Rischio idrogeologico: 2milioni di euro ad Oriolo

ORIOLO - Un altro finanziamento intercettato dall'Amministrazione Comunale di Oriolo, guidata dal sindaco Giorgio Bonamassa. Si tratta di un importante contributo di 2.188.500,00 destinato ad interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nell'area attraversata dalla Sp 156 in contrada Santa Marina.

Riapre, dopo il dissesto, la strada dei Cappuccini ad Oriolo

ORIOLO - Dopo importanti interventi di manutenzione a causa di un dissesto idrogeologico, la cosiddetta “Strada dei Cappuccini”, che collega il centro abitato di Oriolo con la zona alta della “serra”, sarà finalmente riaperta al traffico.
I movimenti franosi hanno interessato un tratto di oltre 400 metri impedendone così la viabilità aumentando i disagi anche per raggiungere diverse contrade e i comuni adiacenti di Canna, Nocara e Montegiordano.

Quote rosa ad Oriolo. Le precisazioni

ORIOLO - Avevamo scritto, in un articolo pubblicato la scorsa settimana, della sentenza del Tar Calabria che riteneva inammissibile il ricorso presentato per l’assenza di quote rosa in giunta. Le ricorrenti, signore Blotta e Varlaro, che affidarono all’avvocato Pierfrancesco De Marco il ricorso al Tar, in una nota precisano, “per amore di verità” che “la sentenza n. 278/15 con cui il Tribunale Amministrativo ha statuito l’illegittimità del decreto sindacale del 04/06/2014 , annullandolo, è passata in giudicato e, dunque, la statuizione in essa contenuta è intangibile”. La nota prosegue evidenziando che “avendo poi il Sindaco di Oriolo, con un nuovo decreto sindacale, riconfermato la medesima giunta, tutta al maschile, le ricorrenti si erano nuovamente rivolte al TAR, quale Giudice dell’ottemperanza, per verificare il rispetto della precedente statuizione”.

Oriolo prossimo ai "Borghi più belli d'Italia"

ORIOLO – Oriolo potrebbe presto entrare a far parte del prestigioso circuito dei "Borghi più belli d'Italia". Il condizionale è ancora d'obbligo, ma l'iter procedurale e diplomatico condotto dal sindaco Giorgio Bonamassa e dal delegato all’Urbanistica, Commercio, Artigianato e Attività produttive, Vincenzo Brancaccio sembra dare i suoi frutti.

Il Tar ritiene inammissibile il ricorso sulle quote rose ad Oriolo

ORIOLO - Il Tar della Calabria (Salvatore Schillaci, Presidente; Nicola Durante, consigliere, estensore; Emiliano Raganella, Primo referendario), in merito al ricorso proposto da due cittadine di Oriolo, Maria Giuseppa Varlaro e Rosanna Blotta, rappresentate e difese dall'avvocato Pierfrancesco De Marco, contro il comune di Oriolo, difeso dagli avvocati Ninni Parise e Francesco Bonamassa, in merito all’assenza di “quote rosa” nella giunta comunale nominata dal sindaco Giorgio Bonamassa, ha emesso sentenza di inammissibilità del ricorso. Di fatto, il Tar ha legittimato le nomine degli assessori Vincenzo Diego e Nicola Pugliese, dopo che, in un primo esame del ricorso, aveva annullato le nomine dei due assessori “per difetto di istruttoria”.

La Camera Minorile incontra gli studenti di Oriolo

ORIOLO - La Camera Minorile di Castrovillari, sezione distaccata di Catanzaro, ha incontrato gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto professionale per i Servizi Commerciali di Oriolo per discutere di “Genitorialità Responsabile e Diritto della Donna di non riconoscere il nascituro”. L’incontro di Oriolo è il secondo di una serie di eventi volti alla divulgazione della campagna informativa curata dalla Camera Minorile, dal titolo “Mamma Anonima e Bebè Salvo …. è Possibile”.

Riapre l'ufficio del Giudice di Pace ad Oriolo

ORIOLO - C’è grande soddisfazione ad Oriolo e nei comuni che fanno parte della gestione giuridica del Giudice di pace di Oriolo (Rocca Imperiale, Montegiordano, Canna, Nocara e Alessandria del Carretto), per l’annunciata riapertura di tale importante ufficio. La soddisfazione espressa dal vice sindaco di Oriolo, Vincenzo Diego, a nome del sindaco Giorgio Bonamassa e di tutta l’amministrazione comunale, viene a seguito della forma, da parte del ministro della giustizia, Andrea Orlando, del decreto del 27 maggio scorso con il quale veniva stabilito il ripristino degli Uffici del Giudice di Pace, soppressi in precedenza a seguito del riordino del sistema giustizia in Italia.

Tre denunce e 16 ettari di bosco privato sequestrato dal Corpo Forestale

ORIOLO - (Comunicato stampa) Il Corpo Forestale dello Stato ha proceduto nei giorni scorsi al sequestro di 16 ettari di superficie boscata di Pino d’Aleppo in località “Destra”del Comune di Oriolo in una proprietà privata. Il sequestro del bosco,  ricadente  all’interno della Zona di Protezione Speciale “Alto Ionio Cosentino”, sito della Rete Natura 2000 tutelato a livello comunitario dalla direttiva Habitat  è avvenuto per alcuni reati commessi durante l’esecuzione di lavori di taglio boschivo.  Il personale dei Comandi Stazione di Trebisacce e Oriolo ha accertato che nella superficie boscata, di proprietà privata si era proceduto ad operazioni di taglio boschivo condotte in modo irrazionale e non consentito dalle vigenti norme, al punto che l’area si presentava deturpata sotto il profilo paesaggistico e compromessa nelle sue funzioni idrogeologiche ed ecologiche.

Bombola di gas rinvenuta davanti al portone del municipio di Oriolo

ORIOLO - Una bombola di gas, piena ed efficiente, di quelle in uso per alimentare i fornelli delle cucine, è stata fatta trovare da ignoti, ieri mattina, dinanzi al portone d’ingresso principale del municipio  di Oriolo. A rinvenirla, un operaio comunale che si era recato, intorno alle sette di mattina, presso il municipio per timbrare il cartellino ed iniziare la sua giornata lavorativa. L’operaio che probabilmente era in possesso delle chiavi d’accesso alla struttura comunale, ha immediatamente avvisato gli amministratori che, increduli e basiti, hanno constatato la veridicità di quanto affermato dal dipendente comunale. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale Stazione, distante poche decine di metri dal municipio, che hanno posto sotto sequestro la bombola di gas ed avviato le indagini per scoprile l’autore o gli autori di quello che si teme possa essere un atto intimidatorio nei confronti dell’amministrazione comunale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners