Otto Marzo, al Garden di Rende il progetto "Noi siamo pari" del Rotary Club

Otto Marzo, al Garden di Rende il progetto "Noi siamo pari" del Rotary Club
Hostaria Antico Borgo

RENDE - Promuovere azioni di sensibilizzazione e contrasto del fenomeno della violenza sulle donne, impegnandosi nella promozione di una più diffusa e matura sensibilità, unica vera arma di contrasto al fenomeno. Questa la finalità del progetto “Noi siamo pari” fortemente voluto e organizzato dal presidente del Rotary Club di Rende, Antonio Gianfranco Barci, in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Beato Francesco Maria Greco" di Acri, di cui è dirigente scolastico Giulia Rachele D'Amico. La manifestazione finale dell’iniziativa, rientrante nell'ambito del Progetto Continuità Scuola Primaria – Scuola Secondaria di I^ grado si terrà oggi pomeriggio (8 marzo) presso il Cinema-Teatro Garden di Rende, con inizio alle 17,30.

Con l’interessante progetto si è voluto intervenire nei confronti dei giovanissimi ragazzi al fine di contribuire al cambio culturale per quella che deve essere l’immagine della donna nella società. Sono stati coinvolti gli alunni delle classi quinte della scuola primaria dei plessi  "Campo Sportivo" e "Seggio",  gli alunni delle classi prime della Scuola Secondaria di primo grado di Via Aldo Moro, dell'Orchestra dell'Istituto, dei docenti, dei maestri di strumento musicale, delle famiglie.“In particolare lo scopo del progetto che si intende proseguire anche nei prossimi anni, -  spiega il presidente del Rotary Club di Rende, l’ingegnere Barci -   è quello di contrastare gli stereotipi e i pregiudizi di genere che ancora oggi alimentano il gap di conoscenze tra gli studenti, vuole far riflettere su  alcune professioni considerate fino a pochi anni fa solo da "uomo" e sui condizionamenti che possono influire sulla scelta del lavoro”. La manifestazione sarà aperta dall'Orchestra dell'Istituto che eseguirà l'Inno Nazionale, quello Europeo e quello del Rotary, accompagnata dal coro degli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria. Si proseguirà con la presentazione dei lavori realizzati dai ragazzi coinvolti nel progetto, i quali hanno avuto la possibilità di approfondire la conoscenza di alcune donne che hanno dato dimostrazione di primeggiare, più degli uomini, nei vari campi di loro interesse: scientifico, sociale, politico, letterario e sportivo: Sandra Savaglio (astrofisica cosentina), Margherita Hack (astrofisica), Samantha Cristoforetti (pilota aerei – astronauta),  Maria Rita Parsi (scrittrice, psicologa, rivolgendosi in particolare al mondo dei bambini), Teresa Buongiorno (scrittrice, esperta di letteratura per l’infanzia), Liliana Segre (deportata nei campi di concentramento - senatrice a vita), Bebe Vio (atleta che ha saputo superare il proprio handicap fisico raggiungendo grandi traguardi), Marisa Cesario (comandante dei vigili del fuoco). La manifestazione proseguirà poi con il videomessaggio della Dott.ssa Sandra Savaglio "UNA CALABRESE TRA LE STELLE"; con la videointervista alla Scrittrice Teresa Buongiorno, che i ragazzi hanno conosciuto di persona;  con la presentazione della lettera di ringraziamento e di auguri da parte dell'astronauta Samanta Cristoforetti, che sono, appunto, alcune tra le donne individuate dagli alunni e dai docenti. Nel corso della serata è prevista, inoltre, l'esecuzione del brano "Quello che le donne non dicono" di Fiorella Mannoia da parte del Coro accompagnato dall'Orchestra e la proiezione del video su "25 NOVEMBRE 2018 – GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE" realizzato dal ROTARACT e dal ROTARY di Rende in collaborazione con gli alunni delle classi quinte dell'Istituto Comprensivo "Beato Francesco Maria Greco" di Acri.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners