Salite a undici le vittime della tragedia nelle Gole del Raganello

CIVITA - Sono salite purtroppo a undici le vittime della tragedia delle Gole del Raganello, a Civita nel Parco Nazionale del Pollino. Infatti, nella scorsa notte una delle persone rimaste ferite gravemente è deceduta all'ospedale di Cosenza in conseguenza di un trauma toracico. Questo ha riferito il capo della Protezione civile della Regione Calabria, Carlo Tansi. "Non ci conosce ancora precisamente il numero dei dispersi - ha aggiunto Tansi – ma alcuni sarebbero in difficoltà e per avere un quadro chiaro di chi manca all'appello ci vorrà ancora del tempo. La difficoltà è dovuta al fatto che gli escursionisti erano in gruppi sparsi. Molte segnalazioni sono pervenute nella notte al nostro numero verde della Prociv calabrese. Tutte le vittime sono state identificate e, al momento, le persone ricoverate sono undici e si trovano negli ospedali di Castrovillari quelli meno gravi e di Cosenza quelli più gravi (cinque) e uno a Rossano. Le ricerche non si sono mai interrotte e sono andate avanti tutta la notte. Con la luce del giorno sarà più facile procedere".

Il sindaco Papasso è stato eletto nel Cal Calabria

CASSANO – (Comunicato stampa) Gianni Papasso, primo cittadino di Cassano All’Ionio, entra a far parte del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) della Regione Calabria.
Si ricorda che il CAL è organo di rappresentanza, consultazione e coordinamento tra la Regione e gli Enti locali. Istituito in Calabria dalla Legge Regionale 1/2007, il CAL è previsto dall'articolo 123, comma 4 della Costituzione della Repubblica Italiana. Lo stesso articolo impegna le Regioni a prevedere l'istituzione del CAL nel proprio Statuto regionale.

Allerta meteo, temporali e forti venti su tutta la Calabria

ROSSANO - (comunicato stampa) Temporali e venti forti su tutta la Calabria. Scatta l’allerta meteo per le prossime 24/30 ore a partire dalla mattinata odierna (3 Marzo). Si prevedono intense precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, accompagnate da forti venti e locali grandinate.  Il centro Com della Protezione civile di Rossano pronto alla fase di monitoraggio e di intervento.

Morti sul lavoro, nel 2015 aumentate le vittime. Calabria al 13esimo posto

VENEZIA – «È una vera strage che a fine anno prende forme e contenuti di un massacro». Così l'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre, sulla base dei dati Inail, annuncia il bilancio degli incidenti sul lavoro che, lungo tutto il territorio nazionale, ha provocato ben 1172 vittime dal gennaio a dicembre 2015. Si tratta di un’inquietante media di 98 infortuni mortali al mese (24 alla settimana e più di tre al giorno).

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners