Roggiano, una panchina rossa per Fabiana Luzzi

ROGGIANO GRAVINA  - Momenti vibranti, cuori pulsanti, grande partecipazione. La “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” nell’Esaro è stata vissuta in modo significativo. Da Roggiano a Fagnano fino a San Marco Argentano. L’altra sera “molte anime hanno vibrato…”, nel momento in cui il Cif, Centro Italiano Femminile roggianese, ha posato una panchina rossa in memoria di Fabiana Luzzi. Presenti i suoi genitori, Rosa e Mario, gli stessi con una struggente testimonianza hanno regalato ai presenti una meravigliosa “lezione d’amore”.

Lsu-Lpu a Catanzaro, disservizi al comune di San Marco

SAN MARCO ARGENTANO - Nella giornata di domani, 16 novembre 2018, l’Amministrazione comunale di San Marco Argentano non riuscirà a garantire alcuni importanti servizi, quali ad esempio la raccolta del multimateriale nelle zone in cui la stessa è effettuata direttamente dall’ente e il servizio di trasporto degli alunni con scuolabus nelle località Iotta, Ghiandaro e in alcune località adiacenti al centro urbano. Disagi vi saranno anche negli uffici comunali. Ciò in quanto i lavoratori ex Lsu-Lpu, che nel nostro comune sono complessivamente trentasei unità, parteciperanno alla manifestazione indetta dalle organizzazioni sindacali presso la Prefettura di Catanzaro.
L’Amministrazione comunale, riconoscendo l’importanza del lavoro svolto dalle lavoratrici e dai lavoratori contrattualizzati e condividendo le ragioni della protesta, esprime agli stessi lavoratori affettuosa vicinanza e piena solidarietà.

San Marco, giornata formativa su lavoratori extracomunitari

SAN MARCO ARGENTANO -  Un corso formativo rivolto a tutti gli operatori della provincia su “Immigrazione, programmi telematici per la trasmissione delle pratiche relative ai permessi di soggiorno, ricongiunzione familiare e altre tutele per i lavoratori e i cittadini stranieri non comunitari”.

Uomo cade dal tetto, è in prognosi riservata

SAN MARCO ARGENTANO - Una scivolata casuale, un urlo, un tonfo nel vuoto. E' caduto così rovinosamente dal tetto della casa della propria madre dove - a quanto pare - stava lavorando un operaio 40enne (P. B., le sue iniziali) che si trova ora ricoverato all'Annunziata di Cosenza in prognosi riservata.

Il Cardinale Müller ha inaugurato a San Marco il Museo e Archivio diocesano

SAN MARCO ARGENTANO - Il cardinale Gerhard Ludwig Müller, Prefetto emerito della Congregazione per la dottrina della fede, insigne teologo e curatore dell'”Opera Omnia di Joseph Ratzinger”, Papa Benedetto XVI, ha inaugurato e benedetto la nuova sede dell’Archivio storico e della Biblioteca diocesana dedicata a “Monsignor Luigi Rinaldi”, già vescovo di San Marco – Bisignano.

San Marco, radio sociale sostiene la legge sui cani-guida

SAN MARCO ARGENTANO - Radio Scs, acronimo di Radio scalo San Marco, non è solo un’emittente web ma soprattutto una “radio sociale” che riesce ad occuparsi di una miriade d’iniziative. Tra queste, grazie alla forza di volontà del suo presidente Salvatore Vainieri, che è anche il delegato dell’Unione italiana ciechi sanmarchese, ha incontrato di recente il sostegno del consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea,

Un arresto a Roggiano per sfruttamento di extracomunitari

ROGGIANO GRAVINA - nota stampa - Lavoratori extracomunitari richiedenti asilo politico ed ospiti nel territorio di Roggiano Gravina, sottoposti a turni di 9 ore e pagati giornalmente 20 euro, senza alcun rispetto delle norme di sicurezza ed in assenza di regolare contratto. E’ quanto scoperto dai militari della Stazione Carabinieri di Roggiano Gravina, che hanno arrestato un imprenditore agricolo, A.L. 44enne, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP presso il Tribunale di Cosenza per i reati di “intermediazione illecita” e “sfruttamento del lavoro”.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza, sono state avviate dai militari della Stazione Carabinieri a seguito di segnalazioni sulla presunta presenza di un c.d. “caporale” che impiegava nel proprio fondo agricolo lavoratori stranieri, approfittando dello stato di bisogno in cui versavano, per sottoporli a condizioni di illecito sfruttamento senza neppure un contratto di assunzione. Partendo da tali elementi, i militari hanno proceduto ad effettuare mirati servizi di osservazione in alcuni terreni siti nel Comune di San Marco Argentano che, in un arco temporale compreso tra il mese di settembre dello scorso anno ed agosto 2018, hanno consentito di dare un nome ed un volto al “caporale”, accertando che era solito prelevare quotidianamente diversi extracomunitari da un Centro di Accoglienza Straordinaria di Roggiano Gravina e condurli presso un fondo ubicato nel territorio di San Marco Argentano, ove venivano sistematicamente impiegati quali braccianti agricoli nella raccolta di ortaggi. Attraverso videoriprese i Carabinieri sono riusciti a documentare le pesanti giornate lavorative degli extracomunitari, come confermato dalle dichiarazioni precise, dettagliate e convergenti successivamente rese dagli stessi (provenienti dal Gambia, dal Bangladesh e dal Senegal):  prelevati all’alba, intorno alle ore 05.00, da un furgone condotto dall’imprenditore, affluivano sui terreni coltivati ad ortaggi ove prestavano la loro attività lavorativa ininterrottamente fino a 9 ore – orientativamente dalle 06.30 alle 15.30 – in un contesto lavorativo assolutamente degradante. Le condizioni di lavoro imposte dal “padrone” – in palese difformità dalle minimali regole dei contratti collettivi nazionali – contemplavano soltanto una pausa di appena 30 minuti (nel caso gli immigrati avessero voluto consumare cibi portati al seguito), senza mettere a disposizione degli “sfruttati” acqua per rifocillarsi ed in assenza di luoghi idonei per ripararsi dal caldo o per soddisfare le proprie esigenze fisiologiche. A fronte di così gravose condizioni di lavoro la retribuzione concordata era di appena 20 euro giornaliere, del tutto sproporzionata rispetto alla quantità ed alla qualità del lavoro prestato, a riprova dell’opera di sfruttamento posta in essere in danno dei lavoratori stranieri. Nel medesimo contesto investigativo, i Carabinieri hanno anche potuto ricostruire un tentativo di deviare il corso delle indagini da parte dell’odierno arrestato, il quale, in diversi approcci con gli extracomunitari, aveva provato a condizionarne i racconti al fine di alleggerire le proprie responsabilità. I gravi fatti portati alla luce dimostrano, ancora una volta, lo straordinario impegno e la particolare determinazione con cui i Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, operano per contrastare il triste fenomeno del “caporalato”, conducendo un’intensa azione a difesa dei lavoratori coinvolti e di quelle aziende oneste, che indirettamente vengono danneggiate da operatori economici che non esitano a lucrare e fare cassa sulle spalle delle persone più deboli.

San Marco, l’importanza delle donne in politica

SAN MARCO ARGENTANO - “Doppia preferenza di genere: l’importanza delle donne in politica”. È stato questo il tema affrontato da alcune amministratrici e donne impegnate nella società del comprensorio dell’Esaro, riunitesi nella sala consiliare di Palazzo Santa Chiara accolte dal sindaco Virginia Mariotti. L’iniziativa è stata finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità dell’approvazione d’una legge che possa garantire l’elezione di un congruo numero di donne nella massima assise regionale.

Gruppo di lavoro per le politiche agricole a San Marco

SAN MARCO ARGENTANO - Nell’ambito territoriale di San Marco Argentano opera, da qualche tempo, un gruppo di lavoro multidisciplinare e interistituzionale costituito da Arsac, Crea, Unical, Asp Cosenza, e Comune, capofila d’ambito. Sono referenti regionali per le politiche agricole, che puntano al coinvolgimento del mondo agricolo imprenditoriale, dell’istituzione scolastica e del terzo settore, per la progettazione e sperimentazione di un modello teorico e operativo per l’agricoltura sociale, da validare e diffondere sull’intero territorio regionale. 

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners