Il sindaco Russo contro gli esponenti di "Noi con Salvini": "Riportano frasi prive di fondamento" In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Il sindaco Russo contro gli esponenti di "Noi con Salvini": "Riportano frasi prive di fondamento"

FIRMO – (Comunicato stampa) Il sindaco di Firmo Gennaro Russo, dopo l'incontro pubblico per discutere della richiesta della Prefettura di Cosenza circa la disponibilità dei Comuni ad accogliere un numero di migranti, come da accordo tra ANCI e Ministero dell'Interno, nella misura di 2,5 migranti ogni 1.000 abitanti, torna a fare alcune precisazioni.
«Le critiche che provengono da esponenti che si richiamano al movimento “Noi con Salvini” -scrive in una nota-, lungi dall'offenderci, rappresentano un motivo di vanto per chi fa dell'accoglienza e della solidarietà un impegno giornaliero politico e umano».

«Vengono riportate frasi prive di fondamento -aggiunge Russo-, tentando di far passare l'idea che ci sia un disaccordo nella maggioranza, strumentalizzando anche le parole del Sindaco di Acquaformosa, Gennaro Capparelli, intervenuto al dibattito, che sono state la risposta alla vile aggressione verbale di cui è stato fatto oggetto. Inoltre, si precisa, che le affermazioni del coordinatore regionale della Lega Furgiuele e del coordinatore zonale Epifanio, sono del tutto campate in aria. Infatti, l'iniziativa in oggetto si realizza per venire incontro all'esigenza di tanti uomini, donne e bambini che fuggendo da zone martoriate dalla guerra, da condizioni economiche gravissime e dalla mancanza dei più elementari diritti umani, civili e politici, chiedono di essere aiutati.
Come si permette un esponente della Lega di giudicare, prima ancora che un fatto sia avvenuto, che il Sindaco di Firmo possa pensare di sfruttare il fenomeno migratorio, svendendo il territorio senza neppure conoscere non dico la persona, ma neppure le azioni amministrative che hanno caratterizzato questi due anni di governo della compagnie “Rinnova Firmo”.
La popolazione di Firmo è sempre stata accogliente ed ospitale e fin dai primi anni Novanta ha accolto e integrato varie ondate migratorie, affinandosi sempre alla generosità dei suoi abitanti dimostrando capacità di gestione del fenomeno in totale autonomia e senza aiuti economici esterni, ma lavorando in sinergia tra cittadini, Parrocchia e Amministrazione comunale.
Oggi -continua- la situazione che desterebbe tanto allarme riguarderebbe soltanto nove “possibili” migranti.
Quanto poi all'adesione ai progetti SPRAR, confermo che è intenzione dell'Amministrazione comunale di procedere in tal senso. Infatti, dall'assembla del 18 marzo scorso è venuto un forte incoraggiamento a lavorare insieme alle altre amministrazioni che da più tempo operano in tale ambito.
Certo è facile per forze populiste gridare “al lupo al lupo” facendo leva sulle paure delle fasce sociali più deboli ed esposte al rischio disoccupazione; bisognerebbe però che tali esponenti politici con onestà intellettuale riconoscessero il loro fallimento laddove hanno presentato le proprie proposte politiche ai cittadini.
Il Sindaco e l'Amministrazione comunale sono orgogliosi di avere dato la disponibilità a Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza per l'eventuale l'accoglienza dei migranti, la cui gestione è attualmente in carico alle prefetture d'Italia.
Questo -conclude il sindaco- è il modo di agire dell'Amministrazione comunale: assunzione di responsabilità nel pieno rispetto dei ruoli istituzionali, rispondendo alle esigenze dei cittadini e degli Enti sovracomunali».

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners