Vince la partecipazione al Primo Concorso "Giuliano Sangineti" In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Vince la partecipazione al Primo Concorso "Giuliano Sangineti"

CASTROVILLARI - E’ l’inizio di un lungo percorso che vuole mettere al centro il ricordo di collega lungimirante e appassionato al suo lavoro ed alla sua terra, e che vuole avere l’ambizione di essere un momento culturale che coinvolga le giovani generazioni che Giuliano Sangineti ha incontrato ed accompagnato nei loro percorsi di studi nella sua carriera di docente.
La prima edizione del Premio Giornalistico intitolato al giornalista castrovillarese scomparso nel 2014 ha registrato un successo di pubblico e di partecipanti al concorso rivolto alle scuole superiori della città del Pollino. Nella cornice del Castello Aragonese si sono ritrovati in tanti insieme alla famiglia Sangineti per celebrare l’evento organizzato dall’associazione culturale Pensieri Stilografici con il sostegno dei club di servizio cittadini Lions e Kiwanis ed il patrocinio dell’Amministrazione comunale  di Castrovillari.

L’evento introdotto dai giornalisti di Abmreport Michele Martinisi e Vincenzo Alvaro e dalla moglie di Giuliano Sangineti, Stefania Ruotolo, ha registrato la partecipazione di tanti amici e colleghi, rappresentanti istituzionali, giornalisti che in maniera collettiva hanno ricordato a vario titolo la figura del professionista scomparso, raccontandone aneddoti inediti, tratti della sua personalità sconosciuta ai più, momenti di vita pubblica e ricordi personali legati alle sue passioni ed al suo lavoro di docente e di giornalista con una visione molto avanguardista.
La serata è servita per consegnare i premi ai giovani studenti che – grazie alla collaborazione degli istituti superiori della Città di Castrovillari – hanno partecipato in gran numero al concorso pensato per essere momento educativo e di riflessione sulle tematiche della nuova era digitale che coinvolge i giovani, lo sport, l’integrazione culturale e le identità territoriali, declinate in due tracce distinte o attraverso il saggio giornalistico o con uno scatto fotografico.
Per la categoria riferita alla produzione di un articolo giornalistico ad aggiudicarsi il primo premio è stata Maria Elena Grande (Liceo Classico) con “Rinascita in corsa” che ha conquistato i favori della giuria tecnica (composta dai giornalisti Cosimo Bruno, Mimmo Sangineto, Rosanna D’Agostino, Luigi Troccoli, Mario Alvaro, Antonio Iannicelli, Annarita Cardamone, Emanuele Armentano) per «l’adeguatezza pragmatica e la correttezza ortografica e morfosintattica del testo incentrato sulla descrizione di un evento sportivo conforme ai canoni della scrittura giornalistica». Secondo posto per Francesco Garofalo (Itc) con “Il nuovo lettore 2.0” apprezzato per «l’attenzione rivolta ai processi della notiziabilità e alla notizia, cuore del testo giornalistico», seguito da Ilena Cafarelli (Liceo Scientifico) con “Generazione 2.0: una comunicazione a portata di mano” che ha saputo dare una «particolare lettura sociologica dei processi di trasformazione e sviluppo dell’approccio alla comunicazione nella contemporaneità».
Per la sezione fotografica premiati Maria Assunta Marrone (Itc) con lo scatto “Nostalgia delle origini” «immagine carica di messaggi che emozionano e si allineano a pieno con il tema del concorso». Secondo posto per Leonardo Bellizzi (Ipsia) con la foto “Oltre i confini” capace di trasmettere un «messaggio forte sui temi dell’integrazione e della immigrazione nella quotidianità vissuta nel territorio». Ex aequo per il terzo posto con le immagini di Pasquale Chiavaro (Liceo Scientifico) e Michele Fulgione (Istituto Potestio) rispettivamente con “Il gusto della semplicità: la tradizione” e “Il paesaggio e la sua identità: Pollino” che hanno messo a fuoco «l’identità del territorio e gli usi che lo caratterizzano» così come le «tradizioni esaltate nella scelta degli elementi».
Alla serata hanno portato i saluti istituzionali il Sindaco della Città, Domenico Lo Polito, i presidenti del Lions Club, Francesco Attanasio, e Franco Blaiotta per il Kiwanis, insieme a Enzo Varcasia, Annarita Cardamone, Andrea Recchia, Angelo Filomia e Pino Marica  che hanno offerto delle testimonianze sulla figura di Giuliano Sangineti. Ad Annarita Cardamone, giornalista che festeggia nel 2017 i 30 anni di carriera nel mondo della comunicazione, è stato conferito un riconoscimento alla carriera.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners