Lotta alla prostituzione. La Polizia multa clienti e meretrici

CORIGLIANO - Prosegue il potenziamento, voluto dal Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio, dei servizi di vigilanza e controllo in alcune aree del territorio dei Comuni di Corigliano Calabro e Cassano all’Ionio, con particolare riguardo al contrasto del fenomeno della prostituzione, sulla Statale 106 e strade interconnesse.
Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di P.S. di Rossano unitamente a quello del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza individuava sulla SS 106, nr. 3 donne straniere, intente a prostituirsi e 3 uomini che, attirati dall’abbigliamento succinto e dall’inequivocabile comportamento delle meritrici, si erano fermati con l’autovettura.

Lotta alla prostituzione, la Polizia ferma tre straniere con i clienti a Corigliano

ROSSANO – (Comunicato stampa) Continua senza sosta l’attività di contrasto alla prostituzione nel Comune di Corigliano da parte del personale del Commissariato di P.S. di Rossano, su disposizione del Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo CONTICCHIO, che ha intensificato i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del comune di Corigliano ed in particolare sulla statale 106, al fine di contrastare il fenomeno di tale mercimonio su strada da parte di donne straniere, provenienti soprattutto dall’Est Europeo.

Continua la lotta alla prostituzione a Corigliano

CORIGLIANO - Il contrasto alla prostituzione nel territorio del Comune di Corigliano Calabro (CS) operato dalla Polizia di Stato è continuo. Su disposizione del Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio, le aree interessate dal fenomeno criminale sono sottoposte di continuo a servizi di vigilanza da parte del personale della Polizia di Stato. Al riguardo, personale del Commissariato P.S. di Rossano, e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, nell’effettuare gli ennesimi controlli, ha individuato 2 donne di nazionalità bulgara intente a prostituirsi.

Lotta alla prostituzione, la Polizia ferma tre straniere con i clienti

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) L’attività di contrasto alla prostituzione nel territorio del Comune di Corigliano Calabro da parte del personale della Polizia di Stato è costante.
Su disposizione del Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio, alcune aree interessate dal mercimonio sono giornalmente sottoposte a servizi di vigilanza e controllo da parte del personale della Polizia di Stato.
In particolare viene attenzionata la Strada Statale 106 Jonica e le tante diramazioni alla stessa collegate.

La Polizia continua la lotta alla prostituzione sulla Ss106

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Continua senza sosta l’attività di contrasto alla prostituzione nel comune di Corigliano da parte del personale del Commissariato di P.S. di Rossano, su disposizione del Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, che ha intensificato i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del comune di Corigliano ed in particolare sulla statale 106.

Continua la lotta alla prostituzione sulla Ss 106

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Si potenziano, su disposizione del Sig. Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del Comune di Corigliano Calabro, in particolare sulla statale SS106, finalizzati al contrasto del fenomeno della prostituzione da parte di donne straniere provenienti soprattutto dall’Est europeo.

Prostituzione sullo Jonio, la Polizia a lavoro per contrastare il fenomeno

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Nella nottata odierna, personale della Squadra Mobile della Questura di Cosenza, con la collaborazione di personale del Commissariato di P.S. di Rossano, ha dato esecuzione ad Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare Personale emessa dal Tribunale di Castrovillari nr. 1548/16 R.GIP, nei confronti di 6 soggetti ritenuti responsabili dei reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Contrasto alla prostituzione sulla Ss106: 7 uomini e 6 donne multate

CORIGLIANO – (Comunicato stampa) Si potenziano, su disposizione del Sig. Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del Comune di Corigliano Calabro, in particolare sulla statale SS106, finalizzati al contrasto del fenomeno della prostituzione da parte di donne straniere provenienti soprattutto dall’Est europeo.
Nel corso della serata di ieri 18.04.2016, personale del Commissariato di P.S. di Rossano individuava sulla SS 106, nr. 6 donne di nazionalità romena, di circa 30 anni, intente a prostituirsi e nr. 7 uomini che, attirati dall’abbigliamento succinto e dall’inequivocabile comportamento delle stesse, si erano fermati con le autovetture.

Contrasto alla prostituzione. Due donne e sei clienti fermati dalla Polizia

CORIGLIANO - Continua senza sosta l’attività di contrasto alla prostituzione nel comune di Corigliano da parte del personale del Commissariato di P.S. di Rossano, su disposizione del Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, che ha intensificato i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del comune di Corigliano ed in particolare sulla statale 106, al fine di contrastare il fenomeno di tale mercimonio su strada da parte di donne straniere, provenienti soprattutto dall’Est Europeo.

Contrasto della prostituzione, intensificati i controlli a Corigliano

CORIGLIANO CALABRO - (Comunicato stampa) Si intensificano, su disposizione del Sig. Questore della Provincia di Cosenza dr. Luigi Liguori, i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del Comune di Corigliano Calabro, in particolare sulla statale SS106, finalizzati al contrasto del fenomeno della prostituzione da parte di donne straniere provenienti soprattutto dall’Est europeo. Nel corso della serata di ieri 28 gennaio, personale del Commissariato di P.S. di Rossano e del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza individuava sulla SS 106, nr. 4 donne straniere di anni 30 circa - di cui una di nazionalità albanese e tre di nazionalità romena - intente a prostituirsi e nr. 4 uomini che, attirati dall’abbigliamento succinto e dal comportamento delle stesse, si erano fermati con le loro autovetture.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners