Rosaria Buscemi canta Rossini in Costa Rica per la festa della Repubblica Italiana In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Rosaria Buscemi Rosaria Buscemi

SPEZZANO ALBANESE – E' di Spezzano Albanese e canta la musica classica italiana nel mondo. Si tratta del soprano Rosaria Buscemi che, il prossimo 2 giugno, rappresenterà l'Italia in Costa Rica per il 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini. E lo farà con i musicisti calabresi del “Bel canto Ensemble”: Antonio Arcuri, clarinetto; Massimo Celiberto, corno; Alessandro Vuono, pianoforte e Ivan Nardelli (napoletano ma di adozione calabrese), flauto. Un progetto arduo e ambizioso con la chiara finalità di portare l’eccellenza della musica classica italiana nel mondo e che, dal 2010, riscuote successi sui teatri nazionali dell'intero Pianeta.

Anche in questa occasione l'artista arbereshe sarà protagonista nel concerto di gala intitolato “Homenaje a Gioacchino Rossini por el 150° aniversario de su muerte” (Omaggio a Gioacchino Rossini nel 150° anniversario della sua morte) organizzato nel prestigioso Teatro Nacional di San José, capitale della Costa Rica. L'evento è stato organizzato in occasione della festa della Repubblica italiana, a cura dell’Ambasciata italiana guidata dall'ambasciatore Fulvio Rustico.
Un appuntamento importante, dunque, che si aggiunge a tanti altri eventi che Rosaria Buscemi ha realizzato nel mondo. «Questo lavoro che ti porta in diverse direzioni -racconta- alla fine ti fa trovare una dimensione oltre quelle che sono le tue aspettative. Dopo un duro periodo legato alla malattia -confessa-, passato fra medici e letti di ospedali, volevo trovare qualcosa di nuovo. Non mi bastava ciò che l'Italia mi dava e ho cominciato a cercare all'estero. Volevo fare qualcosa che mi portasse a vedere il mondo con i miei occhi e con quelli di chi mi ha donato un rene. Fermo restando -precisa- che lavorare in Italia resta sempre una grande soddisfazione».
E se la vita ha messo a dura prova la nostra artista, il coraggio e l'entusiasmo non sono mai mancati tanto da riuscire a metter su un curriculum di tutto rispetto con un’intensa attività concertistica che l’ha portata in tournée nei teatri di tutto il mondo, dall’Europa al Giappone, dall’India agli Stati Uniti, dal Canada all’Africa.
Sulla prossima esperienza in Costa Rica il soprano afferma: «Sarà certamente emozionante, ci esibiremo in un teatro grandissimo e sarà una grossa responsabilità. Portare Rossini in Costa Rica -conclude- rientra nel nostro progetto di far conoscere al mondo la tradizione musicale italiana».
Sarà sicuramente un successo che lo stesso ambasciatore Rustico ha voluto preannunciare alla radio nazionale costaricana.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners