Giovanni Corallo si candida a Luzzi per "Impegno Civile"

Giovanni Corallo si candida a Luzzi per "Impegno Civile"

LUZZI – “Impegno Civile” candida a sindaco Giovanni Corallo. Al termine di una serie di incontri, appunto, il comitato costituito nello scorso febbraio, ha scelto di candidare l’imprenditore ed già amministratore comunale alla carica di primo cittadino alle amministrative dell’11 giugno.
“Abbiamo dato incarico a Giovanni Corallo - si legge in un comunicato - di costruire una squadra di donne e uomini liberi da condizionamenti esterni, avulse da legami politici e in netta discontinuità con la recente passata amministrazione comunale. Sappiamo che in ogni formazione politica operano risorse capaci e degne di qualsiasi considerazione, ma oggi è importante per noi essere e sembrare credibili nei confronti della cittadinanza nel comunicare affidabilità e cambiamento insieme”. Per questi motivi si è scelto “una linea di sobrietà nella forma e nella comunicazione. Continueremo a lavorare nell’unico modo che siamo capaci di fare, senza urlare autocelebrazioni o giudizi nei confronti altrui, - è spiegato - ma con tenacia e determinazione per dare a questa comunità una rappresentanza che con fatica e decoro vorrà riportare il paese alla dignità e al lustro che pure ha conosciuto”.

Il movimento costituito ufficialmente lo scorso febbraio ha registrato una serie di istanze che provengono da tutta la cittadinanza che possono essere sintetizzate, secondo noi, nei seguenti I punti programmatici che caratterizzeranno la squadra di Corallo riguarderanno il miglioramento dei rapporti tra i cittadini e Pubblica Amministrazione attraverso la relazione diretta e trasparente con i rappresentati comunali; rendere efficienti i servizi comunali favorendo la collaborazione tra i diversi dipartimenti e con i cittadini, mediante la valorizzazione delle capacità professionali ma anche e soprattutto la ricerca della relazione umana; impiego delle risorse secondo priorità predeterminate: dalla scuola e i servizi sociali al controllo e cura del territorio; la pianificazione dello sviluppo e la promozione per nuove occasioni di lavoro: partiremo dalla revisione del PSC per cercare nuovi interlocutori istituzionali e non per creare le condizioni ottimali e consentire lo sviluppo delle aree residenziali e attrarre nuove realtà produttive soprattutto artigianali e agricole. Punti che si intendono sviluppare seguendo i principi di legalità, integrità, relazione e partnership, passione.
“Abbiamo deciso di dare fiducia a Giovanni Corallo - è evidenziato nella nota stampa - perché nello scenario attuale è la persona che meglio di ogni altro ci ha trasmesso fiducia e coraggio. La sua esperienza in campo professionale e politico ci garantisce l’essere pragmatico e affidabile in termini di risultati ottenuti con lavoro duro, costante e determinato. In un mondo come quello di oggi, così rivolto al guadagno immediato e alla relazione dell’oggi per oggi è raro incontrare una personalità mite ed equilibrata come la sua, che nonostante tutto - è puntualizzato - conserva un attaccamento alla sua terra e si dimostra ancora capace di intrattenere così tanti rapporti umani, improntati alla lealtà ed al rispetto reciproco. Come tanti della sua generazione - conclude il comitato “Impegno Civile” - ha affrontato le difficoltà del suo tempo e proprie della nostro territorio povero di opportunità e occasioni per giovani, ma a queste ha sempre reagito con caparbietà e coraggio. Vogliamo affrontare con lui questa sfida e dare un esempio di impegno disinteressato e concreto verso chiunque vuole credere ancora in un futuro virtuoso per Luzzi”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners