Torano in festa per i cento anni di Rosina Sangineto

Torano in festa per i cento anni di Rosina Sangineto

TORANO CASTELLO - Elegante, limpida, simpatica e sorridente. Eccola nonna Rosina Sangineto, laboriosa donna d’altri tempi, dall’esistenza sempre improntata ai sani principi, circondata dall'affetto dei parenti e di tanti compaesani per festeggiare il traguardo dei cento anni. Una vita semplice quella della neo centenaria, fatta di lavoro nella fornace del padre e nella coltivazione dei campi.

Casalinga, pur non sposandosi e non avendo avuto figli, si è presa anche cura di tanti nipoti. Figlia di Silvio Sangineto e di Stella Zito, zia Rosina, come la chiamano in paese, è nata l’11 ottobre 1918 quando era in corso la prima guerra mondiale. Da giovane ha vissuto gli anni della secondo conflitto mondiale in una famiglia numerosa. Per l’occasione il fratello Anselmo, noto pittore, è giunto dal Canada così come alcuni nipoti che vivono nel nord Italia. Sono stati momenti di grande gioia e colmi di affetto quelli vissuti nella sala polifunzionale di Torano Castello con l’arzilla nonna Rosina, felice di dispensare baci ai presenti e ringraziare tutti. Alla cerimonia in suo onore erano presenti, oltre ai familiari ed amici, anche il vice sindaco Emanuele Ferraro, assessori e consiglieri comunali.  “E’ un evento che non si verifica spesso – ha affermato il vicesindaco Ferraro – perciò riveste un sapore particolare. Ci riteniamo fortunati perché in tre anni è la seconda centenaria che festeggiamo, segno che a Torano si vive bene”.  Tra gli applausi e alcuni intermezzi musicali, in fine, il taglio della torta ed un ricco buffet per tutti. 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners