Presentata dalla Cgil a Cosenza la Carta dei diritti dei lavoratori

COSENZA - (Comunicato stampa) “La Carta universale dei diritti elaborata dalla Cgil ha l’obiettivo di rappresentare un nuovo e moderno Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori, che concili le grandi conquiste del passato con il nuovo mondo del lavoro, includendo chi finora è stato escluso da ogni forma di tutela”. Con una articolata e puntuale relazione, Umberto Calabrone, segretario della Camera del Lavoro di Cosenza, ha introdotto l’iniziativa organizzata proprio per presentare la nuova Carta universale dei diritti.

La Cgil Cosenza dona un defibrillatore all'Istituto dello Spirito Santo

COSENZA - (Comunicato stampa) “In questo dono c’è l’affetto della Cgil per Cosenza e per il suo centro storico”: con queste parole, Brunella Solbaro, segretaria confederale della Camera del Lavoro Bruzia, ha spiegato le motivazioni che hanno spinto la Cgil di Cosenza e le sue categorie a regalare, piuttosto che i soliti gadget natalizi, un defibrillatore all’Istituto comprensivo dello Spirito Santo. La consegna del defibrillatore è avvenuta nel nuovo Anfiteatro dello stesso istituto dello Spirito Santo.

Bufera di neve, l'intervento provvidenziale nei soccorsi della Polizia di Stato

COSENZA - Nella giornata di ieri, per 24 ore ininterrotte, la Polizia di Stato ha gestito, con le altre Forze di Polizia,  il controllo del territorio e il soccorso pubblico, mettendo in campo tutta la forza disponibile e la professionalità dei suoi uomini. Sono state impiegate, per l'emergenza neve e per il controllo del territorio, più di dieci nuclei operativi della Polizia di Stato, in particolare dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Sezione Volanti oltre che equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale e della Polizia Stradale.

Organizzazioni sindacali pronte alla mobilitazione coi lavoratori Asp

COSENZA – (Comunicato stampa Filcams CGIL Fisascat CISL Uiltucs UIL) In data 16 dicembre us presso la prefettura di Cosenza si è tenuto il tavolo governativo tra ati CNS-cfs, che gestisce in appalto per l’ASP di CS il servizio di pulizie, le scriventi OOSS CGIL CISL e UIL di categoria, la regione Calabria, dip. Salute, alla presenza dell’incaricato di SE il Prefetto Tomao.

Antica Locanda dal Povero Enzo a Cosenza

Raffinatezza, gentilezza e cura per chi entra caratterizzano questo piccolo locale nel centro di Cosenza. All'Antica Locanda dal povero Enzo si lavora con serietà, organizzazione e dedizione come in una danza dell'accoglienza della quale si ha presagio prima di varcare la soglia. Chi arriva deve bussare per essere degnamente accolto in un ambiente elegante e caldo dove l'ospitalità è la prima cosa che ti colpisce, sottofondo musicale di jazz, sorriso del personale e qualche coccola di benvenuto (un calice di vino e un piccolo amuse-bouche) ti mettono subito a tuo agio quale preludio di una serata che si farà ricordare.

El Mojito Alma Cubana a Cosenza

Un'anima cubana nel cuore di Cosenza ecco come mi viene da definire questo inaspettato locale. Il centro storico di Cosenza ha sempre il suo fascino ma appena si entra a El Mojito si ha davvero la sensazione di non essere più nel luogo dove si è, anzi sembra quasi di esser stati trasportati al di fuori dello spazio in un'affascinate e senza tempo atmosfera cubana. Cucina tipica cubana e tapas spagnole in un mix ispano-cubano sono le proposte di cucina di questo curato locale che ha trovato la formula giusta ed è in auge da ben quindici anni.

Due concessionarie del cosentino al centro di una frode per 1 milione 270 mila euro

COSENZA - (Comunicato stampa) Due soggetti nel cosentino conseguono proventi illeciti appropriandosi dei beni di due imprese condannandole al fallimento in danno agli ignari creditori. Redditi illeciti e non dichiarati, che hanno anche causato una evasione di imposte per oltre 500.000 euro, che i finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza hanno recuperato con il sequestro di immobili, terreni e disponibilità finanziarie per lo stesso importo.

La Gdf incastra il clan Muto. Ripulivano denaro nel mercato della frutta

COSENZA - (Comunicato stampa) La Guardia di Finanza di Cosenza, sotto la direzione del Procuratore Aggiunto della DDA Giovanni Bombardieri e del Sostituto Procuratore Antimafia Pierpaolo Bruni, ha proceduto oggi al fermo di: Iannelli Michele, nato a Cetraro il 18/12/1975; Iannelli Fabrizio, nato a Cetraro il 19/10/1977; Onorato Christian, nato a Cetraro il 19/11/1988; Iacovo Pierangelo nato a Cetraro (CS) il 08/07/1989, soggetti legati alla cosca Muto, accusati di aver dato vita ad un imponente traffico di stupefacenti.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners