Approvato il Bilancio a Spezzano con il voto "di incoraggiamento" di Serra In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Un momento del Consiglio Un momento del Consiglio

SPEZZANO ALBANESE – È stato approvato coi voti della maggioranza più quello “di incoraggiamento” del consigliere di opposizione Luigi Serra, il Bilancio di Previsione del comune di Spezzano Albanese. Astenuti, invece, Alfonso Guido e Fernando Iannuzzi che, tuttavia, non hanno avuto molto da ridire sul documento contabile. Così, in un clima di pacatezza totale, dove le agguerrite arringhe sono divenute ormai un ricordo lontano, l'assise, tenutasi ieri sera fino alle 20.30, si è confrontata su quello che sarà il piano di intervento per il paese e le azioni che dovranno compiersi. Fondamentale per il “sì” di Serra è stato l'accoglimento della maggioranza all'emendamento presentato per monitorare la rete idrica attraverso l'affidamento ad una società specializzata nel settore, al fine di “creare le basi affinché si abbia la consapevolezza di quali siano le cause che determinano periodicamente la non potabilità dell'acqua e debellare, quindi, definitivamente l'annoso problema per la salvaguardia della salute pubblica”.

Per far ciò saranno impiegati 20mila euro che la maggioranza è riuscita a reperire nelle meccaniche dei conti comunali per la buona pace di Serra, il quale ha evidenziato nella sua dichiarazione di voto come la situazione sia “sempre più difficile, visto il trend negativo che si registra dal 2012 ad oggi”. «Amministrare -ha aggiunto- è diventato un atto eroico viste le difficoltà che si incontrano grazie anche a nuove leggi che non agevolano certo i piccoli comuni. Il mio -ha rimarcato- è un voto politico atto ad incoraggiare questa amministrazione che ha accolto il mio emendamento».
Dal canto suo, invece, Iannuzzi si è detto perplesso a causa della mancata riduzione delle tariffe. «Probabilmente -ha aggiunto- meglio di questo Bilancio non si poteva fare, tuttavia sono anni che dico che si devono ridurre le tariffe e lavorare tutti insieme. Dico da anni che ci sprechiamo in chiacchiere mentre le famiglie soffrono. Vi dico bravi per il bilancio ma purtroppo lo facciamo coi sacrifici dei cittadini, quindi mi astengo dal votarlo poiché non me la sento di votare il documento con queste tariffe». Lo stesso, inoltre, ha invitato a costringere i cittadini che non pagano l'Imu a farlo così come ha chiesto di attivarsi al fine di trovare “degni sostituti” degli impiegati comunali che si affacciano alla pensione, chiedendo anche di istituire un ufficio manutenzione al fine di evitare di pagare danni causati da strade malconce.
Per Guido il bilancio “è senza scelte politiche e non guarda ai servizi sociali”. Ha chiuso gli interventi il sindaco Ferdinando Nociti il quale si è detto soddisfatto del rapporto con la minoranza e ha ricordato le opere finora realizzate nei due anni di amministrazione.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners