Sopralluogo di Sorical sulla frana del 7 maggio a Malvito In evidenza

  • Previsto anche un cambio del percorso delle tubature
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Malvito, Incarnato indica al sindaco il nuovo tracciato delle tubature Malvito, Incarnato indica al sindaco il nuovo tracciato delle tubature

MALVITO - La mezza alluvione di contrada Atera dello scorso 7 maggio, a seguito della rottura di una delle due condotte dell’acquedotto Abatemarco, provocò una consistente frana con la china di fango e detriti nella quale rimase ferita una persona e causò lo sgombero d’alcune abitazioni. A distanza di quattro mesi, il commissario di Sorical, Luigi Incarnato, ha effettuato un sopralluogo sul posto illustrando al sindaco, Pietro Amatuzzo, i tempi per la messa in sicurezza.

Accompagnato dal responsabile dell’area operativa di Sorical, Sergio De Marco e da quello dell’ufficio di zona, Bernardino Costanzo, ha incontrato Mario Orefice, proprietario dell’abitazione che ha subito i maggiori danni, a sua volta rimasto ferito nell’evento. Intanto, la famiglia sarà risarcita per i danni subiti dalla compagnia assicuratrice di Sorical. Oltre al sindaco presente anche l’assessore Roberto Iannello, i tecnici della famiglia colpita e quelli comunali. Illustrata da Sorical la tempistica dei lavori di ripristino del versante in frana e consolidamento del tracciato. Il progetto esecutivo sarà trasmesso a breve per acquisire in Conferenza dei servizi le autorizzazioni dagli enti preposti. Contestualmente Sorical, su indicazione del presidente della Regione Mario Oliverio, ha avviato lo studio geologico di spostamento del tracciato, resosi necessario “perché negli anni successivi alla posa della condotta da parte dell’ex Cassa per il Mezzogiorno, sono state costruite alcune civili abitazioni nelle strettissime prossimità delle condotte”. Le risorse del 2017 stanziate dalla Regione saranno utilizzate in parte per mettere in sicurezza e rendere stabile - ai fini idraulici - il più importante acquedotto della Calabria. Si tratta del completamento del by-pass del tratto “adduttrice in raddoppio” compreso tra Malvito, Santa Caterina Albanese e San Marco Argentano per una lunghezza di circa 6,3 km con un investimento di 2,6 milioni di euro, fermo al 50% dei lavori. Infine, Sorical con risorse proprie, sta completando l’intervento della stessa adduttrice in raddoppio, acquedotto Capodacqua, da Cervicati al torrente Settimo di Montalto e da qui al partitore cosentino di Colle Mussano. Un intervento di circa 4 milioni di euro, già collaudato e in esercizio per stralci funzionali fino a Quattromiglia di Rende e l'Unical e quasi del tutto completato, che ha permesso lo scorso anno di mitigare i gravi effetti della siccità nell’area urbana per l’apporto di 60 litri al secondo in più.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners