CALCIO UISP - Terranova pareggia, Cassano vince e vanno a pari punti

CALCIO UISP - Terranova pareggia, Cassano vince e vanno a pari punti

CASTROVILLARI - E ora la sosta: un po' di tempo per ricaricare le pile e soprattutto per mettere ordine nei primissimi posti della classifica grazie all’incombente recupero Cassano- Terranova. Per intenderci: non si può certo parlare di gara decisiva perché tante sono ancora le giornate e gli scontri diretti che disseminano il percorso fino al traguardo, ma è innegabile che chi vince (se un vincitore ci sarà visto che il pari non è certo risultato da scartare a priori) mette da parte un buon vantaggio in una fase cruciale della stagione. Intanto, la rosa delle pretendenti perde pezzi, come era ovvio che fosse con l’avanzare delle tappe: il S.Umile, perdendo la gara di Cassano, si chiama probabilmente fuori dalle velleità di vittoria finale senza nemmeno troppi demeriti. Andato in vantaggio con Perri e chiuso il primo tempo avanti, è stato raggiunto e superato nella ripresa grazie alle reti siglate per i biancoazzurri da De Luca e Giordano, non a caso due nuovi innesti di quest’anno.

Segno che è stato fatto un salto di qualità e che la posizione di classifica attuale non può definirsi casuale. Andare sotto in uno scontro diretto e riuscire a ribaltare la situazione non è impresa da tutti, certamente non ti riesce se non hai carattere. Pareggia il Terranova nell’altro scontro al vertice sul campo della Sinco Bisignano: un risultato che, alla vigilia, poteva anche essere ben accetto vista la difficoltà dell’incontro e il valore di un avversario che ha dimostrato di meritare i primi posti della graduatoria. Per lo svolgimento della gara, almeno dalla successione delle reti e degli eventi, qualche rammarico pare autorizzato. In vantaggio di due reti, la Sinco (veramente tenace la sua prova e per questo meritevole di molti elogi) è riuscita a raggiungere un insperato 2-2 pur se in inferiorità numerica per l’espulsione di Linardi a fine primo tempo. Non basta: la rete di Noia sembrava aver definitivamente assicurato i tre punti alla formazione ospite (va detto, con qualche assenza di rilievo) e invece Greco a dieci minuti dalla fine ha regalato un pari alla Sinco che è il giusto premio per la capacità di non mollare mai. Il punto in sé non è molto utile alla classifica della squadra di patron D’Alessandro, per il fatto che quelle davanti continuano ad essere troppe e le giornate si accorciano, ma nelle condizioni in cui il 3-3 è maturato francamente non si poteva proprio pretendere di più. Al netto del rammarico, invece, la politica dei piccoli passi in trasferta e per giunta in uno scontro diretto alla lunga potrebbe ben pagare per i terranovesi. Non si fanno male Villapiana e Fiorito chiudendo l’altro incontro clou della giornata sullo zero a zero: il dilemma del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno è ben forte per le due compagini. La vittoria avrebbe dato probabilmente uno slancio diverso al finale di stagione ma va detto che nulla è compromesso in chiave primo posto proprio in virtù dei tanti incroci che ancora devono verificarsi e di cui è francamente difficile prevedere l’esito. Tutte le formazioni di alta classifica devono andare avanti alla giornata facendo ben attenzione a non sottovalutare squadre che solo apparentemente non hanno nulla da chiedere: in quelle gare si nascondono altrettante insidie perché appare ormai chiaro che nessuno regala nulla in ossequio ad una lealtà che deve per forza essere di casa in un torneo amatoriale. Ci piace sottolineare il contesto molto sportivo e cordiale all’interno del quale si è svolta l’importante gara a testimonianza che la classifica non può (e non deve) far dimenticare i valori propri della manifestazione. Un sincero applauso a tutti i protagonisti. Il resto della giornata parla di un riscatto (tardivo?) del Fuscaldo che batte nettamente l’Audace che certo quest’anno non ha avuto molti momenti di gloria. Continua il momento d’oro del San Demetrio che va a vincere sul campo del Roggiano e mette nel mirino proprio la formazione gialloverde, ormai a un solo punto. Gli arbereshe rappresentano il classico esempio di chi, non avendo nulla da chiedere se non qualche soddisfazione, sta disputando un grande girone di ritorno prendendo punti a tutte le prime della classe e onorando al massimo la manifestazione. Bravi. Discorso che può valere per il Sibari, vincitore a Malvito per 3-2 e che ha fermato nel corso del suo cammino per ben due colte il Villapiana e per una volta il Terranova. Da quelle parti ancora si sentono le imprecazioni (sportive). E’ il bello del calcio. Alla ripresa del campionato Cassano – Fiorito e Villapiana – Fuscaldo sembrano le gare più interessanti di un campionato arrivato ormai alla fase decisiva.

RISULTATI 23 GIORNATA

 

AxB Malvito

Sibari Over 2014

2

3

Cassano Over 30

S.Umile Bisignano

2

1

Sinco Bisignano

Sporting Terranova 2010

3

3

BSV Villapiana

Fiorito Bisignano

0

0

Fuscaldo Over 30

Audace

4

1

Roggiano Over 30

Over San Demetrio

2

4

Medici Cosenza Calcio 1988

Medici Cosenza Calcio FC

   

 

CLASSIFICA

 

Società

G

P

Sporting Terranova 2010*

21

44

Cassano Over 30*

21

44

BSV Villapiana

22

43

Fiorito Bisignano

22

42

Sinco Bisignano

22

41

Fuscaldo Over 30

22

40

S.Umile Bisignano

22

38

Roggiano Over 30

22

35

Over San Demetrio

22

34

Sibari Over 2014

22

28

Medici CS 1988

21

22

Medici CS FC

21

12

Audace

22

11

AxB Malvito

22

9

 

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners