Ferraro propone al sindaco di azzerare l'attuale giunta

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Ferraro propone al sindaco di azzerare l'attuale giunta

LUZZI - Il centrosinistra, così come cinque anni fa, potrebbe ritrovarsi spaccato all’ormai imminente appuntamento con le urne. La proposta delle primarie per la scelta del candidato a sindaco, avanzata dal presidente del civico consesso, il socialista Flaviano Federico, anche lui pronto a correre per la fascia tricolore, pare non abbia trovato terreno fertile nel partito di maggioranza relativa all’interno del centrosinistra, il Partito Democratico, che potrebbe scendere in campo con un proprio candidato. In lizza c’è anche l’attuale assessore all’urbanistica, Umberto Federico, pure del Pd, che sarebbe pronto con la sua lista. Sulle ultime novità interviene adesso anche il vicesindaco Ivan Ferraro. “Da subito - dice - ho apprezzato lo sforzo fatto dal PD locale per la costruzione di una coalizione fatta di idee e progetti piuttosto che di semplici nomi.

Altresì ho apprezzato il gesto del presidente del consiglio che nell’ultima riunione di maggioranza, nonostante le numerose assenze, - prosegue Ferraro - ha fatto un passo indietro con la sua candidatura, chiedendo le primarie, che rappresenterebbero, anche per quanto mi riguarda, l’unico metodo per azzerare il passato e ripartire, unendo sotto un unico nome, più soggetti politici”. Il vice del sindaco Tedesco ritiene che le primarie “possano essere una delle pochissime soluzioni per convergere su un unico candidato che, a quel punto, sarebbe legittimato a concorrere alla carica di sindaco con una squadra formata da persone che non risponderebbero solo a lui ma agli interessi della comunità tutta, al fine di non perdere la rotta tracciata dal sindaco Tedesco e dare soprattutto continuità ai tanti progetti in cantiere”. Ivan Ferraro, però, va oltre. “Se ciò non dovesse verificarsi e di fatto restasse la stessa situazione che ad oggi sembra delinearsi, con qualche assessore, che senza alcun passaggio politico si candidasse autonomamente a sindaco, - puntualizza il vicesindaco - per le prossime amministrative, propongo al sindaco, di azzerare l’attuale giunta visto che verrebbero meno più elementi fondamentali, anche per un brevissimo periodo, per il buon governo della cosa pubblica”. Azzeramento dell’esecutivo municipale - sottolinea Ivan Ferraro - che “non creerebbe nessun problema tecnico all’ente, anzi, un bimestre bianco lo traghetterebbe verso la nuova esperienza amministrativa garantendo maggiore trasparenza. Ogni consigliere - spiega - continuerebbe ad occuparsi del suo lavoro con soluzione di continuità e senza interessi diversi dal bene della collettività”.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners