In mostra a Cosenza le opere di Costantino Di Ciancio

In mostra a Cosenza le opere di Costantino Di Ciancio

COSENZA - “Il mondo fantastico” di Costantino Di Ciancio in mostra a Cosenza. S’inaugura sabato 26 gennaio, alle 18,30, nel complesso monumentale di San Domenico, la personale dell’artista di San Benedetto Ullano.  
Costantino Di Ciancio, nato nel piccolo centro arbëreshë nel 1930 e scomparso nel 2012, nel 1949 emigra in Brasile e si dedica all’attività di intagliatore in legno.

Frequenta l’Accademia di disegno Oberg di Rio de Janeiro e subito dopo inizia l’attività di grafico e illustratore, diventando direttore creativo della Doria Associados di San Paolo. Rientra in Italia, a Milano, nel 1963, dove lavora come capo gruppo creativo alla CPV Italiana. Collabora poi come illustratore per le riviste Epoca, Espansione e per varie pubblicazioni editoriali della Mondadori. Contemporaneamente alla sua attività si dedica alla pittura e nel 1974 la Galleria Treves lo presenta, con grande successo, ai milanesi. In Calabria torna nel 1981, dove si dedica totalmente alla pittura.
“Di Ciancio non abita fuori dal mondo e, anzi, il mondo lo vede acutamente e ne conosce i comportamenti e le tendenze. La realtà con cui si pone in sintonia - scrive lo storico dell’arte Claudio Strinati in una recensione -  non è quella della riproduzione fotografica. Non è un pittore dell’Ottocento né un esponente di idee di “revival”. La sua percezione è, invece, quella di un hinc et nunc; specifico di una cultura maturata proprio in anni recentissimi. Sono gli anni che hanno prodotto l’enorme espansione della grafica e della elaborazione elettronica dell’immagine. Sotto il profilo prettamente figurativo - aggiunge Strinati, soprintendente per il Polo museale romano dal 1991 al 2009 e divulgatore di storia dell'arte -  si vorrebbe considerare Di Ciancio come un esponente significativo della cultura proprio dell’ultimo decennio, maturata, certamente, in una lenta e complessa elaborazione, ma giunta ora alla sua piena maturità espressiva”.
Le opere dell’artista arbëreshë saranno esposte nella suggestiva cornice della Sala Capitolare del Complesso Monumentale di San Domenico, in Piazza Campanella, fino al 3 febbraio dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery
Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners