Denunciato piromane pregiudicato a Mongrassano

MONGRASSANO – (Comunicato stampa) Nella serata di ieri 20 luglio, i Carabinieri della Stazione di Mongrassano hanno bloccato un pensionato pregiudicato del posto prima che potesse scatenare un vero e proprio inferno. Infatti l’uomo, munito di accendino, ha tentato di provocare dolosamente un incendio in diverse parti di un terreno di sua proprietà ubicato in località Sciorasi di Mongrassano, ma per fortuna i militari lo hanno fermato in tempo. Il pregiudicato 70enne aveva appena dato fuoco in due distinti punti nella vegetazione secca e cespugliosa tipica della macchia mediterranea, sita in prossimità del bosco, dalla estensione di circa 6/7 metri cadauno.

Incensurato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

MONGRASSANO - Nella mattinata odierna, in Mongrassano, i militari della Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano, a conclusione di una mirata attivita’ info-investigativa unitamente svolta ad altro reparto territoriale dell’Arma dei Carabinieri e finalizzata alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato C. F., incensurato ed insospettabile 35enne cosentino residente nel territorio dell’Esaro, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Scuole riunite per la giornata didattica equestre-ambientale

MONGRASSANO - Riuscita e partecipata la seconda edizione della “Giornata didattica equestre-ambientale” svoltasi nel parco Faunistico del lago di Tarsia. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Nazionale Giacche Verdi, gruppo operativo locale di Mongrassano, è stata promossa con il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Santa Sofia D’Epiro e la partecipazione dell’ente gestore del parco faunistico. Location dell’evento l’area pic-nic di località Cappellano nel cuore del parco.

Mongrassano si stringe ai terremotati con una iniziativa sportiva

MONGRASSANO - “Non si può essere felici, senza la felicità degli altri”. E’ lo slogan che ha caratterizzato l’iniziativa dell’A.S.D Sporting Mongrassano, squadra di calcio a 5 - Serie C- Centro Sportivo Italiano. La compagine sportiva mongrassanese, al termine del consueto allenamento guidato anche quest’anno dal mister Luigi Laganà, ha contribuito in maniera fattibile alla realizzazione di aiuti da inviare ai terremotati del centro Italia”. In settimana - spiega il presidente Angelo Manzo - partiranno vari scatoloni di aiuti per i nostri connazionali terremotati del Centro Italia.

Arrestato trentenne indiano per tentato furto in Farmacia

MONGRASSANO – (Comunicato stampa) I Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, coordinati dal capitano Giuseppe Abrescia, nel corso di attività di controllo del territorio, predisposto per reprimere reati contro il patrimonio, nella mattinata odierna hanno tratto in arresto un cittadino trentenne di origine indiana S.A. ritenuto responsabile nel corso della nottata di tentato furto aggravato. Nel dettaglio, a seguito di una segnalazione pervenuta al “112” da parte del titolare della farmacia “Petrelli” ubicata in Mongrassano Scalo.

Partita la quattro giorni di festa della birra a Mongrassano

MONGRASSANO - Quattro giorni di musica, gastronomia e tanta birra. E’ partita ieri sera, a Mongrassano Scalo, la kermesse estiva dedicata alla spumeggiante “bionda” e organizzata da un affiatato e fattivo gruppo di giovani con l’intento di regalare momenti di svago e divertimento. Nel piazzale dell’ex Consorzio di Bonifica sono stati allestiti gli stand con specialità gastronomiche locali che possono essere accompagnate, per l’appunto, dalla fresca e bionda birra. Sul palco, ad allietare i tanti ospiti provenienti anche dall’hinterland e che affolleranno l’area dell’ex struttura agraria, alcuni gruppi musicali.

Sanzioni e sequestri da parte della Polizia Municipale nell'Esaro

SAN MARCO ARGENTANO - Si intensifica l’attività di vigilanza e controllo del territorio da parte della Polizia Locale dei comuni associati di S. Marco Argentano, Cervicati e Mongrassano. Nel corso dei normali e quotidiani servizi, infatti, gli agenti della municipale hanno provveduto ad effettuare controlli inerenti al codice della strada, alle attività di commercio su aree pubbliche in forma itinerante, nonché in materia ambientale. Sotto le direttive del sostituto del comandante, l’istruttore Adolfo Sabato, gli agenti della Polizia Locale hanno recentemente posto sotto sequestro autovetture prive della prescritta copertura assicurativa e ritirato la carta di circolazione per destinazione d’uso diversa per cui i veicoli erano stati omologati.

Dissesto idrogeologico a Mongrassano. Se n'è parlato in un incontro

MONGRASSANO - I problemi relativi al dissesto idrogeologico sul territorio mongrassanese al centro di un incontro tenutosi nel municipio del piccolo centro della Valle del Crati e che ha visto attorno ad un tavolo l’amministrazione comunale, il responsabile dell’ufficio tecnico ed i tecnici dell’autorità di bacino regionale, gli ingegneri Salvatore Siviglia e Sergio Leonetti.

Revocato il divieto di transito per cicli e motocicli a Mongrassano

MONGRASSANO - Cicli e motocicli potranno circolare normalmente sulle strade provinciali di Mongrassano e dell’hinterland. Il settore viabilità della Provincia, appunto, ha revocato la propria ordinanza con la quale, nei giorni scorsi, era stato disposto il divieto di transito a motocicli e bicisulle strade di propria competenza ricadenti nel territorio del piccolo centro arberesh e dei paesi limitrofi. Ieri mattina, infatti, sono stati rimossi tutti i cartelli che segnalavano il divieto. Resta comunque vigente il limite di velocità a 30 Km/h.

Strade provinciali vietate a motocicli e bici, scoppia il disappunto

MONGRASSANO - Transito vietato a motocicli e bici, nonché limite di velocità a 30 Km/h sulle strade provinciali del territorio di Mongrassano e dei paesi limitrofi. Lo ha deciso la Provincia che ha emanato un’apposita ordinanza e fatto sistemare i cartelli di divieto lungo le arterie di propria competenza. Da quanto si è appreso pare che tale provvedimento sia stato adottato in quanto l’ente di Piazza XV Marzo non avrebbe i fondi necessari per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade provinciali. Le buche sull’asfalto e l’erba non tagliata ai bordi delle carreggiate, infatti, sarebbero le cause di danni riportati da auto e persone e, quindi, di frequenti contenziosi e richieste di risarcimento.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners