Ritardi nella consegna della posta a Spezzano, la Fna denuncia il disservizio

SPEZZANO ALBANESE - «L’Ufficio postale di Spezzano Albanese recapita in ritardo bollette, chiamate a visita Inps per gli invalidi, altre comunicazioni urgenti che riguardano i cittadini e che comportano scadenze. Tutto questo, com’è ovvio, crea una serie di ritardi, di ricorsi, di contenziosi e di procedure burocratiche lunghe e complicate che hanno come ricadute disagi enormi per la cittadinanza e gli utenti».

Gallo chiede un incontro per togliere l'ufficio postale dal container

MONTEGIORDANO – Continua, dopo anni, per i cittadini di Montegiordano Paese il disagio che li obbliga a svolgere attività postali di routine in un container. La faccenda, a quanto pare, è diventata pura normalità e prelevare denaro durante i festivi o nelle ore di chiusura è ormai impossibile. Da quasi dieci anni, a causa di problemi strutturali riguardanti l’edificio storico, gli uffici sono stati trasferiti in suddetto container con la promessa di risolvere le criticità in poco tempo, ma così non è stato.

Ugl in sciopero con i lavoratori delle Poste

COSENZA - (Comunicato stampa Ugl) Ancora una volta questa O.S. proclama lo sciopero delle prestazioni straordinarie ed aggiuntive a tutele dei lavoratori delle poste Italiane per tutto il personale applicato nei MP (sportelli) e in PCL (posta comunicazione logistica- recapito) ed CMP (centro meccanico postale di Lamezia Terme) dell’intera Regione Calabria iniziato 21 Luglio e previsto fino al prossimo 19 Agosto.

Ritardi nella consegna della corrispondenza, la protesta di De Bartolo

MORANO – (Comunicato stampa) In una missiva trasmessa ai responsabili regionali di Poste Italiane, il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo, lamenta i continui ritardi nella consegna della corrispondenza, problema più volte segnalato in passato, ma ancora lungi dall’essere risolto.
«Purtroppo», afferma il primo cittadino, «la situazione è pesantemente peggiorata negli ultimi mesi, con ritardi inaccettabili e così prolungati da sembrare inverosimili. Non è superfluo sottolineare come la problematica stia esasperando l’intera comunità e le continue proteste da parte dei cittadini, non ultima quella del Centro Anziani - che lamentano il mancato recapito di atti, documenti e/o fatture utenze abbondantemente scadute, le cui conseguenze appaiono del tutto evidenti - si moltiplichino e interpellino nostro tramite le istituzioni».

Installato in piazza a Sant'Agata un postamat

SANT’AGATA D’ESARO - Da venerdì scorso, nella piazza principale della cittadina (oggi Castellucci, già piazza Carducci), è stato aperto un nuovo sportello automatico di Poste italiane. Lo si apprende, in maniera ufficiale, da una nota diramata da Lucia Federico, responsabile della Comunicazione territoriale regionale dell’azienda. Il comunicato, che parte da Reggio Calabria, denota come «Poste Italiane sta così potenziando i servizi “self-service” del territorio della provincia di Cosenza». Il Postamat, situato in un’area interna «sarà disponibile h24, tutti i giorni della settimana, e potrà essere utilizzato per effettuare operazioni di prelievo di contanti, interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze e oltre 2.000 bollettini di conto corrente postale, e ricaricare la carta Postepay».

Postini a giorni alterni ad Altomonte. Scoppia la protesta

ALTOMONTE - Da alcuni giorni, nella cittadina, i postini arrivano a giorni alterni. La vibrata protesta arriva da un cittadino altomontese, che dicendosi “indignato” invita anche gli altri a farlo. «Delle beghe politiche – denota lo stesso – non m’importa, quello che mi interessa è vedere tutelato un vero “bene comune” dei concittadini che spero di trovare presto davanti al Palazzo comunale ed all’ufficio postale per esprimere tutta la loro indignazione». Il solerte cittadino spera che «il sindaco non lo quereli per procurato allarme, ma che stavolta si faccia promotore di una sentita protesta in tutte le sedi perché altrimenti Altomonte non si può definire “centro turistico” ma paese da sottosviluppati. Nel merito, la vicenda è questa. Da qualche giorno i cittadini di Altomonte non si vedranno più recapitare la corrispondenza, raccomandate incluse, ogni giorno bensì a giorni alterni: queste sono le fonti ufficiali.

Disagi alle Poste di Terranova, Lirangi pronto alla linea dura

TERRANOVA DA SIBARI - (Comunicato stampa) Da circa due anni l’Amministrazione comunale in carica, a guida del Sindaco Luigi Lirangi, raccogliendo le continue lamentele dei propri concittadini, circa la incresciosa situazione venutasi a creare a suo tempo presso il locale Ufficio Postale di Terranova da Sibari, nel quale venivano eliminate le sedie ad uso degli utenti, provvede ad inviare formale richiesta di chiarimenti ai responsabili di Filiale di Castrovillari.
In particolare con missiva datata 11/12/2014 numero di prot. 5752, il Primo Cittadino ha chiesto chiarimenti alla Divisione Logistica di Castrovillari dello stesso Ente, al fine di conoscere le motivazioni del provvedimento e comunque di volersi attivare celermente per risolvere la incresciosa situazione di disagio, che interessa soprattutto anziani e disabili, senza avere però alcuna risposta in merito.

Rapina questa mattina all'ufficio postale

S. MARIA LE GROTTE – Malviventi in azione questa mattina a S. Maria Le Grotte. Due giovani, mascherati ed armati di una grossa mazza e coltello, hanno fatto irruzione all’ufficio postale della frazione del Comune di S. Martino di Finita. I malviventi, arrivati a bordo di un motorino, si sono introdotti all’interno della posta dove c’era un gruppo di persone. A colpi di mazza hanno sfondato la porta d’ingresso e minacciato l’impiegata che era allo sportello. Quindi, si sono impossessati solo del denaro custodito nel cassetto dello sportello e destinato al pagamento delle pensioni.

Disagi alle Poste di Spezzano. Da diverso tempo senza l'addetto alle consulenze

SPEZZANO ALBANESE – Nuovi disagi all'ufficio postale di Spezzano Albanese. Da diverso tempo, ormai, l'addetto alla saletta consulenze, infatti, è stato trasferito in altra sede e ancora oggi il posto nel presidio della cittadina arbëreshe risulta essere vacante. Inutile dire il malumore dell'utenza che, una volta arrivata nell'ufficio postale, è costretta a tornare indietro ed eventualmente rivolgersi ad un ufficio postale in una delle cittadine del comprensorio. Infatti, per aprire un conto corrente postale, attualmente, fanno sapere gli impiegati, è necessario andare in un altro ufficio poiché l'addetto a queste mansioni non è più presente.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners