Tre persone arrestate e una denunciata per droga

CORIGLIANO - I militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto in differenti operazioni tre persone e ne hanno denunciato una con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nella specifico ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Corigliano Calabro eseguivano un servizio di osservazione e pedinamento nei confronti di un soggetto pregiudicato di Corigliano, che dopo aver fatto giri sospetti con l’autovettura a lui in uso, veniva fermato all’altezza della propria abitazione. Quindi veniva sottoposto ad una perquisizione personale e veicolare che dava esito positivo: infatti nel portabagagli della propria Fiat Punto, sotto la ruota di scorta, credendo che nessuno avrebbe ispezionato un luogo così nascosto, celava una busta di cellophane contente tre separati involucri con all’interno della marijuana divisa in dosi, per un quantitativo totale di circa 30 grammi.

Arrestati padre, madre e figlio minorenne per detenzione illecita di stupefacenti

CORIGLIANO CALABRO - I militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto una famiglia di tre coriglianesi per detenzione d’ingente quantità di sostanze stupefacenti e possesso illegale di munizioni.
Nella mattinata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Corigliano Calabro eseguivano un servizio di osservazione presso l’abitazione-fattoria sita in Contrada Spissa, di una famiglia su cui si aveva il sentore stesse gestendo un ingente traffico di marijuana. Dopo aver acclarato la presenza dei componenti del nucleo familiare, si faceva irruzione all’interno dell’abitazione, trovando i due coniugi. Poco dopo, quest’ultimi venivano raggiunti anche dal figlio minorenne.

Nel parcheggio del supermercato con oltre un kg di hashish: arrestato dai carabinieri

MIRTO - Nella prima serata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Mirto Crosia hanno tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti V. A., classe 1975 e volto noto alle forze dell’ordine.
L’uomo, intorno alle 19.00 a bordo della propria autovettura ha raggiunto il parcheggio di un noto supermercato ubicato nella frazione marina ed il suo atteggiamento non è passato inosservato ad una pattuglia dei carabinieri che stava effettuando un servizio preventivo finalizzato alla prevenzione dei reati in materia di spaccio di stupefacenti. I militari, infatti, si sono insospettiti vedendo l’atteggiamento schivo dell’uomo e, per tale motivo, si sono avvicinati e lo hanno controllato.

Disarticolata banda dedita al furto di auto, ricettazione ed estorsione

COSENZA - Nelle prime ore della mattinata, in Cosenza, i militari della Compagnia Carabinieri di Rende e del Nucleo Investigativo di Cosenza, coadiuvati da personale dei Comandi Provinciali Carabinieri di Cosenza, Catanzaro e Crotone, dell’8° Nucleo Elicotteri, del 14° Battaglione Calabria, nonché da Unità del Nucleo Cinofili e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno dato esecuzione a:

Uomo cade dal tetto, è in prognosi riservata

SAN MARCO ARGENTANO - Una scivolata casuale, un urlo, un tonfo nel vuoto. E' caduto così rovinosamente dal tetto della casa della propria madre dove - a quanto pare - stava lavorando un operaio 40enne (P. B., le sue iniziali) che si trova ora ricoverato all'Annunziata di Cosenza in prognosi riservata.

Chiedeva sotto minaccie di morte la somma di 80mila euro. Arrestato 64enne di Corigliano

SAN DEMETRIO CORONE – Avevano avuto la fortuna di ricevere dei beni in eredità da un loro stretto amico, di cui si erano presi cura fino alla morte avvenuta circa un anno fa, ma avevano avuto la sfortuna di trovare sulla loro strada il fratello del defunto, che aveva iniziato a minacciarli di morte già dal settembre del 2017 per ottenere i beni o avere una cospicua somma di denaro in cambio.

Arrestato 48enne, deteneva pistole, munizioni e una carabina

COSENZA - Nella serata del 24 ottobre 2018, in Rende (CS), i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati da unità cinofile carabinieri di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto, per i reati di “Detenzione illegale di armi clandestine e munizionamento” e “Ricettazione” un 48enne di Cosenza, già gravato da numerosissimi precedenti penali. I militari operanti, nel corso di servizio straordinario di controllo del territorio “focus ‘ndrangheta”, effettuavano una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di proprietà dell’uomo, sita nel centro storico di Rende (CS).

Brutto incidente nel centro abitato di Tarsia, ferito un ragazzo

TARSIA – (AGGIORNATO) Un grave incidente si è verificato nel pomeriggio di oggi, intorno alle 15.30, nel centro abitato di Tarsia. Un bimbo è rimasto gravemente ferito dopo aver impattato con un'auto ed essere caduto dalla sua bicicletta. Ancora non sono certe le dinamiche di quanto accaduto ma, a quanto pare, i freni della bicicletta non hanno funzionato perfettamente e, sopraggiunto ad un incrocio, pare sia finito contro l'auto che arrivava in quel momento da un'altra direzione. Sul posto, viste le condizioni di incoscienza del minore, si è reso necessario l'intervento di un'ambulanza e anche dell'elisoccorso. Le indagini, invece, sono tenute dai carabinieri della Stazione di Terranova da Sibari, guidata dal maresciallo Antonio Carriero. Sul posto anche una volante del Norm della Compagnia di San Marco Argentano guidata dal Capitano Giuseppe Abrescia.

Santa Sofia d’Epiro, finisce sotto un trattore e muore

S. SOFIA D’EPIRO - Lutto davvero inaspettato per la comunità sofiota che piange attonita l’improvvisa e prematura morte di Luigi Lifrieri, 67 anni, avvocato in pensione molto conosciuto e stimato. L’uomo è stato purtroppo trovato cadavere - nel primissimo pomeriggio di sabato - dopo essere stato verosimilmente investito dal piccolo trattore di cui era alla guida in località Cavallo d’Oro, zona di campagna dove possedeva alcuni appezzamenti di terreno.

Incendio distrugge alcuni ettari di terreno a San Sosti

SAN SOSTI - I problemi incendiari che, per fortuna, non si sono verificati ad agosto come spesso accaduto in passato, sono purtroppo avvenuti nelle scorse ore in due località rurali del territorio sansostese. Sarà stato probabilmente l’innalzamento delle temperature rispetto allo scorso mese; comunque, per cause in corso d’accertamento, sono andati in fiamme diversi ettari di terreno, fra arbusti, alberi e macchia mediterranea, nelle zone di zone di Cannia e Vulcanne, limitrofe anche al comune di Mottafollone.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners