nel primo tempo, dagli undici metri, da De Lio. Potrà la formazione di mister Capalbo rientrare tra le prime? Noi pensiamo che, almeno per adesso, debba solo puntare a migliorare condizione e intesa tra i nuovi. Riusciranno i Medici FC a fermare la marcia della capolista? Sembrerebbe una domanda scontata, ma noi con le certezze, di questi tempi, ci andremmo molto piano.

RISULTATI

 

A.S.Saracena

S.Umile Bisignano

1

4

BSV Villapiana

Trebisacce

3

1

Cassano Over 30

Medici Cosenza Calcio 1988

1

2

Fuscaldo Over 30

Sporting Terranova 2010

2

0

Medici Cosenza Calcio FC

Fiorito Bisignano

0

1

Over San Demetrio

Roggiano Over 30

1

2

Sinco Bisignano

Sibari Over 2014

3

2

CLASSIFICA

 

Società

G

P

BSV Villapiana

3

9

S.Umile Bisignano

4

8

Cassano Over 30

4

7

Sporting Terranova 2010

4

7

Roggiano Over 30

4

7

Fuscaldo Over

4

5

Medici CS 1988

4

5

Sinco Bisignano

4

5

Over San Demetrio

4

4

Saracena

4

4

Trebisacce

4

4

Fiorito Bisignano

4

4

Sibari Over 2014

4

3

Medici CS FC

3

1

 

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners