Furto nella scuola di Gidora, il dirigente chiede al sindaco la video sorveglianza

Umile Montalto Umile Montalto

LUZZI - Ancora un furto alla scuola primaria di località Gidora. Nella notte tra domenica e lunedì scorsi, infatti, ignoti ladri hanno fatto visita, per l’ennesima volta, nell’edificio scolastico del plesso di Gidora, da dove è stata portata via la cassetta del computer di una LIM, utilizzata dagli alunni della classe quarta. I soliti ignoti, inoltre, hanno messo tutto a soqquadro. Dell’episodio, tempestivamente segnalato dal personale scolastico, sono stati informati i Carabinieri della locale stazione, i quali subito arrivati sul posto, ha effettuato i rilievi del caso. Il dirigente scolastico del Circolo Didattico “Giuseppe Marchese”, Umile Montalto, alla luce dell’ennesimo raid notturno all’interno del plesso vallivo di Gidora, torna a chiedere l’istallazione di un impianto di videosorveglianza.

«Considerato che simili episodi (oltre a quelli che avvenivano anche in orario diurno nel parcheggio) continuano a ripetersi, causando danni agli arredi e agli infissi (oltre a depauperare il già misero patrimonio di sussidi) -si legge in una missiva inviata al sindaco della cittadina luzzese, Manfredo Tedesco-  chiedo, per l’ennesima volta, di voler disporre l’installazione di telecamere».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners