A San Sosti spunta una possibile terza lista per le comunali

A San Sosti spunta una possibile terza lista per le comunali

SAN SOSTI - A poco meno di tre mesi dalle prossime Amministrative (si dovrebbe votare domenica 11 giugno), cominciano ad inseguirsi voci di probabili candidature. Ed a quelle possibili del sindaco in carica Vincenzo De Marco e del capogruppo di minoranza Luigi Sirimarco, che già si erano affrontati da avversari nel 2012, sembra che ce ne possa essere un’altra. È quella di Francesco Rimola, già candidato a consigliere ma non eletto nel 2012 nella coalizione vincente “Il Sole per San Sosti”, che ha deciso di rompere gli indugi. Già lo scorso mese di gennaio si parlava di possibili sorprese da parte di una terza lista sempre a connotazione civica.

Ora sembra che questa ipotesi prenda corpo. Proprio Francesco Rimola, che in un pubblico manifesto s’identifica come “candidato a sindaco”, ha deciso di convocare i sansostesi, oggi pomeriggio 16 marzo alle ore 17, presso un noto albergo cittadino. «Vista la grave condizione finanziaria del Comune – afferma lo stesso – voglio incontrare la cittadinanza per esaminare: la situazione economica e finanziaria delle casse comunali specificando debiti e crediti e parlando di come potrebbe essere possibile un risanamento». Verso le Amministrative 2017, dunque, Rimola vuole «tentare di cambiare qualcosa e per far questo occorre far capire – aggiunge – che essere liberi, conoscere e discutere concretamente le situazioni amministrative vuol dire in concreto possedere una nuova idea chiara, programmata e finalizzata». Passato, presente e futuro finanziario della cittadina del Pettoruto saranno dunque scandagliati da Rimola, che in questo quinquennio – in più di un’occasione – non ha risparmiato critiche all’attuale compagine che guida San Sosti. Probabile, dunque, un nuovo scontro a tre come nel 2012 quando la lista “Il Sole per San Sosti” vide l’elezione pur sofferta di Vincenzo De Marco per soli 81 voti di scarto (724 contro 643) rispetto al “Melograno” di Luigi Sirimarco, mentre “Porte aperte”, capeggiata da Raffaele Rosignuolo (157 consensi), non riuscì ad entrare nell’assemblea cittadina.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners