Disarticolata banda dedita al furto di auto, ricettazione ed estorsione

COSENZA - Nelle prime ore della mattinata, in Cosenza, i militari della Compagnia Carabinieri di Rende e del Nucleo Investigativo di Cosenza, coadiuvati da personale dei Comandi Provinciali Carabinieri di Cosenza, Catanzaro e Crotone, dell’8° Nucleo Elicotteri, del 14° Battaglione Calabria, nonché da Unità del Nucleo Cinofili e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno dato esecuzione a:

Chiedeva sotto minaccie di morte la somma di 80mila euro. Arrestato 64enne di Corigliano

SAN DEMETRIO CORONE – Avevano avuto la fortuna di ricevere dei beni in eredità da un loro stretto amico, di cui si erano presi cura fino alla morte avvenuta circa un anno fa, ma avevano avuto la sfortuna di trovare sulla loro strada il fratello del defunto, che aveva iniziato a minacciarli di morte già dal settembre del 2017 per ottenere i beni o avere una cospicua somma di denaro in cambio.

Tenta di estorcere denaro alla nonna, arrestato 30enne di Terranova

TERRANOVA DA SIBARI – (Comunicato stampa) Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Terranova da Sibari, hanno tratto in arresto E. G., 30enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. In particolare, il giovane disoccupato, presentandosi all’abitazione della nonna paterna, per l’ennesima volta ha cercato con minacce ed intimidazioni di estorcerle 1800 euro, ma questa volta l’anziana donna, stanca dei continui soprusi subiti, ha avuto il coraggio di ribellarsi agli operatori di polizia.

Un arresto e un obbligo di firma per usura ed estorsione nella Sibaritide

JONIO – (Comunicato stampa) Una misura cautelare degli arresti domiciliari ed un obbligo di firma nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di usura, estorsione, favoreggiamento e falsità in testamento olografo-cambiale o titoli di credito.
Ad eseguire il provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale di Castrovillari, su richiesta della Procura, dalle prime ore della mattina, sono stati i militari della Guardia di Finanza di Montegiordano, coadiuvati dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano. L’operazione ha squarciato il velo su un giro di prestiti con tassi usurari anche del 400% annuo a persone, commerciarti ed esercenti arti e professioni varie in stato di bisogno, ai quali gli istituti di credito e società finanziarie avevano rifiutato il credito. I due destinatari della misura, parenti di terzo grado, agivano principalmente a Trebisacce e dintorni, ma anche nell’intera area della sibaritide. Agli arresti è finito UGOLINI Francesco, di Trebisacce, in quanto ritenuto attore principale dei reati, ritenuto dagli inquirenti, vero e proprio punto di riferimento per quelle persone bisognose di finanziamenti.

Denunciato a Rossano 52enne per estorsione. Minacciava le vittime con malefici e sortilegi

ROSSANO - (Comunicato stampa) Nella giornata di ieri personale della Polizia di Stato, ha denunciato, in stato di libertà, P.M. di anni 52 per i reati di estorsione, minacce e falsità materiale commesse da privati. In particolare, il personale del Commissariato di P.S. di Rossano interveniva presso un pubblico esercizio sito in Rossano a seguito di specifica richiesta di intervento delle forze dell’ordine da parte del titolare dello stesso locale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners