Arrestato 28enne a Spezzano per rapina pluriaggravata

SPEZZANO ALBANESE - I carabinieri del nucleo operativo del comando Compagnia di San Marco Argentano e della stazione di Spezzano Albanese, nella mattinata odierna hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare di applicazione degli arresti domiciliari emessa dal g.i.p. del tribunale di Castrovillari, su richiesta di quella procura della repubblica, nei confronti di E.G., ventottenne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, poiché gravato da gravi indizi di colpevolezza in relazione alla rapina pluriaggravata in abitazione, perperata una notte di circa tre anni fa ai danni di un’anziana donna di Spezzano Albanese.

Minaccia vicini e familiari, 64enne ricoverato in regime di Rems

SAN SOSTI - Ieri i militari della Stazione Carabinieri di San Sosti hanno eseguito una misura di sicurezza personale, con ricovero in regime di rems (Residenza per l'esecuzione di misure di sicurezze), nei confronti di un soggetto denunciato per minacce aggravate e continuate a danno di familiari e vicini.

Trovati fucile e munizioni occultati nelle campagne di Malvito

MALVITO - I carabinieri della stazione di Malvito, nella mattinata odierna, sono stati impegnati nell’esecuzione di un servizio di controllo del territorio anche mediante l’ispezione di casolari abbandonati, nel contesto delle attività di prevenzione e repressione dei reati in genere coordinate dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza. Nell’ambito del servizio, i militari operanti hanno recuperato nelle campagne della Valle dell’Esaro un fucile e delle munizioni. Il rinvenimento in questione è avvenuto nel corso del rastrellamento dell’area rurale prossima alla località Coste-San Pantaleo del piccolo borgo.

Identificato a San Demetrio l'autore del cospargimento di chiodi sulle strade

SAN DEMETRIO CORONE – Dopo serrate indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro è stato deferito alla competente A.G. un uomo 66enne per attentato alla sicurezza dei trasporti, in quanto nelle settimane scorse aveva cosparso di chiodi alcune vie di San Demetrio Corone, cagionando diverse forature agli ignari automobilisti che si trovavano a transitare per quei posti.
Tutto ha avuto inizio qualche settimana fa, quando per le vie del paese erano stati trovati decine di chiodi con una punta di oltre 1 cm gettati sul manto stradale e che avevano arrecato non pochi problemi agli utenti della strada, diversi dei quali avevano forato gli pneumatici delle proprie autovetture. Molti cittadini si erano portati presso la locale stazione dei Carabinieri per denunciare i fatti.

Tenta furto in abitazione ma la proprietaria lo mette in fuga

CORIGLIANO - Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno eseguito una misura restrittiva nei confronti di VITELLI Marco Giuseppe, 24enne del posto, in esecuzione di un’ordinanza applicativa dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emessa dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio G.I.P., per tentato furto aggravato in abitazione.
Le indagini prendono spunto da un’accurata attività investigativa portata avanti dai militari della Stazione di Corigliano Calabro Scalo che, all’indomani della denuncia di furto presentata da una 53enne coriglianese, la quale aveva subito nella mattina del 30 novembre 2018 un tentativo di furto all’interno della propria abitazione, portavano ad identificare senza ombra di dubbio quale autore del reto il VITELLI.

Minaccia moglie e figlia con un coltello ed un ferro rovente: arrestato uomo a Rossano

ROSSANO - Nel corso della tarda serata di ieri i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Rossano unitamente agli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano hanno tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia S. P., rossanese classe 1962 già noto alle forze dell’ordine.
La vicenda nasce intorno alle 23.30 quando l’uomo inizia un litigio per futili motivi con la propria consorte all’interno dell’abitazione, nel centro storico di Rossano.

Malvito, operazione ambientale con sequestro e tre denunce

MALVITO - Operazione congiunta contro i reati ambientali, quella condotta dai militari dell’Arma della Compagnia di San Marco Argentano coordinata dal capitano Oscar Caruso, nel territorio malvitano. Infatti, in un servizio coordinato tra le stazioni di Malvito e San Sosti, comandate dai marescialli Gennaro Vinci e Alberto Cestino, quest’ultimo con esperienza al Noe (Nucleo operativo ecologico),

Rocambolesco incidente a Roggiano, i Carabinieri indagano

ROGGIANO GRAVINA – Rocambolesco incidente si è registrato questa mattina a Roggiano Gravina, in pieno centro cittadino, su Via Vittorio Emanuele, strada che dalla piazza della Repubblica porta allo scalo di San Marco, attraversando tutto l'abitato.
Mancavano pochi minuti alle 8 quando una Clio, con a bordo due persone, accosta per a bordo strada per far scendere il passeggero. Alla guida vi è una giovane donna che, sceso il passeggero, si rimette in marcia, in discesa rispetto alla strada. Nella direzione opposta sopraggiunge una Golf bianca che, per cause ancora in corso di accertamento, impatta violentemente contro la Clio quasi frontalmente.

Il Capitano Oscar Caruso è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di San Marco

SAN MARCO ARGENTANO – È giovane e pieno di entusiasmo il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano, giunto nella Valle dell'Esaro da circa un mese. È il capitano Oscar Caruso, messinese d’origine ma proveniente dallo Squadrone “eliportato” dei Cacciatori di Sardegna, dov’è stato per oltre quattro anni. Giusto il tempo d’ambientarsi alla nuova realtà, che per lui rappresenta il primo incarico di Compagnia, il neo comandante ha spiegato le sue attese e prerogative in merito al nuovo incarico.

Sorvegliato speciale svaligia negozio di abbigliamento a Corigliano. Arrestato

CORIGLIANO CALABRO – Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto, dopo serrate indagini protrattesi per tutta la giornata, un ragazzo coriglianese per furto aggravato e violazione della misura della sorveglianza speciale con obblighi.
In particolare nella notte di ieri, in Via Fontanelle, zona semicentrale dello scalo di Corigliano Calabro, era stato perpetrato un furto presso un famoso negozio di abbigliamento: un soggetto, verosimilmente con l’appoggio di altri correi, aveva dapprima forzato la porta vetrata d’ingresso del negozio mediante un piede di porco ed infine aveva aperto la stessa dopo aver sferrato diversi calci. Una volta all’interno dell’esercizio commerciale l’uomo si era accanito da subito sul registratore di cassa, prelevando dallo stesso tutti i soldi contanti lasciati dai titolari: una somma di circa 400 euro. Quindi ottenuto il bottino scappava per le vie limitrofe facendo perdere le proprie tracce.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners