Il nuovo video di Sabici racconta il lavoro nella forgia di Mastantonio In evidenza

Il nuovo video di Sabici racconta il lavoro nella forgia di Mastantonio

SPEZZANO ALBANESE – Torna con stile alle cronache la musica di Cosimo De Marco, artisticamente noto come Sabici. La sua è una storia di emigrante, ma che resta legato alle proprie radici, quelle calabresi, attraverso la propria musica. Ma per risalire all'origine di questo nome decisamente fantasioso, bisogna tornare alle scuole elementari, nella terza classe, quando bambino stava alla lavagna per scrivere le lettere dell'alfabeto. I suoi compagni lo scherzavano “a-b-c” e da lì la trasformazione in nome d'arte “Sabici” è stata semplice.

Oggi torna a far parlare di sé con un nuovo album, intitolato “Sungnu Santulavrinzanu”, ed un video clip (realizzato da Expressiva Comunicazioni) sulla canzone “Ara Forgia i Mastantonio”, un pezzo che ricorda la figura “mitica” di un uomo che “ha fatto la storia a San Lorenzo del Vallo”, piccolo centro del cosentino. Ma la passione di Sabici per la musica viene da lontano, «A 5 anni -racconta- andavo alla forgia e c'erano i circhi che venivano nei paesi e organizzavano serate con le persone. Io ero sempre presente per cantare». La crescita nel paesello dell'Esaro avviene felicemente, ma il bisogno di trovare un lavoro è impellente. A 18 anni Sabici parte per cercare un lavoro. Approda a Genova ma vi resta poco tempo. Costretto ad emigrare in Svizzera dal fratello inizia a lavorare come fabbro saldatore fino a 23 anni. Torna in Italia a Bologna dove lavora per una ditta che lo porta continuamente a spostarsi per tre anni. Poi trascorre altri 2 anni a Milano dove non riesce a trovare facilmente casa, visto che spesso i cartelli riportano “non si affitta ai terroni”. Nel 1980 ritorna quindi in Svizzera con 2 figlie e moglie al seguito. Qui inizia la sua produzione artistica scrivendo canzoni che raccontano la sua vita di emigrante e, soprattutto, le bellezze del proprio paese, San Lorenzo del Vallo.
«La prima cassetta che ho registrato -afferma De Marco- era tutta con canzoni per bimbi, che avevo dedicato ai miei figli. Questa mi fa registrare un successo perché sono riuscito a vendere ben 13mila 700 cassette. In quel periodo -continua- esce una compilation pubblicata dalla casa discografica Exit di Zurigo che ha scelto un mio brano che è stato inserito assieme a grandi della musica come Ramazzotti, Cutugno, ecc.». In tutto ad oggi le canzoni di Sabici sono oltre 100 e l'ultimo album, registrato nel mese di maggio scorso, contiene 16 tracce che da giugno sono in giro con una versione demo.
Orgoglioso della sua passione musicale, Sabici fa sapere che anche i propri figli hanno seguito le tracce artistiche del padre, seppure vivono di altro.
Sulle prospettive per il futuro dice: «Vorrei raccogliere i grandi successi dei miei 5 album e riarrangiarli con i miei figli per pubblicare un nuovo album».
Oggi Sabici ha un canale youtube (https://www.youtube.com/channel/UCiSFDnFvZ7vMt8I5jGXOooA) e una pagina facebook (https://www.facebook.com/sugnusantulavrinzanu/) dove pubblica le proprie opere.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners