Furto nei licei di Cassano, ne danno notizia il sindaco e l'assessore In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Furto nei licei di Cassano, ne danno notizia il sindaco e l'assessore

CASSANO - “Ancora una volta” hanno riferito gli amministratori cassanesi “veniamo raggiunti dalla notizia che ignoti si sono introdotti all’interno dei locali che ospitano i licei e hanno fatto razzia. Dai primi rilievi ci è stato detto che sono stati sottratti una decina di computer che erano incassati in alcune scrivanie che sono state danneggiate. Sottratta anche una caldaia e alcuni elementi del laboratorio di fisica. Siamo amareggiati” continuano Papasso e Iuele “ancora una volta ci troviamo a dover fronteggiare queste situazioni. Non basta un sindaco e un’amministrazione se manca il senso civico. Tutti abbiamo sostenuto sacrifici per dotare l’istituto delle attrezzature adeguate affinché i ragazzi siano messi nelle condizioni di svolgere la loro attività scolastica nel migliore dei modi, ma c’è qualcuno che ben pensa di mettere i bastoni tra le ruote e oltre a rubare crea danni. La gestione dei Licei di Cassano è la storia di una collaborazione fattiva tra amministrazione comunale, amministrazione scolastica e amministrazione provinciale. Con questi enti che ringraziamo in sinergia sin da subito abbiamo lavorato per rendere efficiente e al passo con i tempi l’istituto.

“Quando si ruba in una scuola, si ruba il futuro ai propri figli – affermano congiuntamente il Primo cittadino e l’assessore alla cultura – un computer, una caldaia, ma anche una sola penna o un semplice un foglio servono ad un ragazzo e ad una ragazza per studiare, crescere e formarsi, per gettare le basi della sua coscienza di uomo e donna, di cittadino chiamato un domani a decidere del proprio futuro. Siamo certi che questo vile gesto non danneggerà né gli studenti, né i docenti e il personale che forti dell’entusiasmo e della responsabilità che li ha mossi finora, proseguiranno con convinzione il loro percorso. Ma lascia comunque tanta amarezza”. “Gli ignoti che, criminosamente,  hanno rubato e razziato, per fortuna, non rappresentano la nostra comunità ma restano soli nella loro misera convinzione di aver compiuto un atto ai danni di qualcuno. Le autorità – proseguono il Sindaco Papasso e l’Assessore Iuele – svolgeranno il loro lavoro per giungere all’identificazione dei colpevoli e tutti noi dobbiamo stringerci  attorno a questa scuola che svolge ogni giorno un compito fondamentale: educare i ragazzi a diventare adulti consapevoli, onesti, e rispettosi della loro città e delle leggi”.
Intanto nella giornata di domani l’Assessore alla Cultura Rossella Iuele con la dirigente del “Lombardi Satriani” Anna Liporace incontreranno i consiglieri provinciali Vincenzo Tamburi e Gianfranco Ramundo, quest’ultimo delegato all’edilizia scolastica, per fare il punto della situazione e dimostrare ancora una volta che la sinergia tra le istituzioni c’è ed è fattiva.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners