Castrovillari, monsignor Francesco Savino solidale con i lavoratori Italcementi

CASTROVILLARI «Come posso vivere il Natale sapendo che i miei figli spirituali perdono il lavoro?». È questo l’emblema dettato dal vescovo di Cassano allo Jonio, mons. Francesco Savino, in una giornata trascorsa davanti al cementificio Italcementi di Castrovillari coi lavoratori incatenati (dietro la scritta “Non svendeteci il futuro”) e che hanno dato inizio allo sciopero della fame. Ed è proprio il vescovo ad annunciare il proprio sciopero della fame “se le cose non dovessero mettersi bene”.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners