Ordigno inespoloso a Palmi, intervengono gli artificieri di Castrovillari

CASTROVILLARI - Nei giorni scorsi un grosso ordigno inesploso è stato rinvenuto casualmente a Palmi (RC), durante dei lavori edili. Nella giornata di ieri con la collaborazione del personale Artificiere dell'11° Reparto Mobile della Polizia di Stato, la munizione è stata stabilizzata e messa in sicurezza. La granata, dal peso di oltre 55kg dei quali circa 12 di tritolo, lanciata ed inesplosa è stata neutralizzata ieri dagli Artificieri dell'Esercito, dell'11° Reggimento Genio, 2^ Compagnia Guastatori, di Castrovillari (CS), supportati attivamente dal personale del Commissariato della Polizia di Stato di Palmi (RC), con l'assistenza sanitaria della Croce Rossa.

Artificieri della "Manes" in Salento per una bomba americana

CASTROVILLARI - Un nucleo di Artificieri dell'Esercito nella giornata di ieri è stato inviato con urgenza nel Salento per un rinvenimento di un ordigno inesploso. Nel Comune di Surano (LE), durante la rimozione di un vecchio muretto a secco, un operatore di un mezzo di cantiere, ha scoperto un oggetto sospetto, subito rivelatosi un ordigno bellico inesploso.

Rinvenuto e fatto brillare ordigno bellico a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - Nella giornata di martedì 18 aprile, in cui ricorreva la festa patronale della cittadina albanofona, degli agricoltori nelle campagne di Spezzano Albanese, in Contrada S. Angelo, hanno rinvenuto un grosso oggetto che, dopo accurati controlli, è risultato essere un ordigno inesploso. Subito il ritrovamento è stato segnalato alla locale Stazione Carabinieri. È partito così il meccanismo di sicurezza della Prefettura di Cosenza, con l'intervento, nella giornata di ieri, degli Artificieri dell'Esercito, specializzati nella neutralizzazione dei residuati bellici.

Lo Polito cerca di salvare la caserma Manes

CASTROVILLARI - Il Comune di Castrovillari punta i piedi sulla ventilata ipotesi, girata nei mesi scorsi, che la Caserma “Manes” potrebbe essere chiusa. Così il Sindaco, Domenico Lo Polito,  ha indirizzato  una lettera  al Ministro della Difesa ed allo Stato Maggiore dell’Esercito chiedendo che non si dia corso  a quella  riorganizzazione la quale implicherebbe la cessazione della Caserma nel capoluogo del Pollino che ospita da anni l’11° Reggimento  Genio Guastatori  con comando a Foggia e che a Castrovillari, in Calabria,  vede l’unica rappresentanza.

I militare della "Manes" alle prese con una bomba da mortaio tedesco

BELSITO - I Guastatori della 2^Compagnia dell'11°Rgt Genio, sono intervenuti ieri in Contrada Cona, nel Comune di Belsito (Cs), per il rinvenimento di un ordigno bellico inesploso. L'oggetto è stato casualmente ritrovato in un terreno privato e gli specialisti della Caserma "Manes" di Castrovillari lo hanno identificato come una bomba da mortaio tedesca da 81mm. Supportati da una cornice di sicurezza delle Forze dell'Ordine e con la collaborazione dell'assistenza sanitaria, il Team ha messo in sicurezza, rimosso e trasportato l'ordigno in una cava poco distante dove è stato fatto detonare in maniera controllata.

Doppio intervento degli artificieri per residuati bellici

CASTROVILLARI - Intervento degli artificieri specialisti della 2^Compagnia Guastatori dell'11° Reggimento Genio di Castrovillari sul territorio regionale. Il primo ieri mattina presso la Grotta delle Ninfe in Cerchiara di Calabria (Cs) per una sospetta mina anticarro tedesca, poi invece rivelatasi fortunatamente, un rottame metallico inerte. Il secondo sempre ieri a Fabrizia (VV) su Corso Vittorio Emanuele all'interno di una casa da ristrutturare.

Due interventi degli artificieri della "Manes" di Castrovillari

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Duplice intervento ieri degli Artificieri dell'Esercito su due rinvenimenti casuali in Calabria. Gli artificieri della Caserma Manes di Castrovillari, sede della 2^ Compagnia Guastatori dell'11° Reggimento Genio, sono intervenuti nel reggino e nei pressi di Contrada S.Anna, presso Isola Capo Rizzuto (KR), già teatro del rinvenimento nel Gennaio 2015, di un grosso ordigno aereo di oltre due quintali.

Artificieri della "Manes" intervengono in Basilicata su residui bellici

CASTROVILLARI - Ieri, 14 aprile, intervento urgente per un Team Artificieri della "MANES" in terra di Lucania, a seguito di una segnalazione delle Forze dell'Ordine di Genzano di Lucania (PZ) per un ritrovamento di oggetti assimilabili ad ordigni in una cascina.
I militari della 2^ Compagnia Genio Guastatori di Castrovillari (CS), dell'11° Reggimento Genio, intervenuti sul posto hanno subito messo in sicurezza la zona del rinvenimento e recuperato rapidamente alcune bombe a mano, in pessimo stato di conservazione.
Gli ordigni, rinvenuti durante la movimentazione di vecchi attrezzi agricoli all'interno di una cascina, in Contrada "Mattina piccola", sono risultate essere quattro bombe a mano del tipo inglese N°36, contenenti alto esplosivo a frammentazione, completamente arrugginite e risultavano pericolose al maneggio.

Gli artificieri della Manes a lavoro per una bomba a Goiosa Jonica

CASTROVILLARI - (Comunicato stampa) Nei giorni scorsi, a seguito di una segnalazione urgente delle Forze dell'ordine, un Team Artificieri di pronto intervento, della Caserma "MANES" di Castrovillari (CS) ha operato a Marina di Gioiosa Jonica (RC).
Giunti sul posto, i Guastatori della seconda Compagnia dell'11° Reggimento Genio, hanno constatato che l'oggetto arrugginito e pericolosamente deteriorato, portato alla luce a seguito di un piccolo lavoro di sbancamento di un argine poderale, era un ordigno bellico di origine italiana, precisamente una bomba da mortaio da 81mm.

Rinvenuta granata d'artiglieria a Mormanno. Intervengono gli artificieri

MORMANNO – (Comunicato stampa) Intervento dei militari della "MANES" a Mormanno, su un residuato bellico rinvenuto in Contrada Pantano. Gli artificieri informati di questo ritrovamento nei giorni scorsi, sono intervenuti ieri mattina per neutralizzare il pericoloso residuato inesploso. La munizione, risalente al secondo conflitto mondiale, era una granata d'artiglieria tedesca anticarro da 75mm. Il Team intervenuto in c.da Pantano dopo averne constatato la pericolosità e lo stato di rinvenimento, ha provveduto al suo brillamento. Nonostante la corrosione e l'evidente stato di usura, la munizione ha regolarmente brillato sotto il riparo di sacchetti di sabbia predisposto dagli specialisti, per evitare la proiezione di micidiali schegge.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners