Non ce l'ha fatta l'anziano di Rota Greca

ROTA GRECA - Non ce l’ha fatta l’anziano di Rota Greca ritrovato in fondo ad un dirupo dov’era finito con la sua auto. Franco Maierà, 78 anni, era stato ritrovato dopo diverse ore grazie ad un accurato lavoro di intelligence messo in atto dai Carabinieri della Stazione di Lattarico. Dell’uomo si erano perse le tracce dal primo pomeriggio di martedì. Maierà si era diretto con la sua auto verso la frazione Regina di Lattarico per il disbrigo di alcune faccende presso un’officina. Per cause in corso di accertamento l’anziano avrebbe però perso il controllo della sua Fiat Panda 4x4 di colore verde, finendo rovinosamente in un dirupo nelle campagne di Regina.

Anziano finisce nella scarpata con la sua auto. Ora è ricoverato all'ospedale di Cosenza

ROTA GRECA - Brutta avventura per un anziano di Rota Greca che adesso si trova ricoverato in prognosi riservata all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. Si tratta di Franco Maierà, 78 anni, originario di S. Martino di Finita e residente a Rota Greca. L’uomo, di cui si erano perse le tracce dal primo pomeriggio di martedì, è stato ritrovato dopo diverse ore grazie ad un accurato lavoro di intelligence messo in atto dai Carabinieri della Stazione di Lattarico. Maierà si era diretto con la sua auto verso la frazione Regina di Lattarico per il disbrigo di alcune faccende presso un’officina.

Incidente a Spezzano: il Giudice di Pace annulla gli accertamenti su alcol test

SPEZZANO ALBANESE – Il Giudice di Pace accoglie il ricorso, presentato da Eliseo Borgia di Spezzano Albanese, contro il verbale di contestazione dei Carabinieri di San Marco Argentano (redatto il 10 maggio scorso dopo un violento incidente lungo la Sp241 nel centro cittadino arbëresh) e contro il decreto emesso dal Prefetto di Cosenza, annullando i provvedimenti e gli atti ad essi collegati.
A rendere pubblici i documenti sulla propria pagina facebook è lo stesso interessato il quale, a gran voce e con fierezza, scrive: «Diritto di cronaca mi ha crocifisso senza motivo, ma la verità viene sempre a galla. Il Giudice di Pace mi ha ridato quella dignità che tanto mi era stata ingiustamente tolta.
Ora saranno gli organi di stampa a rispondere innanzi all'autorità giudiziaria della diffamazione ingiusta operate nei miei confronti».

Incidente sulla Ss283 nel comune di Tarsia. Quattro persone coinvolte

TARSIA - Un brutto incidente si è verificato prima dopo le ore 16 di oggi lungo la Ss283 (detta delle Terme) nel Comune di Tarsia. Due auto, una con a bordo due cittadini stranieri e l'altra con due persone di Cerzeto, sono entrate in collisione toccandosi sulla fiancata e poi finendo una contro il guardrail. Incerte, ancora, le cause dell'accaduto.

Alcoltest tre volte superiore al livello consentito. Denunciato lo spezzanese che non ha rispettato lo stop

SPEZZANO ALBANESE – È risultato essere positivo al test alcolemico l'uomo che nella notte fra sabato e domenica scorsa ha violentemente impattato contro un'auto che procedeva su Via Nazionale a Spezzano Albanese. Sarebbe di ben tre volte superiore al limite consentito dalla legge il livello di alcol nel sangue rinvenuto dalle analisi richieste dai Carabinieri del Norm della Compagnia di San Marco Argentano, guidata dal Capitano Giuseppe Sacco. Sarà così denunciato per guida in stato di ebrezza, con conseguente sequestro del veicolo e il ritiro della patente, il giovane spezzanese che, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, non si sarebbe fermato allo stop all'altezza del bivio del distributore Agip nella cittadina arbëreshe.

Non si ferma allo stop e colpisce in pieno un'auto. Grave incidente a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE – Un brutto incidente si è verificato intorno alle 00.30 di questa notte a Spezzano Albanese, all'incrocio di Via Nazionale e la benzina Agip. Dalle prime ricostruzioni un'auto, una peugeot 208, con a bordo due ragazze del posto, scendeva dal bivio di Tarsia e Terranova da Sibari verso il centro del paese. Un'altra auto guidata da un altro giovane spezzanese sarebbe uscita dall'incrocio senza rispettare lo stop e colpendo violentemente la peugeot sul lato anteriore sinistro. Una botta durissima che fa sobbalzare le due donne che evidentemente subiscono un fortissimo urto.

L'addio commosso di Lattarico al giovane Fabio Settembrini

LATTARICO - Occhi pieni di lacrime, fiori e palloncini per un’altra giovane vita spezzata sull’asfalto. Lattarico ieri si è fermata per l’addio a Fabio Settembrini, 32anni, deceduto in Sardegna a seguito di un violentissimo impatto della sua auto, un’Audi A4 station, cui era alla guida, contro una mucca che stava pascolando in mezzo alla carreggiata, sulla S.S. 131 Dcn, nel tratto tra Ottana e Nuoro. Il giovane si era trasferito in Sardegna per stare con la fidanzata. Ma il suo paese era nel suo cuore.

Incidente con una mucca, muore giovane di Lattarico

Fabio SettembriniLATTARICO - Sgomento, cordoglio e incredulità. Sono questi i sentimenti che dalle prime ore di ieri pervadono i lattarichesi. La notizia della tragica morte di Fabio Settembrini, in Sardegna, ha gettato nello sconforto l’intera comunità di Lattarico. Il 32enne è deceduto a seguito del violentissimo impatto della sua auto, un’Audi A4 station, cui era alla guida, contro una mucca che stava pascolando in mezzo alla carreggiata. Il tragico sinistro, forse a causa del buio e della pioggia, è avvenuto domenica sera, poco dopo le 22.30, sulla Ss 131 Dcn, nel tratto tra Ottana e Nuoro.

Ubriaco e senza patente il bulgaro che ha investito i pedoni a San Lorenzo del Vallo

SAN LORENZO DEL VALLO - È stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente il conducente di un veicolo che nella tarda serata di sabato scorso ha investito due pedoni in viale della Libertà a San Lorenzo del Vallo. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Marco Argentano, intervenuti a seguito del sinistro, hanno infatti sottoposto alla prova dell’etilometro il conducente del veicolo, un 24enne di origini bulgare domiciliato a Terranova da Sibari, accertando che il tasso alcolemico era di tre volte superiore al limite consentito di 0,5 g/litro.

Traffico in tilt sulla s.s. 177 per uno scontro frontale tra due auto

ROSSANO – Traffico bloccato sulla S.S. 177, stamani, per uno scontro frontale tra due autovetture. Un episodio che, in modo particolare, ha fatto infuriare i numerosi residenti e quanti, per motivi di lavoro ed altro, sono costretti a percorrere quel tratto di strada, dopo la chiusura della S.P. 188, per raggiungere il centro storico bizantino. Un tratto di strada, come ribadiamo ancora una volta, ad una sola corsia di marcia, dopo i danni provocati dall'alluvione del 12 agosto 2015, in cui, quotidianamente, si registrano disagi di ogni genere. La S.S. 177, ogni giorno, è trafficata da autobus di linea, furgoni, autocarri, autovetture, ciclomotori, dove, in alcune ore della giornata, l'intenso traffico fa registrare lunghe code sulla Strada Statale che collega lo Scalo cittadino al borgo antico. Il Movimento “Terra e Popolo,” dopo la protesta dei giorni scorsi, chiede un intervento immediato alle istituzioni locali, provinciali e regionali, affinché possa essere riaperta la S.P. 188 per evitare ulteriori incidenti sulla S.S. 177.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners