I lavoratori della raccolta rifiuti di Castrovillari ringraziano la Calabria Maceri In evidenza

  • Non mancano le polemiche e le accuse contro il sindaco e le vecchie gestioni
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
I lavoratori della raccolta rifiuti di Castrovillari ringraziano la Calabria Maceri

CASTROVILLARI – Dopo i repentini cambi di rotta in tema di gestione e raccolta dei rifiuti, a Castrovillari sembra tirare aria nuova di speranza. A sottolinearlo sono i 36 lavoratori addetti alla raccolta rifiuti che, dopo varie peripezie, mensilità non pagate o pagate in ritardo, crediti vantati e cambi di gestione, oggi scrivono una missiva in cui esprimono e sottolineano la loro gratitudine alla nuova gestione, la Calabria Maceri. È la nuova ditta appaltante, infatti, ad aver dato la possibilità ai lavoratori di “sorridere” per la Pasqua versando un anticipo di quello che dovrà essere il prossimo mensile. Nel documento, però, i lavoratori non mancano di sottolineare le difficoltà e il malumore causato da “promesse non mantenute” in tutto questo tempo.

«Ormai invasi dallo sconforto totale -scrivono-, e forse sembreremo anche ripetitivi (vantiamo soltanto 3 mensilità Femotet più TFR, 1 mensilità E-log, anche se pare disposta a erogarla a breve), ci teniamo soltanto a precisare che in data 17 dicembre 2015, in occasione del blocco del servizio di raccolta per rivendicare per l'ennesima volta i salari, il Sindaco Lo polito, accusandoci di scarso senso di responsabilità, anche se chiedevamo lo stipendio, si prese il pubblico impegno, sia sui giornali che sul web, di attuare i poteri sostitutivi convincendoci a riprendere il servizio. Il pagamento di uno stipendio sui 3 che vantavamo, con nostro sconforto, avvenne solo a fine gennaio 2016, ben dopo le festività natalizie. Da allora -evidenziano- niente più, solo uno scarica barile tra amministrazione e Femotet su una serie di importi che ad oggi vede solo uniche vittime noi e le nostre famiglie, nell'indifferenza totale anche nell'approssimarsi di questa Pasqua». Alla luce di questi fatti, dunque, i lavoratori colgono l'occasione per “esprimere tutta la propria rabbia nei confronti dell'amministratore della Femotet per la non disponibilità, anzi il rifiuto, a voler saldare i debiti”. Stessa rabbia anche nei confronti del Sindaco di Castrovillari che, come già detto, “da Natale si era assunto impegni non rispettati neanche fino ad oggi”. Così precisano: «Se solo in questa Pasqua possiamo leggermente sorridere, non potendo far altro che benedirli, è grazie al grande gesto di umanità compiuto dalla Calabra Maceri e Servizi che, solo dopo 2 settimane di lavoro, ci ha erogato un acconto permettendo almeno stavolta di poter in parte festeggiare insieme alle nostre famiglie con un pizzico di serenità. A loro -concludono- va il Grazie e l'affetto di noi tutti e che ciò serva di esempio a molta gente».

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners