Condanna a Pitella per gli incendi sul Pollino lucano

POLLINO - (Comunicato stampa) «Nulla di buono sotto il solleone e alla sinistra luce di questi interminabili incendi che stanno divorando i nostri boschi e, assieme, ciò che restava (assai poco, in verità) della credibilità di chi dovrebbe tutelarli e proteggerli». Lo scrive il Forum “Stefano Gioia” delle Associazioni e Comitati calabresi e lucani per la Tutela della Legalità e del Territorio che aggiunge: «La vertenza della centrale del Mercure continua con sempre nuovi –negativi e inaccettabili-colpi di scena che, se non altro, hanno almeno il merito di far uscire allo scoperto -semmai ce ne fosse stato bisogno- il predatorio affarismo dell’ENEL e il cinico comportamento dei suoi amici e “compari”.

Il Forum "Stefano Gioia" contro il taglio di piante nel Parco

MORANO – (Comunicato stampa) «Il taglio illegale di ben 113 piante di proprietà del Comune di Morano Calabro, in un’area (messa sotto sequestro dalle Forze dell’Ordine) interna al Parco Nazionale del Pollino è una cosa gravissima e inquietante». Così scrivono dal Forum “Stefano Gioia” delle Associazioni e Comitati calabresi e lucani per la tutela della Legalità e del Territorio, che in una nota spiegano: «Gravissima perché è andato distrutto un patrimonio comune e con esso uno scorcio paesaggistico ed ambientale di grandissimo valore. Inquietante perché quanto successo pone interrogativi e conferma timori. Anzitutto, come è possibile tagliare così tanti alberi, addirittura in un’area protetta, senza che nessuno se ne accorga? E l’Ente Parco Nazionale del Pollino non potrebbe -o non dovrebbe- vigilare meglio?

Centrale del Mercure: il Forum "Stefano Gioia" contro le scelte dell'Ente Parco

LAINO – (Comunicato stampa) «Un’altra scandalosa pagina si aggiunge alla oscura vicenda della Centrale Enel della Valle del Mercure. Il Consiglio Direttivo del Parco del Pollino ha approvato, a maggioranza, lo Statuto dell’Osservatorio Ambientale previsto dagli accordi sottoscritti, a suo tempo, al Ministero dello Sviluppo Economico tra gli “amici” dell’Enel e l’Enel stessa». A scriverlo è il Forum “Stefano Gioia” delle associazioni e comitati calabresi e lucani per la tutela e la legalità del Territorio, che continua la propria battaglia contro la centrale del Mercure. In una nota aggiungono: «Un finto Osservatorio per un problema reale. Reale e grave, che nasce per dare ad Enel, con una dimostrazione di devota e meschina subordinazione, un’arma in più, in prossimità dell’udienza del TAR che deciderà sulla legittimità dell’autorizzazione rilasciata colpevolmente dalla Regione Calabria.

Chiuso l'8° Workshop dei Geoparchi, ambientalisti ancora contro la centrale del Mercure

MORMANNO – (Comunicato stampa del Forum “Stefano Gioia”) Si chiude oggi l’8° Workshop Italiano dei Geoparchi Mondiali dell’Unesco che, quest’anno, è stato ospitato dal Parco Nazionale del Pollino. Occasione importante per discutere con le altre analoghe realtà italiane e per verificare, ancora una volta, come la tutela della Natura sia non soltanto opera meritoria, utile per la salute, oltre che per l’Ambiente, ma anche volano certo di sviluppo economico.
Inutile dire che gli itinerari previsti per i tanti illustri e graditi ospiti sono stati accuratamente “disegnati” per evitare anche la semplice vista di quell’obbrobrio, brutto e pericoloso per occupazione, ambiente e salute, che è la Centrale Enel della Valle del Mercure.

Centrale del Mercure, il Forum Stefano Gioia torna all'attacco

LAINO - (Comunicato stampa del Forum Stefano Gioia) La strategia mediatica di ENEL, quella di divulgare bugie, mescolate a mezze verità, riprende all’indomani della presentazione dei ricorsi al TAR contro l’ennesima autorizzazione “farlocca” della Regione Calabria. Autorizzazioni già due volte bocciate dai Tribunali Amministrativi. E questo è un fatto.
L’ENEL ha il supporto di tanti Enti e Istituzioni. Supporto a pagamento, visto gli indennizzi che la società elettrica si è impegnata a pagare un po’ a tutti se la centrale va in funzione. Ma se l’ENEL paga un indennizzo allora ammette anche che ci sia il danno! Ricordiamo a qualche smemorato che l’opposizione non viene da uno sparuto gruppo di 30 persone, ma dai residenti nella Valle che hanno manifestato in migliaia davanti alla centrale almeno 2 volte da quando è cominciata questa vertenza. Ricordiamo anche che i favorevoli alla centrale sono riusciti a mobilitare “di peso” poche decine di persone, queste sì arroganti e provenienti da altrove.

Centrale del Mercure riaccesa, ambientalisti pronti alla battaglia

LAINO – (Comunicato stampa del Forum “Stefano Gioia”) La centrale fuma. In coerente continuità con la Giunta Scopelliti, anche per la Centrale Enel della Valle del Mercure -nel cuore del Parco Nazionale del Pollino-, la Giunta Oliverio (ma non era di centro-sinistra?) continua la sua (mala) opera, come per altre aggressioni ambientali, in dispregio dei diritti e degli interessi della popolazione della Valle. Cancellato il diritto alla salute, danni gravissimi all’occupazione, aggressione alla preziosa biodiversità del Parco, rischi anche sotto il profilo di possibili infiltrazioni della criminalità organizzata.

Centrale del Mercure parte la protesta. Il Forum Stefano Gioia ricorrerà alle vie legali

CASTROVILLARI - Proprio all’indomani della consacrazione del Parco del Pollino a sito UNESCO, cioè patrimonio dell’Umanità, la Regione Calabria non si nega l’ennesima figuraccia nel dare una ben miserabile immagine di sé, licenziando, a firma di oscuri ed iper-sbrigativi funzionari regionali, la terza autorizzazione alla centrale Enel della valle del Mercure.
Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners