Convocato consiglio comunale su ex operai Femotet

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) La discussione sulla questione degli ex 36 lavoratori della Femotet, richiesta dai Gruppi di Castrovillari Solidale, Solidarietà e Partecipazione e Castrovillari Città Viva nelle persone dei consiglieri comunali Peppe Santagada, Ferdinando Laghi e Maria Antonietta Guaragna, sarà all’ordine del giorno, insieme con il punto sulle interpellanze ed interrogazioni, nella riunione del parlamentino locale convocato dal presidente del consiglio, Piero Vico, su determinazione della conferenza dei capigruppo, per la mattina del 24 in prima e martedì 31 gennaio in seconda a partire dalle ore 17 nella sala consiliare del palazzo di Città.

Protesta dei lavoratori al consiglio comunale di Castrovillari

CASTROVILLARI - Il Consiglio comunale di Castrovillari del 30 novembre scorso è stato caratterizzato dalla protesta di 36 ex lavoratori Femotet (che oggi lavorano con la nuova Società che gestisce il servizio d’igiene ambientale della città), per alcune mensilità, oltre al trattamento di fine rapporto (per un milione di euro in tutto) che avanzano da un anno dal Comune -come è stato spiegato dal segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Pollino Sibaritide Tirreno, Franco Spingola intervenendo e ringraziando il Consiglio per avergli dato l’opportunità di rappresentare una “situazione -ha aggiunto- che ha una rilevanza sociale”. Queste poste, però, secondo gli uffici municipali, come già comunicato, non sarebbero addebitabili all’ente, ma di competenza della stessa ditta. L’esplosione dei risentimenti, da parte degli operai, è stata contenuta dagli uomini del Commissariato di Ps con in testa il dirigente.

Lavoratori Femotet, incontro al comune di Castrovillari

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Questa mattina, nella Sala Giunta del palazzo di città di Castrovillari, la conferenza dei capigruppo ha incontrato le Organizzazioni Sindacali su loro richiesta in merito alla questione legata alle spettanze di 36 lavoratori -della ditta Femotet- in attesa, da un anno, di alcune mensilità oltre che del TFR.
La situazione è stata illustrata dal segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Pollino Sibaritide Tirreno, Franco Spingola, il quale ha spiegato vicende, storia che sarebbero determinate dal mancato pagamento di alcune fatture; lo stesso , contestualmente ha chiesto di ristabilire quelle condizioni, necessarie per dare risposte ai 36 - che si sarebbero impegnati in momenti di passaggio di gestione del servizio igienico sanitario-, anche attraverso una rinegoziazione con l’Impresa.

Lavoratori Femotet incrociano le braccia a Cassano

CASSANO JONIO – (Comunicato stampa) I lavoratori della ditta Femotet S.p.A. che a Cassano All’Ionio si occupano del servizio di nettezza urbana hanno incrociato le braccia. Lamentano quello che è il sacrosanto diritto di un lavoratore: lo stipendio, puntuale ogni mese, poiché essendo famiglie monoreddito non sbarcano il lunario. Oltre all’aspetto monetario c’è da porre attenzione alle condizioni disagiate con cui questi uomini compiono ogni giorno, con abnegazione e sacrificio, il proprio lavoro. Non hanno mascherine, guanti, scarponi, tute e gli automezzi sono fatiscenti tanto che dopo aver scaricato all’interno il contenuto dei cassonetti quello che resta dopo la messa in moto è una scia di percolato. Nonostante tutto, questi lavoratori, mettendo il bene della comunità al primo posto, hanno tirato avanti in questi mesi anche senza stipendio pur di non lasciare la comunità invasa dalla spazzatura. Ma purtroppo ad oggi non ce la fanno più.

Gestione dei rifiuti a Castrovillari, Spingola: positivo il cambio

CASTROVILLARI - Passato il Natale a Castrovillari si pensa al nuovo anno e a quella che sarà la gestione dei rifiuti. In particolare la Funzione Pubblica della Cgil, per mezzo del suo segretario Francesco Spingola, valuta “positivamente” la svolta, annunciata dall’amministrazione comunale, che ci sarà nella gestione del servizio di igiene ambientale dall’inizio del nuovo anno.

Salta accordo Femotet, oggi probabile protesta a Castrovillari

CASTROVILLARI - Si irrigidisce la posizione dei lavoratori della Femotet di Castrovillari che, ieri mattina, si sono autoconvocati in assemblea per denunciare le attuali difficoltà che gli stessi vivono sul luogo di lavoro e le inadempienze che la stessa ditta ha messo in campo nei confronti dei propri dipendenti. Sta di fatto che, dopo una giornata di trattative e accordi raggiunti, in serata si è appreso che la ditta ha preferito fare un passo indietro lasciando tutto allo stato iniziale.
Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners