San Marco, radio sociale sostiene la legge sui cani-guida

  • Le tante iniziative di Salvatore Vainieri e del suo team
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Vainieri con la "sua" Soave e Parise (Fidas) Vainieri con la "sua" Soave e Parise (Fidas)
Hostaria Antico Borgo

SAN MARCO ARGENTANO - Radio Scs, acronimo di Radio scalo San Marco, non è solo un’emittente web ma soprattutto una “radio sociale” che riesce ad occuparsi di una miriade d’iniziative. Tra queste, grazie alla forza di volontà del suo presidente Salvatore Vainieri, che è anche il delegato dell’Unione italiana ciechi sanmarchese, ha incontrato di recente il sostegno del consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea,

il quale ha già presentato una proposta di Legge sui “cani-guida” per i non vedenti, che in Italia, malgrado la legislazione nazionale, regionale e comunitaria, contrariamente a quanto accade in altri paesi europei, non riscontra sempre la consapevolezza dei cittadini riguardo al diritto d’accesso e di movimentazione degli “amici più fedeli”, che mai come in questo caso dimostrano l’affetto verso gli uomini.  Esempio lampante è “Soave”, il nome del cane, razza “Golden retriever” che accompagna il buon Salvatore dappertutto. Fra le iniziative messe in campo dall’Associazione, che fa capo alla radio, quella denominata “Io qui posso entrare” per la legge numero 60/2006 sull’accesso dei “cani-guida nei luoghi pubblici”. Infatti, ai titolari d’esercizi pubblici che hanno aderito al progetto, è stato consegnato un attestato di partecipazione. Vi è di più. L’emittente ha sposato la tecnologia digitale per aiutare i non vedenti, perché ha fatto sviluppare una “app” che si può scaricare sugli smartphone per indicare, tramite “Google maps” i punti dove i cani-guida possono entrare sul territorio. Fra i tantissimi vantaggi a sostegno delle categorie più deboli, va ricordato, inoltre, l’importante protocollo d'intesa siglato dalla Fidas, il cui presidente regionale è il giovane Antonio Parise. Chi si occupa di donazione sangue e tutela dei corretti stili di vita ha voluto fare “sinergia” con la web “radio sociale” gestita da alcuni non vedenti: due associazioni se vogliamo diverse, ma che stanno già collaborando, cooperando e sostenendosi a vicenda. Infine, proprio per parlare di “cani-guida” e del loro impegno nel sociale, lo scorso 16 ottobre Vainieri ed alcuni collaboratori sono stati ospiti della rete televisiva “Ten”.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners