Fiamme a Trebisacce, i danni crescono

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Fiamme a Trebisacce, i danni crescono

TREBISACCE - Resta ancora drammatica la situazione sul Monte Mostarico in particolare nella fascia tra Trebisacce e Albidona. Dopo l’inferno di fuoco abbattutosi in questi giorni la situazione sembrava essersi placata grazie alla pioggia delle ultime ore; a quanto pare, però, secondo indiscrezioni, da pochi minuti si intravede la nascita di nuovi focolai sul Monte.

Gli incendi, sviluppatisi a catena si sono estesi in più punti, raggiungendo l’apice nella notte tra martedì e mercoledì scorso durante la quale, a causa del forte vento, le fiamme si sono propagate sempre più distruggendo e trasformando in cenere l’intero patrimonio boschivo.
Tante le stalle distrutte, animali arsi vivi e famiglie evacuate a causa delle fiamme altissime che nel corso degli ultimi 4 giorni hanno martoriato l’intera zona e la sua folta vegetazione.
Intere vigne e masserie danneggiate, tanti i contadini presi dallo sconforto che hanno visto andare in fumo tutti i loro sacrifici di una vita.
Per ore uomini a mani nude hanno provato con ogni mezzo a placare le fiamme, ma non sono mancate le polemiche nei confronti di Regione e Protezione Civile, per la scarsa tempestività nella gestione degl’interventi in loco.
Si attendono nelle prossime ore nuove delucidazioni in merito alle ricerche dei possibili piromani colpevoli di questo disastro immotivato.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners