Spi Cgil soddisfatto per accordo che porta la 14esima ai pensionati del territorio

CASTROVILLARI - «Grazie all’accordo firmato dallo SPI CGIL con il governo a settembre 2016, unitamente alle altre sigle confederali dei pensionati, la nuova 14° è diventata una realtà ed il 1 luglio u.s. ed i pensionati con almeno 64 anni di età e con un reddito non superiore ad euro 13.049,14 l’hanno già riscossa». Lo afferma Francesco Spingola, segretario generale dello Spi Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, che in una nota aggiunge: «Nel 2017, quindi, la legge di stabilità ha reso attuative le nuove regole sulla 14° mensilità, che è stata rivalutata per chi già la percepiva, ed estesa ad una più ampia platea di pensionati in base ai nuovi requisiti reddituali richiesti. C’è stata, inoltre, la novità della No tax area che esclude dall’obbligo della dichiarazione dei redditi tutti i pensionati che hanno un reddito complessivo inferiore ad euro 8.125,00, con ulteriori benefici fiscali anche sulla tassazione locale poiché esclude anche il pagamento dell’irpef comunale e regionale.

Il Direttore generale Asp Mauro incontra le istituzioni di Castrovillari

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) L’attenzione della Direzione Generale dell’ASP di Cosenza è stata sempre alta sull’Ospedale Spoke di Castrovillari che comunque deve fare i conti, come l’intero tessuto sanitario della regione, con il Piano di Rientro e, quindi, con una particolare razionalizzazione della spesa, sempre più controllata dagli apparati centrali di governo che determinano, poi, purtroppo, naturali rallentamenti, a cascata, nelle risposte ai Servizi alla salute.
E’ stato un po’ questo il senso dell’incontro svoltosi nel tardo pomeriggio di ieri, presso la saletta convegni del nosocomio del Pollino, su richiesta del Sindaco, Domenico Lo Polito, e del segretario della Cgil Funzione Pubblica, Franco Spingola, accompagnato, per l’occasione, da Giuseppe Guido. Presenti, tra gli altri, sanitari, responsabili di associazioni di volontariato, Sindaci della Zona e amministratori con consiglieri di maggioranza e minoranza della città.
Al centro, così, gli impegni dell’Azienda per tale “avamposto”, illustrati dal direttore generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, dott. Raffaele Mauro, il quale in più passaggi ha precisato l’azione che viene portata avanti e che comprende le risposte ad emergenze, questioni strutturali nonché alle esigenze tecnologiche e strumentali delle Unità oltre l’importante dotazione di nuove risorse umane in Anestesia, Chirurgia, Ortopedia ed in altri Servizi, fondamentali per dare risposte alle patologie acute.
Fattori che sono stati introdotti da un contributo del primo cittadino il quale oltre a richiamare le attese ha ricordato che le grandi preoccupazioni che provengono dal tessuto sociale nascono dall’abbassamento complessivo dei livelli di assistenza che vengono percepiti costantemente.
Da qui la capziosa elencazione con spiegazioni motivate, da parte del direttore generale, sul lavoro in atto ed in progress, a partire dal bando per reperire il nuovo direttore di Chirurgia,alla questione che interessa le sale operatorie le quali, dopo gli appositi lavori, dovrebbero essere consegnate- secondo quanto annunciato- tra qualche mese; l’impegno quotidiano -è stato detto- coinvolge anche il reperimento del personale con le opportunità ed i percorsi che offrono le leggi e che devono fare anche loro i conti con le risorse disponibili, i tempi lunghi , le procedure articolate e gli intervalli temporali- nel rinnovo delle risorse umane- che hanno acuito nel tempo per mancanza di effettivo turnover -come è stato ricordato più volte- difficoltà e carenze. Nonostante tutto -si è precisato- sono stati espletati concorsi che porteranno dal primo novembre allo Spoke tre anestesisti, Avvisi per dotare la struttura di quattro ortopedici, mentre altri approcci per reperire personale sono stati avviati come quello per dotare il Pronto Soccorso e per incrementare altre professionalità e gli O.S.S., anche con contratti a tempo determinato.
Questo impegno è stato ulteriormente approfondito dal responsabile delle risorse Umane , dottor Remigio Magnelli, e dall’avvocato Baldini per quanto riguarda le strutture dell’Ospedale. Il primo ha rammentato inoltre l’avvio per la dotazione di un primo cardiologo specializzato in emodinamica, la sostituzione di un oculista e pediatra per supportare meglio questi servizi e il lavoro per rispondere ad altre urgenze di personale al fine di sostenere meglio ciò che deve erogare lo spoke nel Territorio. Mentre l’altro funzionario ha spiegato gli interventi pronti a partire per i reparti di Medicina ed Ortopedia, per collegare la vecchia struttura dell’Ospedale con il nuovo e la dedizione continua -ha ricordato- per tutte le esigenze sollecitate dai problemi quotidiani e seguite con le apposite manutenzioni.
Naturalmente per il Direttore sanitario dell'Ospedale, Salvatore De Paola, altro soggetto presente al Tavolo, l’attenzione, già importante dell’ASP su Anestesia, Ortopedia e Chirurgia (quest’ultima bisognosa soprattutto- ha richiamato-di nuove e giovani forze), non allevia, però, alcune problematiche che necessitano di sforzi maggiori, come per il Laboratorio Analisi,per le infrastrutture in quanto tali (come oncologia che presto verrà attenzionata per la realizzazione di due ambienti di servizio al suo interno), e le altre unità e servizi che rendono, comunque, lo spoke castrovillarese, con le capacità umane che possiede, una delle realtà regionali con risposte e performance professionali di tutto rispetto.
Per questo -ha aggiunto poi in uno suo contributo Spingola della Cgil- è bisognoso di risposte celeri alle istanze e interventi sostanziali in materia di lavoro, con procedure e interlocuzioni adeguate e corrispondenti al momento particolare e delicato che si trova a vivere la Sanita.
Necessità, occorrenze, sollecitazioni per una sanità che sappia guardare alla persona, al suo bisogno acuto di salute sono state presentate anche in altri interventi da cittadini, professionisti, rappresentanti di partito ed istituzionali nonché dal presidente regionale dell’AVO. Il Sindaco di Saracena, Mario Albino Gagliardi, da parte sua ha ancora una volta richiamato con ragioni alla mano l’importante ruolo della medicina di base che deve rientrare, ha detto, nelle attenzioni d’indirizzo generale delle politiche sanitarie proprio per migliorare da una parte quella risposta ospedaliera che si vuole dedicare alle sofferenze più acute e aiutare dall’altra, di fatto, a filtrare meglio le prime fondamentali risposte alle patologie. Da qui l’importanza di quella medicina Territoriale tutta da ricostruire che ha bisogno di una dedizioni e di azioni che sono state pure annunciate come volontà d’intervento dal direttore generale.
Questo, in sintesi, quanto affrontato con il desiderio, da parte di tutti, di vedere soluzioni immediate per poter dare più forza e contenuti concreti a quel diritto alla salute su cui ormai le popolazioni esigono dalle rappresentanze una vigilanza continua.
Da qui anche le sollecitazioni pervenute al direttore generale di accelerare i provvedimenti per evitare il depauperamento dei servizi che vengono erogati dall’Ospedale Spoke di Castrovillari e nel Territorio, e che una carenza di personale medico e sanitario potrebbe rendere deboli.
Per queste motivazioni è stato opportunamente richiesto al direttore generale di essere più attenzionati, anche , per quanto possibile, con una sua maggiore presenza in loco, al fine di giungere alle immediate soluzioni che si attendono nell’interesse della salute delle persone nel Territorio.

Arriva il contratto a tempo indeterminato per i lavoratori della Calabra Maceri di Castrovillari

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Con la firma dell’accordo sindacale tra le OO.SS. territoriali, la RSU e Calabra Maceri avvenuta in sede istituzionale presso il Comune di Castrovillari giorno 6 settembre u.s., si conclude definitivamente ed in maniera positiva la vicenda dei lavoratori dell’igiene ambientale dopo un anno vissuto all’insegna di tensioni e di incertezze.
Tutti i lavoratori hanno avuto trasformato il rapporto di

Nuova organizzazione Sanitaria: le preoccupazioni della FP Cgil

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Giovedì 28 luglio, presso la Cgil di Castrovillari si è tenuta una riunione dell’esecutivo della Funzione Pubblica Cgil Sanità a cui hanno partecipato il Segretario generale della Categoria Francesco Spingola, il Segretario regionale della Cgil medici Francesco Masotti, il Coordinatore provinciale Cgil medici Giuseppe Angelo Vulcano, la presidente del Comitato direttivo Pina Cavallo, gli eletti RSU dell’ASP Gianni Di Diego, Sandra De Napoli e Giuseppe Campanella, nonché numerosi rappresentanti territoriali del comparto. Ha portato il proprio contributo alla riunione, con particolare riferimento ai temi della terza età e del disagio sociale, il Segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Gaetano Rubini.

La FP della Cgil invita i lavoratori ad aderire allo sciopero del 3 maggio

COSENZA – (Comunicato stampa del segretario generale FP Francesco Spingola) La Funzione Pubblica Cgil territoriale invita tutte le lavoratrici ed i lavoratori del pubblico impiego ad aderire allo sciopero generale regionale che si terrà a Catanzaro martedì 3 maggio 2016 a sostegno delle forti rivendicazioni che riguardano la categoria: il rinnovo del contratto di lavoro ormai bloccato da oltre 6 anni che mortifica tutto il personale della pubblica amministrazione e la valorizzazione della contrattazione decentrata indispensabile per dare maggiori e migliori servizi ai cittadini; imprimere una svolta al sistema sanitario regionale e territoriale ormai fortemente dequalificato da una gestione commissariale che va avanti da oltre sei anni. Per la sanità in Calabria è necessario che si guardi non solo alla razionalizzazione della spesa ma che si proceda speditamente con le stabilizzazioni del personale precario dando piena attuazione agli accordi sindacali sottoscritti e, soprattutto, che si facciano i concorsi per completare gli organici e permettere alle giovani generazioni di poter accedere al sistema sanitario dalla via maestra e non attraverso varie forme che rendono precaria non solo la condizione di lavorativa ma anche quella assistenziale.

Scura e Mauro a Castrovillari rassicurano ma il territorio vuole fatti

CASTROVILLARI - «Per supportare al meglio il bene comune nel bisogno di salute e di assistenza, è necessario potenziare e accrescere il personale, fondamentale per offrire più prestazioni e qualità sanitarie. Tutto ciò contestualizzandolo nel territorio e nella rete presente». È in sintesi quanto emerso dall’incontro che la Commissione Sanità Territoriale, con diversi operatori, ha avuto ieri sera, nella sala conferenze dell’Ospedale di Castrovillari, voluto dal Sindaco, Domenico Lo Polito, coordinatore dello stesso organismo, con il commissario per il Piano di rientro della Sanità calabrese, l’ingegner Massimo Scura.

La Funzione Pubblica Cgil preoccupata per i ritardi dell'Asp

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Le segreterie Territoriali della Funzione Pubblica Cgil di Castrovillari e di Cosenza esprimono forti preoccupazioni per la situazione venutasi a determinare all’ASP di Cosenza nelle ultime settimane a causa del mancato rispetto dei tempi previsti per la corresponsione della produttività ed il riconoscimento delle progressioni orizzontali (le fasce) a tutti i lavoratori così come previsto dall’accordo sottoscritto a dicembre 2015. A scriverlo sono i Segretari Territoriali FP Cgil Castrovillari Francesco Spingola e Cosenza Franca Sciolino che spiegano: «Al fine di riprendere l’iniziativa sindacale, nei giorni scorsi si sono riunite le segreterie territoriali di categoria ed il coordinamento della Rsu aziendale che hanno chiesto un urgente incontro al Direttore generale dott. Raffaele Mauro.

Contrattazione decentrata, Spingola incontra i lavoratori del comune di Castrovillari

CASTROVILLARI - «La riunione di ieri è stata una tappa importante di un ciclo di assemblee che la Funzione Pubblica sta tenendo sul territorio comprensoriale per verificare la situazione della contrattazione decentrata». Così il segretario confederale comprensoriale della Cgil/Funzione Pubblica, Francesco Spingola, spiega l'incontro di ieri mattina a Castrovillari con gli iscritti del Comune locale del sindacato e alla presenza della componente Cgil della Rsu ed il presidente del Consiglio, Piero Vico.

Gestione dei rifiuti a Castrovillari, Spingola: positivo il cambio

CASTROVILLARI - Passato il Natale a Castrovillari si pensa al nuovo anno e a quella che sarà la gestione dei rifiuti. In particolare la Funzione Pubblica della Cgil, per mezzo del suo segretario Francesco Spingola, valuta “positivamente” la svolta, annunciata dall’amministrazione comunale, che ci sarà nella gestione del servizio di igiene ambientale dall’inizio del nuovo anno.

Salta accordo Femotet, oggi probabile protesta a Castrovillari

CASTROVILLARI - Si irrigidisce la posizione dei lavoratori della Femotet di Castrovillari che, ieri mattina, si sono autoconvocati in assemblea per denunciare le attuali difficoltà che gli stessi vivono sul luogo di lavoro e le inadempienze che la stessa ditta ha messo in campo nei confronti dei propri dipendenti. Sta di fatto che, dopo una giornata di trattative e accordi raggiunti, in serata si è appreso che la ditta ha preferito fare un passo indietro lasciando tutto allo stato iniziale.
Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners