Non hanno ancora un nome i resti umani rinvenuti nello Jonio

CORIGLIANO - Non ha ancora un nome il cranio rinvenuto lo scorso 16 marzo al largo dello Jonio. Le indagini proseguono a ritmo serrato, ma risalire all’identità dei resti umani rinvenuti appare estremamente difficile.
Dopo un primo esame sui resti, effettuato dal medico legale Trotta, il cranio è attualmente custodito presso l’obitorio di Corigliano Calabro.
L’ipotesi che si tratti del trentottenne materano scomparso mesi fa nella zona di Rocca Imperiale durante una pescata, sembra essere la più accreditata. Per il momento nessuna pista resta esclusa. I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro stanno effettuando indagini anche sulle denunce di persone disperse nella zona pervenute negli ultimi mesi.

Sequestrata oltre una tonnellata di novellame, 4mila euro di multa

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) La scorsa notte i militari della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro, durante un'attività di controllo protrattasi per l'intera nottata, hanno posto sotto sequestro oltre una tonnellata di novellame di sarda, comunemente chiamato "bianchetto", contenuto in oltre 110 cassette di polistirolo. I militari, in località Thurio di Corigliano Calabro, hanno infatti intercettato un carico di novellame pronto ad essere immesso illegalmente nella filiera commerciale della pesca e che, se venduto al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 15.000 Euro.

Rinvenuti resti umani nella rete di un peschereccio. I carabinieri indagano

CORIGLIANO - Alle nove circa di questa mattina sono stati rinvenuti resti umani al largo di Rocca Imperiale (CS) dal peschereccio trebisaccese “Nicola Andrea”.
Il capitano Andrea Guttieri e i due membri dell’equipaggio Nicola Guttieri e Raul Bentivenga erano a bordo del loro peschereccio per una quotidiana battuta di pesca. «Oddio Andrè, qui c’è una testa umana», ha urlato il pescatore Nicola al capitano, accortosi di aver pescato nella loro rete un cranio. Tempestivamente hanno avvisato la Capitaneria di porto di Corigliano Calabro dirigendosi verso essa.

La Marina Militare incontra gli studenti di Bisignano

BISIGNANO – (Comunicato stampa) L'Istituto d'Istruzione Superiore, Liceo Scientifico “E. Siciliano” - ITI, di Bisignano  continua a tenere alto il profilo professionale offrendo, nel proprio programma di offerta formativa, nuovi input per i propri ragazzi (uomini e donne). Infatti, si è tenuta nella mattina di giovedì 23 febbraio presso l'aula magna dell’Istituto medesimo un incontro con l'Associazione Nazionale Marinai d'Italia gruppo “V. Guagliani” di Cosenza, in collaborazione con il Comando della Circoscrizione Marittima di Cetraro competente per territorio.

A Corigliano complessa esercitazione di "port security"

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Un’esercitazione complessa di “port security” si è svolta, nella giornata del 10 febbraio, all’interno del porto di Corigliano Calabro, organizzata dalla Capitaneria di porto e condotta sulla banchina 1.
Nello scenario è stato simulato un attentato di matrice terroristica consistente nel posizionamento di un ordigno esplosivo sotto una delle lavatrici del locale lavanderia della motonave “SIDER MARLEEN”, ormeggiata presso la banchina 1 per svolgere operazioni commerciali.

Esercitazione anti inquinamento a largo del porto di Corigliano

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Nella mattinata odierna si è svolta un’esercitazione antinquinamento, denominata «Pollex 2016», nelle acque antistanti il porto di Corigliano Calabro, a circa 2 miglia dall’imboccatura.
L’esercitazione, preceduta nei giorni scorsi da una riunione operativa tenutasi in Capitaneria di porto, è finalizzata a testare la macchina organizzativa da mettere in campo per il contrasto a tipologie di eventuali inquinamenti causati dalla fuoriuscita in mare di idrocarburi o altre sostanze nocive e pericolose.
Lo scenario simulato è uno sversamento accidentale in mare di idrocarburi, segnalato da una imbarcazione da diporto in transito.

La Marina Militare incontra gli studenti del "Bachelet"

SPEZZANO ALBANESE – L'Istituto d'Istruzione Superiore, Liceo Scientifico “V. Bachelet” - Ipa, di Spezzano Albanese continua a tenere alto il profilo professionale offrendo, nel proprio programma di offerta formativa, nuovi input per i propri ragazzi. Infatti, si terrà domani mattina alle 9.15 presso l'aula magna del Liceo un incontro con l'Associazione Nazionale Marinai d'Italia gruppo “V. Guagliani” di Cosenza, in collaborazione con il Comando della Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro.

La Capitaneria di Corigliano festeggia Santa Barbara

CORIGLIANO CALABRO – (Comunicato stampa) Il Comandante della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Corigliano Calabro, Capitano di Fregata (CP) Canio MADDALENA ed il personale militare e civile del Compartimento marittimo hanno festeggiato Santa Barbara, la celeste patrona della Marina Militare, venerdì 2 dicembre con una celebrazione eucaristica nella Chiesa - Santuario di Santa Maria ad Nives, nel quartiere marinaro di Schiavonea, presieduta da Don Giuseppe Straface su delega dell’Arcivescovo di Rossano-Cariati Mons. Giuseppe Satriano e che ha visto la concelebrazione del Parroco Padre Lorenzo Fortugno.

Cambio di comando alla Capitaneria di Porto di Corigliano. Bruno saluta Perrotti

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Il Consigliere delegato ai Trasporti della Provincia di Cosenza, Franco Bruno, rivolge un caloroso saluto e un doveroso ringraziamento per il lavoro svolto al Capitano di Fregata Francesco Perrotti, Comandante della Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro, che dopo due anni lascia la Città per un nuovo e prestigioso incarico.

Tre diportisti salvati dalla Guardia Costiera a Cariati

CARIATI – (Comunicato stampa) Nella serata di sabato scorso un’operazione di soccorso in mare è stata condotta nelle acque di Cariati tra le località Santa Maria e Tramonti dal personale dell’Ufficio Locale Marittimo, coordinata dalla Guardia Costiera di Corigliano Calabro.
Alla sala operativa è infatti giunto intorno alle 18.30 l’allarme che a bordo di un piccolo gommone tre diportisti, a circa 2 miglia nautiche di distanza dalla costa, non riuscivano a rientrare a causa delle avverse condizioni del mare nel frattempo ingrossatosi per l’arrivo di un fortissimo, improvviso temporale.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners