Truffa all'Inps scoperta dalla Guardia di Finanza di Sibari

SIBARI - La Guardia di Finanza di Sibari, al termine di una complessa attività d’indagine, ha smascherato l’ennesima truffa perpetrata ai danni dell’I.N.P.S. ad opera di un’azienda operante nel settore agricolo. Ben 484 le assunzioni fantasma che hanno arrecato un danno alle Casse dello Stato quantificato in oltre 1.600.000 euro, tra indennità erogate e contributi non versati.

Truffa all'Inps con falsi codici fiscali. Recuperati 50mila euro

COSENZA - (Comunicato stampa) I Finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza, coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno smascherato una truffa perpetrata ai danni dell’INPS mediante la creazione di falsi codici fiscali al fine di ottenere l’erogazione di indennità di malattia, disoccupazione e maternità.
Un ex funzionario pubblico era riuscito con abile truffa ad ottenere false attribuzioni di codice fiscale, che hanno poi consentito la presentazione di domande di liquidazione di indennità previste dalla disciplina posta a tutela dei lavoratori.

Assunzioni fantasma, truffa ai danni dell'Inps per oltre 1milione di euro

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Le Fiamme Gialle della Compagnia della Guardia di Finanza di Castrovillari, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno smascherato una truffa ai danni dell’INPS, perpetrata da un‘impresa mediante 315 false assunzioni di dipendenti, con un danno alle Casse dello Stato per 1.140.000 euro.

Sit-in alla sede Insp di Rossano per dire no alla chiusura del Cml

ROSSANO – Sit-in, nella mattinata di martedì 20 dicembre, dinanzi alla sede Inps di Rossano per dire NO alla chiusura del CML (Centro Medico Legale). Alla manifestazione di protesta, nonostante la pioggia, hanno preso parte diversi amministratori locali, rappresentanti di diverse sigle sindacali, movimenti spontanei e, soprattutto, numerosi cittadini. Il CML, come annunciato dall'Inps nei giorni scorsi, sarà trasferito a Cosenza creando non pochi disagi per le popolazioni dei diversi comuni dell'intera fascia jonica cosentina e, specialmente, per quelle categorie svantaggiate. Un territorio che, di volta in volta, sta perdendo pezzi e sedi importanti: l'ultima della serie la chiusura dello storico tribunale di Rossano che, dal mese di settembre 2013, è stato accorpato a quello di Castrovillari. I cittadini, ormai, sono stanchi di determinate decisioni da parte della classe politica e non solo.

Inaugurato il punto Inps a San Marco Argentano

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) Stamattina è stato inaugurato il Punto Inps di San Marco Argentano, che ha sede nei locali di via XX Settembre, ex Sezione Staccata del Tribunale, adeguatamente ristrutturati e messi a disposizione dall’Amministrazione comunale.
Alla cerimonia inaugurale erano presenti: il vescovo mons. Leonardo Bonanno, il direttore regionale dell’INPS, ing. Giuseppe Greco, il direttore provinciale, dott. Pasquale Scortecci, la direttrice dell’ufficio locale, dott.ssa Carmela Leporace, e il personale dello stesso ufficio.
L’Amministrazione comunale, oltre che dal sindaco Virginia Mariotti, era rappresentata dalla presidente del Consiglio, avv. Aquilina Mileti, e dall’assessore al Turismo, Spettacolo e Pari Opportunità, dott.ssa Angela Petrasso.

Truffa all'Inps, assunzioni fantasma, 364 persone denunciate

ROSSANO – (Comunicato stampa) Le Fiamme Gialle della Compagnia della Guardia di Finanza di Rossano coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno scoperto una truffa perpetrata da un’impresa ai danni dell’INPS attraverso 359 assunzioni “fantasma”, con danno alle Casse dello Stato di oltre 1.000.000 euro. Al centro della truffa la presentazione all’ente previdenziale di falsi documenti dal 2010 al 2012, ottenendo la liquidazione di somme relative a indennità di disoccupazione per un importo di circa 550.000 euro ed indennità di maternità e malattia per circa 450.000 euro con un danno complessivo all’Erario di oltre 1.000.000 euro.

Assunzioni fantasma, truffa per 650mila euro. 287 persone denunciate

ROSSANO - (Comunicato stampa) Le Fiamme Gialle della Compagnia della Guardia di Finanza di Rossano, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno smascherato, al termine di una complessa attività di indagine, una truffa perpetrata ai danni dell’INPS ad opera di una azienda per assunzioni inesistenti; ben 285 assunzioni fantasma che hanno creato un danno alle Casse dello Stato di circa 650.000 euro.

Assunzioni fantasma, truffa all'inps per oltre un milione di euro

JONIO - (Comunicato stampa) Le Fiamme Gialle del Gruppo di Sibari, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, al termine di una complessa attività di indagine, hanno smascherato l’ennesima truffa perpetrata ai danni dell’INPS ad opera di una azienda operante nella sibaritide.
Nel corso delle indagini sono state accertate ben 328 “assunzioni fantasma” dichiarate dalla società che hanno provocato, alle Casse dello Stato, un danno erariale quantificato in oltre 1.150.000 euro (tra indennità erogate e contributi non versati).

Denunciate 157 persone per false disoccupazioni, maternità e malattie

MONTEGIORDANO - La Guardia di Finanza di Montegiordano (Comando Provinciale di Cosenza) ha denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari 157 persone, per aver falsamente dichiarato indennità di disoccupazione, sussidi di maternità, assegni familiari e indennità di malattia.
L’ammontare della truffa all’INPS è di oltre 700.000 euro, erogati attraverso la predisposizione di falsi contratti di fitto/comodato di terreni. Sulla carta risultavano assunti centinaia di operai agricoli (lavoratori inesistenti – l.i. ) a tempo determinato ed effettuate 8.000 giornate lavorative. In realtà si trattava di lavoratori fittizi impiegati su terreni inesistenti, non nella effettiva disponibilità o addirittura sottoposti a sequestro dalle stesse Fiamme Gialle per inquinamento ambientale.

Truffa all'Inps con danni per 500mila euro. La Guardia di Finanza denuncia 176 persone nel rossanese

Le Fiamme Gialle della Compagnia della Guardia di Finanza di Rossano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno smascherato, al termine di una complessa attività di indagine, una truffa perpetrata ai danni dell’INPS, ad opera di una azienda del Rossanese, operante nel settore agricolo, mediante la dichiarazione di assunzioni inesistenti, denunciando 176 soggetti e scoprendo un danno alle casse dello Stato di oltre 500.000 €.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners