Un musical interpretato dai migranti per raccontare la propria esperienza

AMENDOLARA – Lo scorso 31 ottobre, in occasione del II anniversario del C.A.S. Hotel Enotria di Amendolara e dei tre anni dello SPRAR di Civita, i ragazzi del centro, in collaborazione con il Comune di Amendolara, si sono esibiti in un musical riguardo la loro esperienza in mare. A moderare la serata il giornalista Rocco Gentile (Gazzetta del Sud) che ha invitato ad intervenire sul palco le rappresentanze del Comune di Amendolara e Civita.

Sbarchi a Corigliano, individuati e fermati 3 pericolosi scafisti

CORIGLIANO - Prosegue incessantemente l’attività di contrasto al fenomeno del traffico di esseri umani dal Nord Africa da parte di questo Ufficio di Procura e delle forze di polizia del territorio.
In particolare, nella tarda serata del 16 luglio 2017, al termine di una serrata attività di indagine avviata in seguito allo sbarco di nr. 918 migranti di varie nazionalità avvenuto la mattina precedente presso il porto di Corigliano Calabro dalla nave “FGS RHEIN” della Marina Militare Tedesca, la task force investigativa appositamente formata per far fronte al fenomeno degli sbarchi di migranti in quel porto, composta da personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza e da militari della Sezione Operativa Navale G.d.F. di Corigliano Calabro, supportata dalla Capitaneria di Porto del medesimo centro, con il coordinamento del Sost. Proc. Dott. Antonino IANNOTTA di questa Procura della Repubblica, guidata dal Procuratore della Repubblica Dott. Eugenio FACCIOLLA, ha proceduto al fermo di indiziato di delitto ex art. 384 c.p.p. nei confronti di:
FOFANA Bubakar, nato in Mali il 05.03.1992;
BRIMA Ishmail, nato in Sierra Leone il 26.10.1994;
KAMARA Abdul, nato in Sierra Leone il 28.02.1998,
ritenuti responsabili dei reati di cui agli articoli 81, 416, commi 1 e 6 c.p., all’art. 3 della L. 146/2006 in riferimento all’art 12, commi 1, 3 lett. a), b) c) e d), 3 bis e 3 ter del D.lgs. n. 286 del 1998 (perché, unitamente ad altri soggetti allo stato non identificati, si associavano al fine di organizzare il viaggio di migranti verso il territorio nazionale), nonché all’art. 12 del D.lgs. n. 286 del 1998 (favoreggiamento dell’immigrazione clandestina).

Nuovo sbarco di migranti nel porto di Corigliano

CORIGLIANO - Dalle prime luci dell'alba una nave militare tedesca è approdata nel porto di Corigliano con un nuovo carico di migranti. Sono circa 950 le persone a bordo giunte nel porto jonico, ormai diventato punto di approdo per disperati in fuga da diverse terre del mondo. Questa mattina, intorno alle 8, sono cominciate le operazioni per far scendere i migranti che sono visibilmente provati. Sul posto Carabinieri, Guardia Costiera, Polizia ed esponenti della prefettura per i rilievi di rito.

Questione accoglienza migranti: in consiglio maggioranza e opposizione a confronto

CASTROVILLARI - Le questioni legate all’allocazione e ospitalità degli immigrati in città sono stati al centro di un Consiglio dedicato, aperto, chiesto dalle Civiche (Castrovillari Solidale, Solidarietà e Partecipazione e Castrovillari Città Viva) per informare meglio la città su come si sta affrontando il momento. L'appuntamento è stato sottolineato da un sit-in prima dinanzi al palazzo di città, a cura delle varie espressioni del centrodestra (Movimento nazionale per la sovranità, Idea per Castrovillari, Forza Italia, Alternativa Sociale per Castrovillari, Fratelli d’Italia e Democrazia Cristiana), e voluta anche da cittadini.

Protesta dei migranti ad Amendolare, traffico bloccato

AMENDOLARA – Intervento dei Carabinieri questa mattina al Centro di Accoglienza di Amendolara Marina, sito presso l’ex Hotel Enotria, gestito dalla cooperativa Senis Hospes. I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro e della caserma di Roseto Capo Spulico, guidati dal Maresciallo Marco Carafa, con il supporto di altri militari e dell’unità cinofila hanno ispezionato le camere dove alloggiano gli immigrati africani. A operazione conclusa, alcuni ospiti sono scesi per strada, bloccando il passaggio delle auto per protesta, quasi sicuramente innervositi dalla presenza delle forze dell’ordine all’interno del Centro. In un clima abbastanza teso e sotto gli occhi di tanti curiosi in una cittadina non abituata a tali scenari, i militari hanno placato la protesta in breve tempo deviando il traffico e circoscrivendo l’area adiacente all’ex Hotel.

Sbarcati oltre 1000 migranti a Corigliano. Segnalati due casi di sospetta TBC

CORIGLIANO - Nel corso della giornata di giovedì 29 giugno si sono susseguiti sulle coste calabresi 2 grossi sbarchi di migranti. Oltre duemila, infatti, erano i passeggeri a bordo delle rispettive navi approdate a Reggio Calabria e Corigliano Calabro. La nave “Acquarius” della Ong di Medici Senza Frontiere (di Gibilterra) è giunta intorno alle ore 10.30 al porto di Corigliano Calabro, con a bordo 1035 migranti fra cui 85 donne (11 in stato di gravidanza), 15 minori con famiglia e 199 minori non accompagnati.

A Trebisacce si celebra la giornata mondiale del rifugiato

TREBISACCE - Si è svolta lo scorso martedì 27 giugno a Trebisacce (CS) la “Giornata Mondiale del Rifugiato”. Già da alcuni anni, ormai, la cittadina jonica si fa promotrice di accoglienza nei confronti degli immigrati presenti sul territorio. Quest’anno, il progetto Sprar del Comune di Trebisacce ha organizzato in collaborazione con le Associazioni (La Kasbah Onlus, Coop. Soc. Le Nove Lune Onlus, Passaggi, L’arte delle Nuvole, Cool Frame e ASD Calcio over 40) e con il Patrocinio del Coordinamento Provinciale SPRAR di Cosenza e del Servizio Centrale l’edizione 2017 della Giornata Mondiale del Rifugiato. La giornata si è svolta all’insegna dello scambio interculturale con musica popolare, cibi tradizionali e tanti colori, a far da sfondo il bellissimo lungomare della città.

Fermati tre pericolosi membri dell'organizzazione di trafficanti umani

CORIGLIANO - Prosegue incessantemente l’attività di contrasto al fenomeno del traffico di esseri umani dal Nord Africa da parte di questo Ufficio di Procura e delle forze di polizia del territorio.
In particolare, nella tarda serata del 26 maggio 2017, al termine di una serrata attività di indagine avviata in seguito allo sbarco di nr. 635 migranti di varie nazionalità avvenuto la mattina precedente presso il porto di Corigliano Calabro dalla nave VOS HESTIA noleggiata dalla O.N.G. Save The Children, la task force investigativa appositamente formata per far fronte al fenomeno degli sbarchi di migranti in quel porto, composta da personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza, da militari della Sezione Operativa Navale G.d.F. di Corigliano Calabro e da quelli della Capitaneria di Porto del medesimo centro, con il coordinamento del Sost. Proc. Dott. Antonino IANNOTTA di questa Procura della Repubblica, guidata dal Procuratore della Repubblica Dott. Eugenio FACCIOLLA, ha proceduto al fermo di indiziato di delitto ex art. 384 c.p.p. nei confronti di: THALED Khaled, di anni 24, cittadino siriano; DEJ Ahmad, di anni 24, cittadino siriano; ALAKARI Siraj, di anni 21, cittadino libico, poiché ritenuti responsabili:

La "misericordia" in prima linea negli sbarchi dei migranti

CORIGLIANO - Lo scorso 19 aprile sono sbarcati a Corigliano Calabro 309 migranti. Presenti, come ad ogni sbarco, gli operatori volontari della Misericordia in prima linea. La confraternita di Misericordia è un’associazione antichissima, da oltre 800 anni è al servizio del cittadino; nello specifico quella di Trebisacce nasce nel 1999 (e dal 2000 come Protezione Civile) da una forte esigenza di aggregazione, ma anche e soprattutto da un processo evolutivo culturale e sociale.
Da anni ormai, offre un servizio solido con risposte efficaci e qualificate con un programma di sviluppo che mira a garantire anche una crescita dell’occupazione nel tessuto sociale locale.

Migranti sbarcati a Corigliano già smistati, restano i minori

CORIGLIANO - Sono 309, di cui 278 uomini 31 donne, i migranti sbarcati ieri (mercoledì 19 aprile) al porto di Schiavonea con la nave VOS HESTIA. A bordo c’erano 7 donne in gravidanza e 22 minori non accompagnati (4 ragazze e 18 ragazzi). Affidati, come previsto dalle norme, al Sindaco Giuseppe GERACI sono rimasti 14 minorenni incluse le 4 ragazze che potranno riceve assistenza anche dal centro anti violenza cittadino. Gli altri sono stati trasferiti nelle uniche due strutture che hanno confermato la disponibilità: 5 a Cropani (Catanzaro) e 3 a Rossano.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners