Anziana scippata a Trebisacce

TREBISACCE - Lo scorso giovedì 1 giugno una anziana donna è stata scippata in via Lisia a Trebisacce Paese, in un vicolo del popoloso quartiere “San Martino”, parte collinare della città.
Secondo il racconto delle due vicine con cui si trovava l’anziana donna, in una solita chiacchierata pomeridiana, intorno alle ore 19.30, un giovane sulla ventina si è avvicinato per chiedere informazioni inerenti al cimitero del paese sito a pochi metri dalla zona dell’accaduto.
Durante la veloce richiesta del ragazzo e la risposta da parte della signora, il primo gettandosi addosso le ha sfilato la catenina d’oro dal collo, dirigendosi tempestivamente verso la sua auto, dove ad attenderlo c’era una donna, per ripartire di corsa e dileguarsi nel nulla.

Incendio pomeridiano nel centro cittadino, intervengono i Vigili del Fuoco

SPEZZANO ALBANESE – Pomeriggio di fuoco a Spezzano Albanese. Intorno alle 15 di oggi, infatti, per cause ancora in corso di accertamento, è divampato un incendio dalle dimensioni estese, anche per il vento, nei pressi del centro abitato. Ad andare a fuoco sono state le sterpaglie di certi appezzamenti di terreno situati a ridosso di alcune abitazioni site in Via Skanderbeg, fra contrada Coscia e Via Plebiscito. Le prime fiamme pare siano state viste intorno alle 15 ma alle 17 si è reso necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco che, dopo essere stati allertati dai cittadini in evidente difficoltà, hanno dovuto domare le fiamme con gli idranti dell'autobotte.

Protesta nel centro di accoglienza di Mottafollone. Tre nigeriane denunciate per sequestro di persona

MOTTAFOLLONE - Nel primo pomeriggio odierno a Mottafollone, i militari della stazione carabinieri di San Sosti, su richiesta della centrale operativa della Compagnia carabinieri di San Marco Argentano, intervenivano, ripristinando la normalità, presso la sede distaccata della struttura di accoglienza migranti denominata  “Oasi degli Angeli”, gestita dalla cooperativa “Kairo’s”, avente sede legale in Sant’Agata di Esaro. Qui, a seguito di una manifestazione di lamentela, inscenata da alcune cittadine nigeriane, tutte con prole in tenera età, ivi ospitate, protestavano contro il mancato rilascio di alcuni documenti di identità ed una asserita irregolarità circa gli orari di somministrazione dei pasti, impedendo momentaneamente l’uscita dalla citata struttura della responsabile della medesima.

Auto in fiamme nella notte a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - Ancora fiamme durante la notte a Spezzano Albanese. Un'altra auto, secondo le prime ricostruzioni per ragioni dolose, è andata a fuoco nei pressi di Via Fera, nel bel mezzo della notte. Sono circa le 2.30, infatti, quando il fumo e le fiame attirano l'attenzione dei residenti che immediatamente lanciano l'allarme e cercano di spegnere il fuoco che, però, ha già assunto dimensioni ingestibili. Sul posto arrivano i carabinieri e i Vigili del Fuoco che lavorano per lungo tempo prima di domare completamente l'incendio.

Tentato omicidio, 42enne finisce in manette. Una questione di pascolo il movente

SAN DONATO DI NINEA - Una lite per il pascolo d’alcune capre su un terreno privato ha portato un uomo di 42 anni, (T. S. le sue iniziali) armato di coltello, a cercare di farsi giustizia da solo nei confronti d’un sessantenne. Per fortuna la presunta vittima è riuscita a divincolarsi ma il 42enne, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti - ora ai domiciliari con l’accusa di tentato omicidio - ha ferito, pur di striscio, la moglie dell’uomo (57 anni) ed il figlio (classe 1981). I feriti hanno dovuto rivolgersi alle cure dei sanitari e sono stati dichiarati guaribili in qualche giorno. I fatti nella tarda serata di venerdì, quando intorno alle ore 23 l’uomo - poi arrestato - si è introdotto, presumibilmente alticcio, nell’abitazione situata sulla strada che dal centro storico porta in montagna verso il rifugio di Piano Lanzo.

Denunciate due persone per gestione illecita di rifiuti pericolosi

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) I Carabinieri della Stazione di San Marco Argentano, coadiuvati da un equipaggio delle guardie eco-zoofile del posto, nell’espletamento di un servizio mirato alla prevenzione e repressione dell’abbandono di animali e di rifiuti sul territorio, nella giornata di ieri, in località “Manca castagna” di San Marco Argentano, notavano in un terreno la presenza di un cumulo di rifiuti che bruciava emanando fumo nero unitamente a cattivi odori, ed individuando i responsabili in V. S. 55enne pluripregiudicato e C. S. 53enne proprietaria del predetto terreno, entrambi sammarchesi che venivano deferiti in stato di libertà per aver effettuato una gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non con attivazione di discarica abusiva a cielo aperto nonché per combustione illecita di rifiuti.

Trovati con oltre 1kg di cocaina in auto. Arrestati due pregiudicati roggianesi

ROGGIANO GRAVINA – (Comunicato stampa) I Carabinieri della Stazione di Roggiano Gravina, unitamente al personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano, nell'ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati nell’hinterland di questa Compagnia, hanno tratto in arresto due noti pregiudicati roggianesi.

Due arresti fra Spezzano e San Lorenzo

SPEZZANO ALBANESE – (Comunicato stampa) Continua senza sosta l'attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri del comando compagnia di San Marco Argentano che, nelle ultime ore hanno, arrestato due persone. I militari della stazione di Spezzano Albanese, coordinati dal Maresciallo Sergio De Cristofaro, nel primo pomeriggio di ieri, hanno tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari un uomo, C.F. di 46 anni con numerosi precedenti penali, residente nella cittadina arbëreshe, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Castrovillari, a seguito di diverse segnalazioni da parte dei militari della predetta stazione carabinieri circa reiterate violazioni alla misura alternativa dell’allontanamento dalla casa familiare, cui prevenuto era sottoposto per maltrattamenti in famiglia e minaccia.

Occupazione abusiva di alloggi, 499 denunce a Cassano

CASSANO - I carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio, a seguito di specifica attività di controllo, svoltasi dal gennaio 2017 ad oggi presso gli alloggi di edilizia popolare ubicanti nel comune di Cassano all’Ionio e nelle frazioni di Lauropoli, Doria e Sibari, hanno deferito in stato di libertà 499 cittadini italiani per il reato di occupazione abusiva di alloggi popolari. Di questi 47 anche per furto di energia elettrica e 29 pure per abusivismo edilizio.

Quattro persone denunciate per reati ambientali nell'Esaro

SAN MARCO ARGENTANO - I Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, coordinati dal capitano Giuseppe Abrescia, continuano nella loro azione di contrasto ai reati in materia ambientale. Nella mattinata di ieri 11 maggio, i militari della locale Stazione, coadiuvati da quelli di San Sosti, hanno deferito in stato libertà: D.A., 72enne di Fagnano Castello, C.A. 59enne di Malvito pregiudicato, D.V. 21enne di Cosenza e Z.A. 31enne di Roggiano Gravina, poiché ritenuti responsabili di reati in materia ambientale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners