Terminati i festeggiamenti in onore di San Nilo Abate

Terminati i festeggiamenti in onore di San Nilo Abate

ROSSANO – Sono terminati, nella Città del Codex, i festeggiamenti in onore di San Nilo Abate (Santo protettore di Rossano). Si sono vissuti quattro giorni, dal 23 al 26 settembre 2017, all'insegna della fede e della devozione. Quattro i Vescovi che, per l'occasione, hanno celebrato la Santa Messa, in Cattedrale, alla presenza di tanti fedeli. Questi sono: Mons. Donato Oliverio (Vescovo della Diocesi di Lungro), Mons. Francesco Milito (Arcivescovo della Diocesi di Oppido-Mamertina-Locri), Mons. Luigi Renzo (Arcivescovo della Diocesi di Melito-Nicotera-Tropea) e Mons. Giuseppe Satriano (Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati).

Diversi, poi, gli eventi in città. Si è iniziato sabato 23 settembre con l'esibizione, in Cattedrale, del Coro di voci bianche “I COLORI CANTORI” diretto dal Maestro Cesare Sisca. Bravi, tra l'altro, i due giovani presentatori: Angela Cortina e Cataldo Cruceli. Domenica 24 settembre, nella centralissima Piazza Steri, si è assistito al concerto live con l’esibizione della band musicale di Simone Luzzi di Acri (Cosenza) e la pizzica proposta dal gruppo Folk “LA STELLA” di Ostuni (Brindisi). Lunedì 25 settembre, invece, si è dato vita alla rievocazione storica della vita di Nicola Malena (diventato poi San Nilo). A rendere suggestive ed originali le scene, curate dal coordinatore artistico Francesco Caligiuri, è stato il Coro Polifonico "Città di Rossano" diretto dal Maestro Nino Sicilia (grazie anche alla fattiva e preziosa collaborazione del soprano Bina Viscovo) e le allieve della Scuola Internazionale di Danza diretta da Carmen Biscardi. I testi sono stati curati, per l’occasione, da Giuseppe Roma. Martedì 26 settembre, dopo la Santa Messa in Cattedrale alla presenza di molte autorità civili e militari, si è dato vita alla consueta e tradizionale Processione, arricchita con personaggi che hanno caratterizzato la vita del Santo e dal gruppo sbandieratori di Carovigno (Brindisi), per le vie dell’incantevole centro storico bizantino. La Processione, inoltre, è stata accompagnata dalla Banda Musicale "Nicola Gorgoglione" di Pietrapaola (CS). In Piazza Steri, invece, c'è stata la cerimonia di consegna delle chiavi al Santo Patrono, San Nilo, da parte del sindaco Stefano Mascaro, ma si è assistito, dopo il corale discorso del Vescovo Satriano che ha rimarcato la figura di San Nilo e non solo, all'esibizione dei bravi sbandieratori di Carovigno. In serata, dopo la benedizione finale al rientro della Processione in Cattedrale, i tanti cittadini rossanesi hanno raggiunto, in seguito, la centralissima Piazza Steri per assistere al concerto live del gruppo rock “THE CHAMBERS”. Un plauso, oltre agli artisti e figuranti, all'intero staff della pastorale diocesana che, nei giorni di festa, hanno allestito una serie di stand in cui sono state preparate pizzette fritte con pomodoro e mozzarella, crocchette di riso ed i tradizionali "scoratedd" (dolci tipi calabresi). Si sono vissuti, dunque, quattro giorni all'insegna della fede e della devozione, nella Città del Codex in onore di San Nilo Abate (Santo patrono di Rossano), in cui non sono mancati, tra l'altro, momenti di adorazione, aggregazione e divertimento.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners