Tariffa rifiuti. Nessun commissario a Lattarico. La Regione revoca la nomina

Tariffa rifiuti. Nessun commissario a Lattarico. La Regione revoca la nomina

LATTARICO - Nessun commissario a Lattarico per il recupero coattivo del credito per il versamento della tariffa relativa al conferimento dei rifiuti. La Regione Calabria, infatti, revocherà il decreto firmato nei giorni scorsi dall’assessore regionale anziano Franco Rossi per il presidente della Giunta. A renderlo noto è la sindaca della cittadina cratense, Antonella Blandi.

Appresa la notizia che tra i ventitré municipi commissariati figurava anche Lattarico, infatti, dalla residenza municipale hanno immediatamente comunicato agli uffici regionali gli avvenuti pagamenti delle spettanze inerenti la tariffa sui rifiuti.  “Come sempre, - scrive in una nota la  sindaco Blandi -  il Comune di Lattarico ha adempiuto nei tempi previsti ed onorato i propri impegni anche nei confronti della Regione Calabria. Infatti non solo ha provveduto al pagamento della tassa per il 2015 ma anche al 90% di quanto dovuto per il 2016 da diverso tempo, e solo per una divergenza di flussi bancari non è immediatamente risultato visibile il pagamento agli uffici  regionali, i quali hanno prontamente dato rassicurazioni sulla revoca del decreto”.  La sindaca, nello stesso tempo, manifesta amarezza per le critiche all'esecutivo municipale apparse nell’immediatezza sui social ed inerenti alla notizia del Commissariamento da parte della Regione per la tassa regionale sui rifiuti.  “Il Comune di Lattarico da quindici anni - sottolinea - gestisce le risorse comunali con trasparenza, oculatezza, parsimonia e saggezza, tant’è che è uno dei pochi Comuni della Regione Calabria che non si trova in condizioni di dissesto o predissesto in quanto paga i propri fornitori regolarmente e con puntualità, ovviamente compatibilmente con le tempistiche della burocrazia. Tutto ciò nonostante molti cittadini, che per oggettive difficoltà economiche, non riescono a pagare puntualmente i tributi, ma anche - e soprattutto - nonostante molti altri cittadini i tributi non li pagano sistematicamente pur essendo in condizioni economiche agiate (o cosi vorrebbero far apparire), noncuranti di svariati solleciti e cartelle esattoriali”. Un chiarimento necessario per la sindaca Antonella Blandi, dunque, la quale si dice convinta che “convinta che i cittadini di Lattarico nutrano la massima fiducia nei confronti dell’amministrazione comunale, così per come hanno dimostrato in questi anni affidandoci con consensi straripanti la gestione del nostro bellissimo Comune”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners