Fermati tre pericolosi membri dell'organizzazione di trafficanti umani

CORIGLIANO - Prosegue incessantemente l’attività di contrasto al fenomeno del traffico di esseri umani dal Nord Africa da parte di questo Ufficio di Procura e delle forze di polizia del territorio.
In particolare, nella tarda serata del 26 maggio 2017, al termine di una serrata attività di indagine avviata in seguito allo sbarco di nr. 635 migranti di varie nazionalità avvenuto la mattina precedente presso il porto di Corigliano Calabro dalla nave VOS HESTIA noleggiata dalla O.N.G. Save The Children, la task force investigativa appositamente formata per far fronte al fenomeno degli sbarchi di migranti in quel porto, composta da personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza, da militari della Sezione Operativa Navale G.d.F. di Corigliano Calabro e da quelli della Capitaneria di Porto del medesimo centro, con il coordinamento del Sost. Proc. Dott. Antonino IANNOTTA di questa Procura della Repubblica, guidata dal Procuratore della Repubblica Dott. Eugenio FACCIOLLA, ha proceduto al fermo di indiziato di delitto ex art. 384 c.p.p. nei confronti di: THALED Khaled, di anni 24, cittadino siriano; DEJ Ahmad, di anni 24, cittadino siriano; ALAKARI Siraj, di anni 21, cittadino libico, poiché ritenuti responsabili:

La "misericordia" in prima linea negli sbarchi dei migranti

CORIGLIANO - Lo scorso 19 aprile sono sbarcati a Corigliano Calabro 309 migranti. Presenti, come ad ogni sbarco, gli operatori volontari della Misericordia in prima linea. La confraternita di Misericordia è un’associazione antichissima, da oltre 800 anni è al servizio del cittadino; nello specifico quella di Trebisacce nasce nel 1999 (e dal 2000 come Protezione Civile) da una forte esigenza di aggregazione, ma anche e soprattutto da un processo evolutivo culturale e sociale.
Da anni ormai, offre un servizio solido con risposte efficaci e qualificate con un programma di sviluppo che mira a garantire anche una crescita dell’occupazione nel tessuto sociale locale.

Migranti sbarcati a Corigliano già smistati, restano i minori

CORIGLIANO - Sono 309, di cui 278 uomini 31 donne, i migranti sbarcati ieri (mercoledì 19 aprile) al porto di Schiavonea con la nave VOS HESTIA. A bordo c’erano 7 donne in gravidanza e 22 minori non accompagnati (4 ragazze e 18 ragazzi). Affidati, come previsto dalle norme, al Sindaco Giuseppe GERACI sono rimasti 14 minorenni incluse le 4 ragazze che potranno riceve assistenza anche dal centro anti violenza cittadino. Gli altri sono stati trasferiti nelle uniche due strutture che hanno confermato la disponibilità: 5 a Cropani (Catanzaro) e 3 a Rossano.

Sbarcati a Corigliano 309 migranti

CORIGLIANO - Non si arresta la massiccia ondata di sbarchi nello Jonio. Giornata intensa anche a Corigliano Calabro (CS) dopo i salvataggi dei giorni scorsi a Vibo Valentia.
Circa 309 migranti sono approdati questa mattina intorno alle ore 13.00 a bordo della nave “Von Hestia”, di Save the Children al porto di Corigliano Calabro dopo un salvataggio effettuato nel giorno di Pasqua in acque mediterranee da una nave tedesca.

Il sindaco Russo contro gli esponenti di "Noi con Salvini": "Riportano frasi prive di fondamento"

FIRMO – (Comunicato stampa) Il sindaco di Firmo Gennaro Russo, dopo l'incontro pubblico per discutere della richiesta della Prefettura di Cosenza circa la disponibilità dei Comuni ad accogliere un numero di migranti, come da accordo tra ANCI e Ministero dell'Interno, nella misura di 2,5 migranti ogni 1.000 abitanti, torna a fare alcune precisazioni.
«Le critiche che provengono da esponenti che si richiamano al movimento “Noi con Salvini” -scrive in una nota-, lungi dall'offenderci, rappresentano un motivo di vanto per chi fa dell'accoglienza e della solidarietà un impegno giornaliero politico e umano».

A Corigliano Scalo i migranti ospiti ripuliscono le strade

CORIGLIANO - Il tema dei immigranti resta uno degli argomenti più discussi a qualsiasi livello in questi ultimi anni. Da piano politico a quello sociale, dal nord al sud dell’Italia, per non dire d’Europa, si parla spesso di questo fenomeno spesso intriso di pregiudizi e pregiudizi. Il gesto compiuto, allo scalo di Corigliano, da un gruppo di immigrati, resta però un dato oggettivo e di apertura alla società residente. L’apprezzabile gesto svolto nelle ultime settimane, presso alcune vie del rione Gallo d’Oro, dai migranti allocati nello stesso centro ivi operante e ubicato, ha tutti i caratteri di una sana integrazione.

Sciullo contrario all'arrivo dei migranti a Torano

TORANO - Fa di discutere, e non poco, il paventato arrivo in paese di qualche decina di migranti. Tra favorevoli e contrari il dibattito è inevitabilmente approdato sui social. E mentre l’esponente di destra Valentino Adimari si dice pronto a schierarsi in prima linea per “impedire che Torano venga invasa”, e il gruppo di minoranza “Torano Rinasce” chiede un consiglio comunale urgente sulla possibilità di realizzare un centro accoglienza per immigrati sul territorio, si registra una nota stampa del consigliere con delega alle politiche sociali, Alessandro Sciullo.

Nuovo sbarco di migranti a Corigliano

CORIGLIANO CALABRO - Nuovo sbarco, stamani (domenica 4 settembre 2016), al Porto di Corigliano Calabro (CS). A bordo della nave “Vos Chablis” sono arrivati 833 migranti, di cui 742 uomini e 80 donne, alcune della quali incinte, ma anche 11 bambini accompagnati e 50 minori non accompagnati che si aggiungeranno a quelli già ospitati nel Palazzetto dello Sport di Contrada Brillia e nel plesso scolastico di Villaggio Frassa. Gli 833 migranti sbarcati, stamani, al Porto della città ausonica provengono dall’Africa subsahariana, dalla Libia e dal Maghreb.

Nuovi sbarchi: 12 provvedimenti di respingimento e 2 fermi per sospetti scafisti

CORIGLIANO - Ieri 31 luglio 2016, personale della Questura di Cosenza ha effettuato un intensa attività di polizia conseguente allo sbarco in Corigliano Calabro di 836 migranti provenienti dalla zona subsahariana, tra cui 49 minori non accompagnati affidati, dopo gli adempimenti di rito, al Comune di Corigliano Calabro.
Nel corso delle attività di accoglienza il personale dell’Ufficio Immigrazione e della Polizia Scientifica ha pre-identificato tutti i migranti. Sono state assicurate le scorte dei pullman, posti a disposizione dalla locale Prefettura, degli extracomunitari non foto-segnalati presso Bari e Napoli per il successivo trasferimento nelle regioni d’Italia di destinazione, anche con l’ausilio di equipaggi dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nuovo sbarco di migranti stamani al porto di Corigliano

CORIGLIANO CALABRO - Ancora un nuovo sbarco di migranti, stamani, al Porto di Corigliano Calabro. A bordo della nave militare irlandese “Roisin” sono sbarcati nell'area portuale coriglianese 498 migranti, di cui 91 minori non accompagnati e 71 donne (tre delle quali incinte).  I profughi sono, per lo più, eritrei, etiopi, camerunensi, malesi e ghanesi. Questi, dopo le operazioni di identificazione da parte del personale della Prefettura di Cosenza, saranno trasferiti, a bordo di autobus, in altre strutture di accoglienza sparsi su tutto il territorio nazionale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners