Morano tra i venti borghi più belli d’Italia

MORANO - Morano tra i venti borghi italiani finalisti della trasmissione “Il Borgo dei Borghi 2018 - La Grande Sfida”. Domani, in prima serata, su Rai Tre, l’ultimo atto che decreterà il vincitore assoluto, indicato da una giuria di esperti e, per il cinquanta per cento, dal voto popolare.
La notizia è stata accolta con entusiasmo e grande soddisfazione dal sindaco Nicolò De Bartolo. Che tuttavia non si dice sorpreso del risultato ottenuto, considerando lo stesso il «naturale epilogo della gran mole di lavoro realizzata in questi anni dall’Amministrazione comunale e dai cittadini che hanno creduto alla bontà e alla qualità dell’impegno profuso esclusivamente per il bene pubblico». «Siamo particolarmente compiaciuti di essere tra i primi venti borghi più belli d’Italia – afferma De Bartolo – e oltremodo onorati di rappresentare la Calabria nella gara di domani.

Presentato a Morano il progetto integrato per la valorizzazione turistica e culturale del borgo

MORANO - “Progetto integrato per la valorizzazione turistica e culturale del borgo”. Se n’è parlato venerdì scorso a Morano, nel chiostro San Bernardino da Siena, in un convegno organizzato dall’Amministrazione comunale. Il dibattito, moderato da Antonio Pandolfi, ha avuto quali protagonisti, nelle vesti di relatori: il sindaco Nicolò De Bartolo e il suo vicario Pasquale Maradei; il consigliere regionale Orlandino Greco e l’assessore regionale alle Infrastrutture, Roberto Musmanno; gli assessori comunali Roberto Berardi, Rocco Antonio Marrone, Rosanna Anele.

I neoassessori Anele e Marrone ringraziano il sindaco e la maggioranza per averli scelti

MORANO - A soli ventiquattrore dalla designazione i neoassessori dell’esecutivo moranese, Rosanna Anele (membro esterno) e Rocco Antonio Marrone (consigliere comunale di maggioranza) intervengono nel dibattito politico/amministrativo per ringraziare il sindaco Nicolò De Bartolo e l’intero gruppo di “Insieme per Morano” per averli scelti. Nel loro dire emerge diafana, oltre alla sorpresa, la soddisfazione e la responsabilità per un ruolo importante, che esige grande impegno e lungimiranza.
Di seguito le dichiarazioni dell’arch. Rosanna Anele: «Si tratta di un percorso nuovo, che apre scenari imprevedibili.

De Bartolo revoca le deleghe agli assessori Severino e Forte

MORANO - Terremoto in Giunta: il sindaco Nicolò De Bartolo licenzia gli assessori Biagio Angelo Severino e Sonia Forte. E designa al loro posto il consigliere di maggioranza Rocco Antonio Marrone, vicinissimo alle posizioni del primo cittadino, e l’arch. Rosanna Anele, tecnico di provata professionalità, con esperienze dirette nella precedente legislatura.

Il consigliere Amato lascia l’opposizione per aderire al gruppo di maggioranza

MORANO - Lo aveva dichiarato nell’ultimo Consiglio comunale che le sue posizioni erano divenute incompatibili con quelle del gruppo di minoranza e che le nuove condizioni avrebbero richiesto una scelta di campo. Ed ha coerentemente mantenuto la parola: il consigliere Enzo Amato lascia la compagine originaria, “Progetto Morano”, e aderisce a “Insieme per Morano”, la lista civica a guida De Bartolo, che governa il borgo del Pollino da giugno 2014.

Bagarre politica a Morano: De Bartolo accusa la minoranza di "strumentalizzazioni"

MORANO - «Strumentalizzazioni ingenerose e nulla più». Il sindaco, Nicolò De Bartolo, respinge gli attacchi dei consiglieri di Progetto Morano, Vincenzo Verbicaro e Maria Teresa Filomena, e replica alle accuse contenute nel comunicato diffuso nei social e a mezzo stampa nei giorni scorsi.
«Nell’ultimo Consiglio comunale celebrato il 24 gennaio scorso», afferma il primo cittadino moranese, «con delibera n. 3 abbiamo preso atto dei rilievi mossi dalla Corte dei Conti e proceduto a sanare la situazione apportando i correttivi prescritti. Si tratta di contestazioni di natura prettamente tecnica. Che in molti casi affondano le radici nelle gestioni precedenti, come, ad esempio, i debiti fuori bilancio, i quali anziché in due anni sono stati chiusi in tre, sapendo di poter contare su diversi risparmi.

Inaugurata la strada Rosole/Masistro e valorizzerà il Territorio

MORANO - Il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, e i sindaci di Morano, Nicolò De Bartolo, e di Saracena, Renzo Russo, hanno inaugurato ieri la strada montana Rosole/Masistro. L’antico tracciato, immerso tra le faggete ad alto fusto, connette la rete viaria rurale di contrada Campotenese, in territorio di Morano, ai Piani di Masistro, (Saracena). Il percorso, dotato di un fondo comodo e sicuro che favorisce l’approdo veloce ai siti più suggestivi dell’area protetta, si estende per circa 3 km e colma gradualmente il dislivello altimetrico sino a toccare i 1200 mt di località Masistro, da dove, si raggiungono facilmente Piani di Novacco.

Primo impegno istituzionale per il neoassessore Roberto Berardi

MORANO – (Comunicato stampa) Il consigliere comunale Roberto Berardi inaugura il suo mandato di assessore partecipando al secondo forum per la rinascita dei centri storici calabresi tenutosi venerdì scorso a Cosenza per volontà dell’Associazione Pctc (Prima che tutto crolli).
Ne avevamo riferito qualche settimana fa, allorché con specifico atto deliberativo l’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale ha dichiarato ammissibile la proposta di legge n. 273 di iniziativa popolare, che presenta una serie di norme finalizzate alla rigenerazione dei centri storici e in materia ambientale. In quella circostanza avevamo segnalato il completamento dell’iter propositivo e l’avvio della fase legislativa vera e propria, la quale dovrà essere votata dal Consiglio regionale entro il 28 marzo prossimo.

Varata la Giunta De Bartolo bis

MORANO - Il sindaco Nicolò Bartolo, con proprio atto, nei giorni scorsi ha azzerato la Giunta comunale, quindi, a distanza di ventiquattrore ha riposizionato i consiglieri e ridistribuito le deleghe. Un rimpasto che porta a un «nuovo assetto dell’esecutivo», così il primo cittadino, «in vista dei traguardi finali che l’Amministrazione intende raggiungere entro la fine della consiliatura».

Posizionato l'undicesimo defibrillatore a Morano

MORANO - Ampliata la rete di defibrillatori semiautomatici presenti nel territorio di Morano e legate al “Progetto Vita”. E’ stato installato, infatti, all’ingresso del chiostro di san Bernardino da Siena il presidio medico n. 11, donato tempo fa al Comune dall’azienda che gestisce il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti in loco.
Le procedure di utilizzo non differiscono dalle solite, illustrate nei vari percorsi formativi attivati negli anni. Quando una persona è colpita da fibrillazione ventricolare e conseguente arresto cardiocircolatorio, occorre allertare immediatamente l’emergenza sanitaria e fornire all’interlocutore del 118 informazioni dettagliate per localizzare il paziente. Bisogna quindi recarsi immediatamente alla postazione più vicina, prelevare il defibrillatore e procedere con l’applicazione delle placche al torace.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners