Ugl in sciopero con i lavoratori delle Poste In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Roberto Caruso Roberto Caruso

COSENZA - (Comunicato stampa Ugl) Ancora una volta questa O.S. proclama lo sciopero delle prestazioni straordinarie ed aggiuntive a tutele dei lavoratori delle poste Italiane per tutto il personale applicato nei MP (sportelli) e in PCL (posta comunicazione logistica- recapito) ed CMP (centro meccanico postale di Lamezia Terme) dell’intera Regione Calabria iniziato 21 Luglio e previsto fino al prossimo 19 Agosto.

Se da un verso vi sia stata un’apertura positiva da parte di Poste Italiane a livello nazionale durante l’incontro tenutosi con il nuovo Amministratore Delegato Dottor Matteo Del Fante nei confronti delle richieste unitarie da parte delle segreterie Generali UGL. COM- CISL-CONFISAL- FAILP, per quanto concerna il premio di risultato, il rinnovo del CCNL entro Luglio 2017 già scaduto a Dicembre 2016, e a Settembre con la rimodulazione del recapito (postini) che oggi viene svolto a giorni alterni nelle migliori delle ipotesi e che sta dando pessimi risultati con l’aggravante delle molteplici lamentele da parte dell’utenza-cittadini oltre ad evindenziare un forte calo qualitativo,
Dal versante della contrattazione Regionale iniziata tempo addietro è scaturito con un conflitto il 12 giugno e terminatosi il 5 luglio scorso invece vi è stata una chiusura totale sulle nostre molteplice richieste ed in particolare: coperture strutturali; aumento sostanziale agli sportelli trasferendo personale dal recapito verso MP (mercati privato); trasformazione del personale attualmente assunto da par- time in full-time, senza privilegiare in questo Regioni a discapito di altre (vedi Campania); l’apertura della mobilità Regionale- provinciale; violazione accordo regionale sulle ferie, in quanto molti lavoratori hanno accumulato da 80 a 100 giorni di ferie pregresse ; eccessivo uso delle trasferte; un’attezione particolare è stata posta infine nei confronti di quei lavoratori che vivono condizioni di malattia grave per i quali Poste invece di metterli in condizione di lavorare serenamente nello stesso luogo ove già prestano la propria attività lavorativa, li trasferisce in altro loco vedi CMP (centro meccanico postale) di Lamezia Terme.
Non essendo state accolte queste richieste l’Ugl ha proclamato lo sciopero.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners