Allarme processionaria alla scuola dell'Infanzia di San Lorenzo In evidenza

  • Domani la struttura resterà chiusa per la risoluzione del problema
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Allarme processionaria alla scuola dell'Infanzia di San Lorenzo

SAN LORENZO DEL VALLO – Scatta l'allarme processionaria nella scuola dell'Infanzia di San Lorenzo del Vallo. È di ieri mattina, infatti, l'avvistamento del bruco nel giardino della scuola e nei pressi dell'ingresso della struttura. Il pericolo per questo parassita, lo ricordiamo, è decisamente alto sia per le persone che per gli animali. Infatti, il contatto con la peluria di questo apparentemente innocuo insetto, che ama particolarmente vivere in presenza di pini, provoca seri danni con reazioni allergiche non indifferenti. Le sue dimensioni sono di 2/3 centimetri ed è facilmente riconoscibile dal particolare comportamento che adottano durante gli spostamenti, ossia si accodano l'un l'altro fino a formare una lunga processione.

Ed è questo strano comportamento che incuriosisce i cani che, attratti da questa strana forma a mo' di corda stesa lunga il terreno, vengono in contatto con l'insetto che, spesso, provoca danni irreparabili alle mucose. Anche per l'uomo i danni non sono indifferenti considerate le proprietà urticanti della peluria. L'eritema è la prima forma di reazione dal contatto con l'insetto e può durare anche più giorni. Più gravi sono le conseguenze se il contatto avviene con l'occhio, la mucosa nasale, la bocca o peggio viene inalato. Un vero e proprio pericolo per i piccoli della scuola dell'infanzia che, da domani, resteranno a casa per ordine del Comune che, con ogni probabilità, metterà in atto un piano di intervento per disinfestare la zona dai pericolosissimi insetti. A quanto pare, pur non essendosi registrati danni, ieri mattina una collaboratrice scolastica intervenuta per rimuovere gli insetti dall'ingresso della scuola, sembra essere stata interessata da una forte reazione probabilmente per l'inalazione o contatto con la peluria del bruco. Per il momento non si registrerebbero altri casi.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners