Liste Civiche: "Avevamo previsto il fallimento dei comitati di quartiere" In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Liste Civiche: "Avevamo previsto il fallimento dei comitati di quartiere"

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) «È proprio il caso di dire “nemo propheta in patria”, eppure in ogni sede, sia istituzionale che pubblica, noi delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione avevamo previsto il fallimento dei comitati di quartiere». Così scrivono in una nota Maria Antonietta Guaragna, Ferdinando Laghi e Giuseppe Santagada, Consiglieri Comunali delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari che aggiungono: «Un utile strumento di partecipazione democratica alla vita amministrativa, se solo fosse stato utilizzato in maniera corretta, che l’amministrazione a guida Lo Polito ha voluto svilire e non valorizzare adeguatamente. Una volta ottenuto l’effetto annuncio, come al solito, tutto è stato abbandonato, non coordinato e seguito; eppure c’era anche uno degli “assessori senza portafoglio” che ha contribuito, nella fase iniziale della vita dell’organismo, a dare seguito e corpo all’organismo rappresentativo, ma, evidentemente, non potendo tradurre in atti concreti le proposte offerte all’ente, si è defilata.

Anche il coordinatore dei comitati di quartiere, pur sapendo di non essere compiutamente rappresentativo di tutti i comitati, poiché due di questi non erano regolarmente costituiti, invece di adoperarsi per sollecitare l’amministrazione a risolvere il problema, ha contribuito a mantenere nel limbo le nuove organizzazioni.
Eppure, a ben vedere, i comitati di quartiere assolvono ad un importante ruolo di raccordo fra le istanze dei cittadini e l’amministrazione comunale, anche in fase di programmazione. Infatti hanno diritto ad essere preventivamente informati sugli atti attinenti la formazione dei bilanci comunali di previsione e consuntivo, nonché per ciò che concerne la pianificazione urbanistica e della rete commerciale, la gestione dei servizi pubblici erogati. Ma v’è di più! I comitati devono ricevere, entro gli stessi termini previsti per i Consiglieri Comunali, copia degli avvisi di convocazione dei Consigli Comunali e devono avere uno specifico spazio informativo all’interno del sito internet comunale; tutto ciò, come al solito, è rimasta lettera morta.
Eppure, nonostante i limiti operativi, i comitati hanno segnalato le varie problematiche dei relativi quartieri ed offerto soluzioni, ma sono stati ignorati e lasciati in balia del loro destino.
Noi delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione già nella discussione consigliare avevamo avvisato che, per come erano stati concepiti, i comitati avrebbero avuto serie difficoltà di funzionamento e, tra l’altro, avevamo osservato che una fase “transitoria” di quattro anni era francamente eccessiva e sarebbe stato sufficiente fare un primo riscontro circa l’effettiva operatività dopo un periodo di 12 mesi, o massimo 18! Ovviamente i nostri contributi non stati presi in considerazione dall’amministrazione Lo Polito. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti!
È fin troppo evidente che l’amministrazione Lo Polito, incassato l’effetto propagandistico immediato attraverso i titoli sui giornali, non ha mai seriamente sostenuto i comitati di quartiere e le loro funzioni. Restando sordo a tutte le richieste avanzate dalle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione, nonché alle istanze che pervenivano anche da alcuni presidenti e/o componenti dei comitati, al fine di modificare l’organizzazione degli organismi nelle sedi deputate.
Pertanto, non ci resta che sollecitare nuovamente l’amministrazione ad attivarsi in tempi brevissimi, affinché indica un Consiglio Comunale aperto ai rappresentati dei comitati quartiere, al fine di giungere ad una compiuta rimodulazione del regolamento ed alla individuazione dei rappresentanti di quartiere che ad oggi ne sono sprovvisti.
Sperando che anche questo ulteriore appello non rimanga inascoltato».

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners